Il Tribuno
Fondatore: Alberico Giostra RSS Feed
"Il nostro Presidente non vuole dei leccapiedi. Ciò che vogliamo sono uomini indipendenti e integri che, una volta che avremo preso le nostre decisioni, concorderanno con ognuna di esse". Joseph Heller, "Gold" (1979)
 
News by Dire
La Redazione 09 Luglio 2010
VOTA LA MOZIONE! IL TRIBUNO.COM PUBBLICA I DUE DOCUMENTI PRINCIPALI DEL CONGRESSO PROVINCIALE DI BOLOGNA. SCEGLIETE QUELLO CHE PREFERITE. SARA' L'UNICA VOTAZIONE NON TRUCCATA.
A SFIDARSI SONO STATI SANDRO MANDINI E NICOLA ATZENI.
Il primo è il coordinatore provinciale uscente, neoconsigliere regionale eletto nel listino, espressione della maggioranza e di Silvana Mura. Chiede continuità e impegno. Il secondo è il rappresentante della minoranza e chiede regole, partecipazione e democrazia interna. Il congresso ha scelto Mandini con 110 voti contro i 17 di Atzeni. Leggete le mozioni e scegliete liberamente: voi potete farlo perchè non subite come gli iscritti Idv i ricatti di candidature, rimborsi, nomine, espulsioni e sospensioni e non temete la "fatwa" della casta locale.
La Redazione

Avvertenza. Tutti i commenti inviati consentono di risalire all'autore, pertanto chi utilizza questo spazio si assumerà la piena responsabilità civile e penale delle proprie affermazioni.
Commenti
Felice D'Ambrosio 2010-07-13 12:54:44

Caro Nicola Tu sai come tutti del resto, che l'IDV è nato come movimento nel 1999 e da allora ad oggi la fisionomia dello stesso ha subito cambiamenti irreversibili .
Il Partito è e rimane piramidale, verticista inamovibile e questo ha e permette a chi lo guida una blindatura perenne . Non mi permetto di entrare nel merito di questioni interne al Tuo Partito, ma leeggendo attentamente sia la Tua mozione che quella di Sandro Mandini denoto una certa convergenza d'intenti, nella prima mozione di Mandini che chiede continuità ed impegno, vi è anche e, non è stato messo a caso un intelligente " forse " che lascia aperta la porta a chi, magari, in un prossimo futuro abbia dei ripensamenti del tutto legittimi rientrando di fatto nel Partito .
Nella Tua mozione scritta con passione, intelligemente motivata, ricordi a tutti sia Dirigenza che iscritti su quali veri Valori sia nata l'Italia dei Valori, gli stessi che hai fatto Tuoi , ma che per motivi che sono assai sfuggenti come la politica del resto, da una parte del Partito sono stati disattesi . Mi chiedo oltremodo, come mai se in tutto il resto d'Italia ci sono state dimissioni di molti per via di commissariamenti o in qualche caso di espulsioni vere o presunte, a parte il commissariamento della Segreteria cittadina di Bologna guidata dall Avv. Domenico Morace,che è stato eletto mediante una mozione politica, votata dalla stragrande maggioranza degli iscritti nel Marzo del 2009, mi ciedevo appunto come mai nella città di Bologna e da parte della sua Segreteria provinciale, guidata da Plinio Maria Lenzi, nonchè del Coordinamento Regionale la cui responsabilità è allo stato affidata all' on. Mura non vi è stato e non vi è attualmente, nessuna espulsione dal Partito o sospensione almeno parziale dallo stesso, il Baraccano 1 insegna . Che se ne dica non mi pare che allo stato attuale sia venuta a mancare Democrazia da parte della dirigenza tutta dell' I D V bolognese, almeno nei confronti dei dissidenti o presunti tali, dico presunti perchè mi sarei aspettato almeno nei Tuoi confronti Nicola e per la Tua mozione una più massiccia presenza a livello provinciale di chi ora commisariato, avendo dato il suo appoggio all' Avv. Domenico Morace alle scorse Elezioni Regionali, scelta di campo importante, ma per qualcuno deleteria .
Concludendo, anche se i minoranza Fai parte della Segreteria provinciale e sono certo che per la Tua incontestata moralità ed onestà non solo intellettuale saprai dare come sempre il meglio di Te, come del resto è per moralità ed onestà lo stesso e nuovo Segretario provinciale Sandro Mandini . Nicola l'I. d. V. è come il primo Amore :
Passionale, Struggente e Indimenticabile .
Ti abbraccio fraternamente
Felice

Justice 2010-07-11 16:09:51

Anche nella provincia di Firenze non c'e' stata nessuna votazione truccata... Capisco che volete scoprire gli altarini di Di Pietro... ed a volte avete ance ragione ma in questo caso avete proprio torto...

