Il Tribuno
Fondatore: Alberico Giostra RSS Feed
"Il nostro Presidente non vuole dei leccapiedi. Ciò che vogliamo sono uomini indipendenti e integri che, una volta che avremo preso le nostre decisioni, concorderanno con ognuna di esse". Joseph Heller, "Gold" (1979)
 
News by Dire
Alberico Giostra 03 Giugno 2010
IL CILICIO E LE MANETTE
Insomma neanche stavolta la bufera che lo ha investito sembra aver impensierito Di Pietro. La sua reazione alle dichiarazioni di Zampolini è stata vibrante come al solito e avrà ringalluzzito i disorientati tifosi dell'ex eroe di mani pulite. Eppure conoscendo il popolo dipietrista qualche segno questa storia potrebbe lasciarlo. Risulta infatti da una recente indagine realizzata in Emilia Romagna che gli elettori dell'Idv di quella regione sono i più laici e mangiapreti in assoluto. Insomma Tonino nel cuore della provincia più rossa d'Italia, nella Romagna repubblicana e massona, raccoglie suffragi di un'opinione pubblica ancora più radicale di quella che vota Pd e sinistra, cittadini che evidentemente non amano il cattolicesimo cui attribuiscono una certa tendenza "perdonista" ed ecumenica, ipocrita e lassista, e vedono di contro nell'ex pm il portavessilli di un'intransigenza moralista e giustizialista di cui avrebbe bisogno il paese. Ora questi elettori, che come molti altri dell'Idv non sanno di prendere cantonate terribili, che cosa debbono pensare scoprendo che il loro leader, oltre ad avere riempito il partito di ex Dc, oltre ad essere un ex seminarista e un fedele di Padre Pio, avrebbe anche ottenuto un appartamento per sua figlia dalla Propaganda Fide? Perchè, se è vero che Di Pietro non sapeva nulla dell'immobile di via della vite n.3 dove ha trovato sede il giornale di partito, come spiega qui accanto la ex direttrice Delia Cipullo, è invece vero come ha ammesso Silvana Mura a chi scrive, che nella casa di via delle quattro fontane, inizialmente doveva andare ad abitare Anna Di Pietro. La ragazza quella casa forse non l'ha mai nemmeno vista, ma di fatto era entrata nelle disponibilità dell'entourage dipietrista come prova la inoppugnabile circostanza che è ancora abitata dalla Mura. E dunque Di Pietro sapeva. A meno che la figlia non abbia cercato casa a sua insaputa. Inoltre nel suo difendersi nessuno ci toglie la sgradevole impressione che si sia preoccupato soprattutto di sè stesso e un pò meno della sua tesoriera. Perchè, se anche tutte le cose dette da Zampolini fossero false, una è sicuramente vera: Silvana Mura abita ancora in una casa dei "preti", e ad avergliela trovata è quello Stefano Pedica impenitente globe trotter della politica, con parenti alti prelati e zie madri badesse, che ha persino fondato la corrente dei "Teoleg", i dipietristi cattolici, i Binetti del giustizialismo, quelli che oltre a giocare con le manette si baloccano anche coi cilici. Affittare case dai preti è un reato? Ovviamente no, ma visti i modi con i quali si riesce ad entrarne in possesso dal vaticano, e sui quali indagano i magistrati, è moralmente e politicamente inopportuno. Esattamente come era inopportuno per un magistrato prendere soldi in prestito da Gorrini e D'Adamo, andare a cena con uno come Contrada, candidare ex golpisti e piduisti. Di Pietro infatti sa distinguere benissimo tra ciò che è reato e ciò che non lo è. Ma è molto meno bravo nel capire che cosa è moralmente elegante. Speriamo che quei mangiapreti dell'Emilia Romagna che a noi piacciono tanto, se ne rendano finalmente conto e la prossima volta votino qualcuno che dei "preti" non vuol sentire nemmeno parlare. Figuriamoci affittargli le case.  


 


Alberico Giostra

Avvertenza. Tutti i commenti inviati consentono di risalire all'autore, pertanto chi utilizza questo spazio si assumerà la piena responsabilità civile e penale delle proprie affermazioni.

 

Inserisci commento
Nome e cognome
Email (facoltativa)
Ripeti codice
Commento
Caratteri rimanenti: 3000

 


Bacheca
"ORLANDO NON SLOGGIA DALLA CAMERA" LA LETTERA DI PROTESTA DI VATINNO, IL SUO SUCCESSORE, USCITO DALL'IDV.
SONIA ALFANO NON E' PIU' UN'EUROPARLAMENTARE DEL'IDV.
IDV REGGIO. I PADRONI DEL PARTITO RIFIUTANO LE ISCRIZIONI DELLA SOCIETA' CIVILE E CHIEDONO RISARCIMENTI A MATTEO RIVA.
"LA MIA SQUALLIDA, NAUSEANTE, MORTIFICANTE ESPERIENZA IN IDV"


Rassegna stampa
BLOG. "CASALEGGIO-GRILLO, LA POLITICA COME GIOCO DI RUOLO, A LORO DELLA DEMOCRAZIA NON IMPORTA NULLA".
SONDAGGI. M5S PROMOSSI PER GUIDARE LE CITTA' MA NON IL PAESE. IL PD PRIMO PARTITO 27,56%.
SINDACO DIMEZZATO. PIZZAROTTI (PARMA) SI PIEGA A GRILLO: "TAVOLAZZI NON SARA' DIRETTORE GENERALE"
GRILLO: "SARDI, CACCIATE GLI INVASORI"... GRILLO PER PRIMO !!
SONIA ALFANO (Europarlamentare): "A ME L'IDV HA PREFERITO CHI INCONTRA I BOSS".

Fedeli alla linea

 

Il Tribuno - Libro di Alberico Giostra

Il Tribuno   Home | Politica | Politica locale | Editoriali | Interviste | Contact | Leggi e codici | Dizionario sinonimi | Ricette | News | Commenti | P.IVA: ftcrfl65m69f839j