Bologna non e' l'unica provincia senza trucchi ma anche Firenze lo e' stata...

Prima di scrivere questi titoli Vi consiglierei di informarVi...

Buon Lavoro

Justice

Nicola Atzeni 2010-07-11 12:37:56

Volevo ringraziare Alberico per aveci dato la possibilità di far conoscere la ns. mozione fuori dell'ambito dei presenti al congresso che l'hanno ascoltata.
A tutt'oggi il sito del Partito non fa alcun cenno al Congresso nè tantomeno alle mozioni!
Riguardo al Congresso Provinciale di Bologna devo precisare che ci sono state alcune anomalie abbastanza gravi:le convocazioni sono state fatte un pò per email ed un pò per lettera normale; alcuni iscritti non sono stati convocati: io ad esempio ho ricevuto lA CONVOCAZIONE SOLO DOPO CHE HO FATTO NOTARE LA COSA AL SEGRETARIO PROVINCIALE, noi della minoranza non abbiamo avuto accesso alle liste degli iscritti mentre MANDINI HA addirittura organizzato degli icontri preparatori con gli iscritti; la riunione tecnica degli iscritti di Bologna preparatoria al Congresso è avvenuta DOPO la scadenza dei termini di presantazione delle Mozioni e dei Candidatid.Ed ancora: le votazioni sono iniziate subito dopo la lettura delle mozioni e non alla fine degli interventi. Insomma il solito pressapochismo!
Devo onestamente riconoscere che difficilmente avremmo vinto in Congresso Provinciale anche in presenza di condizioni paritetiche per il semplice motivo che molti vecchi iscritti, quasi tutti critici nei confronti della Dirigenza locale, se ne sono andati sfiduciati e non hanno rinnovato la tessera .
La cosa più grave di tutte è che nessuno ad oggi sa quali sono i compiti ed il ruolo del coordinamento provinciale se cioè è un organo tecnico o politico e quali sono I SUOI POTERI. Lo Statuto nazionale non ne parla ed i Dirigenti locali non hanno saputo rispondere in merito. E la cosa non è di poco conto perchè se la rappresentanza politica è appannaggio solo del segretario regionale i delegati del coordinamento provinciale a cosa servono? Ad organizzare i banchetti per i referendum decisi a Roma?
Domani sera ci sarà la prima riunione del coordinamento provinciale e lo chiederò all'on MURA.
Cordiali saluti


 

Inserisci commento
Nome e cognome
Email (facoltativa)
Ripeti codice
Commento
Caratteri rimanenti: 3000

 


Bacheca
"ORLANDO NON SLOGGIA DALLA CAMERA" LA LETTERA DI PROTESTA DI VATINNO, IL SUO SUCCESSORE, USCITO DALL'IDV.
SONIA ALFANO NON E' PIU' UN'EUROPARLAMENTARE DEL'IDV.
IDV REGGIO. I PADRONI DEL PARTITO RIFIUTANO LE ISCRIZIONI DELLA SOCIETA' CIVILE E CHIEDONO RISARCIMENTI A MATTEO RIVA.
"LA MIA SQUALLIDA, NAUSEANTE, MORTIFICANTE ESPERIENZA IN IDV"


Rassegna stampa
BLOG. "CASALEGGIO-GRILLO, LA POLITICA COME GIOCO DI RUOLO, A LORO DELLA DEMOCRAZIA NON IMPORTA NULLA".
SONDAGGI. M5S PROMOSSI PER GUIDARE LE CITTA' MA NON IL PAESE. IL PD PRIMO PARTITO 27,56%.
SINDACO DIMEZZATO. PIZZAROTTI (PARMA) SI PIEGA A GRILLO: "TAVOLAZZI NON SARA' DIRETTORE GENERALE"
GRILLO: "SARDI, CACCIATE GLI INVASORI"... GRILLO PER PRIMO !!
SONIA ALFANO (Europarlamentare): "A ME L'IDV HA PREFERITO CHI INCONTRA I BOSS".

Fedeli alla linea

 

Il Tribuno - Libro di Alberico Giostra

Il Tribuno   Home | Politica | Politica locale | Editoriali | Interviste | Contact | Leggi e codici | Dizionario sinonimi | Ricette | News | Commenti | P.IVA: ftcrfl65m69f839j