Il Tribuno
Fondatore: Alberico Giostra RSS Feed
"Il nostro Presidente non vuole dei leccapiedi. Ciò che vogliamo sono uomini indipendenti e integri che, una volta che avremo preso le nostre decisioni, concorderanno con ognuna di esse". Joseph Heller, "Gold" (1979)
 
News by Dire
Anna R.G. Rivelli 17 Agosto 2010
BASILICATA: IDV DIVISO SULLA SANITA'. MENTRE L'ASSESSORE MASTROSIMONE E IL CONSIGLIERE REGIONALE CICCHETTI APPOGGIANO LA GIUNTA DI CENTROSINISTRA, BELISARIO E ALTRI DUE CONSIGLIERI L'ATTACCANO. MA SECONDO DI PIETRO E' IL PD AD ESSERE SPACCATO...
DON FELICE BELISARIO SENTE ODORE DI ELEZIONI E SI SCHIERA A FIANCO DELLA POPOLAZIONE PER DIFENDERE UN PICCOLO OSPEDALE DI PROVINCIA CHE LA GIUNTA DE FILIPPO VUOLE CHIUDERE.
Idv senza una linea politica sulla sanità in Basilicata e pronto a tutto pur di non perdere voti. L'emblematica immagine di un partito che è da sempre un caravanserraglio di riciclati in cerca di candidature e visibilità personale. Una classe dirigente opportunista e sleale con i cittadini e con gli alleati. E Di Pietro trova anche il coraggio di dare lezioni al Pd e alla sinistra.

Nello scorso mese di giugno la Regione Basilicata ha approvato un pacchetto di interventi nel settore sanitario tesi a contenere la spesa e ad evitare il commissariamento. La bontà delle misure adottate è stata a lungo oggetto di discussione non solo tra maggioranza e opposizione, ma anche tra le forze di centrosinistra che fanno parte della coalizione al governo della Basilicata. Una vistosa crepa si è aperta in particolare quando due dei tre consiglieri dell'IdV (Autilio e Benedetto) hanno presentato una mozione per sollecitare maggiore chiarezza da parte dell'assessore alla sanità Attilio Martorano sui  contenuti del programma di riorganizzazione dei servizi ospedalieri, soprattutto riguardo al destino dell'ospedale di Tinchi, la cui paventata soppressione aveva messo in allarme la cittadinanza impegnandola in un'azione di lotta che dura da oltre un mese. La questione, però, ha ancora una volta evidenziato il cerchiobottismo del partito di Di Pietro e, alla fine, la slealtà con la quale opera tanto nei confronti degli alleati politici quanto nei confronti dei cittadini. Se da una parte, infatti, Autilio e Benedetto hanno fin da subito fatto propria la protesta della cittadinanza, dall'altra l'assessore IdV, Rosa Mastrosimone, e il capogruppo IdV alla regione Enrico Mazzeo Cicchetti (nella foto) si sono schierati contro, la prima approvando in giunta senza indugi l'operato di Martorano, il secondo, forte del suo ruolo, delegittimando l'azione dei due compagni di partito in quanto, a suo dire, esprimevano posizioni "del tutto personali". In sostanza l'IdV ha adottato il criterio tipico di una certa subcultura politica locale che ancora troppo spesso spinge certe famiglie lucane a suddividere i voti di cui dispone tra gli opposti schieramenti, così da non scontentare nessuno. La tenacia dei manifestanti ha però incamerato la solidarietà di diversi esponenti politici d'opposizione ed ha sollecitato alla fine l'intervento dell'europarlamentare Luigi De Magistris che con un comunicato si è schierato dalla parte dei cittadini e  sostanzialmente sulle posizioni di Autilio e Benedetto. A questo punto anche il senatore Belisario decide di cavalcare la tigre e il 12 agosto scorso, intervenendo ad un pubblico dibattito tenutosi proprio davanti al piazzale dell'ospedale della discordia, a nome di tutto il partito nazionale si schiera con i comitati in lotta e con i cittadini. E Mastrosimone? E Mazzeo Cicchetti? Non sono forse loro due gli esponenti IdV in Regione che avrebbero potuto contrastare prima con un leale atto politico, e non poi con le chiacchiere populistiche e demagogiche, un'azione non condivisa della maggioranza di cui fanno parte? E se è vero che "tutto il partito nazionale si schiera con i comitati in lotta e con i cittadini", Mastrosimone e Mazzeo fanno ancora parte dell'IdV? "L'atteggiamento del capogruppo IdV al senato Belisario è tipico di chi si prepara alle elezioni politiche", dichiara un altro senatore lucano, Egidio Di Gilio del Pdl,  "e dopo che il suo stesso partito, con l'assessore Mastrosimone in giunta e il capogruppo in consiglio regionale Mazzeo Cicchetti, ha preso le distanze dalla protesta di Tinchi, fa un'improvvisa quanto repentina marcia indietro esaltandone l'iniziativa. E per non essere scavalcato dal collega di partito De Magistris…. Belisario, dando prova di saper interpretare al meglio la strategia giustizialista-populistica di Di Pietro, da capo popolo va oltre De Magistris, sino a chiedere le dimissioni del direttore generale dell'Asm". Difficile dare torto alle parole di questo rappresentante del centrodestra. Parole che fanno intendere quanto bene il dipietrismo faccia a Berlusconi!

 

               
Anna R.G. Rivelli

Avvertenza. Tutti i commenti inviati consentono di risalire all'autore, pertanto chi utilizza questo spazio si assumerà la piena responsabilità civile e penale delle proprie affermazioni.
Commenti
AnnaR.G.Rivelli 2010-08-17 21:10:12

Sembra??? Direi è!

enzo 2010-08-17 17:41:53

Sembra una tecnica di tipo nordleghista, un partito di casino e di governo.
Si punta sul rosso e sul nero e poi quando la pallina si è fermata si sceglie il colore che conviene.

 

Inserisci commento
Nome e cognome
Email (facoltativa)
Ripeti codice
Commento
Caratteri rimanenti: 3000

 


Bacheca
"ORLANDO NON SLOGGIA DALLA CAMERA" LA LETTERA DI PROTESTA DI VATINNO, IL SUO SUCCESSORE, USCITO DALL'IDV.
SONIA ALFANO NON E' PIU' UN'EUROPARLAMENTARE DEL'IDV.
IDV REGGIO. I PADRONI DEL PARTITO RIFIUTANO LE ISCRIZIONI DELLA SOCIETA' CIVILE E CHIEDONO RISARCIMENTI A MATTEO RIVA.
"LA MIA SQUALLIDA, NAUSEANTE, MORTIFICANTE ESPERIENZA IN IDV"


Rassegna stampa
BLOG. "CASALEGGIO-GRILLO, LA POLITICA COME GIOCO DI RUOLO, A LORO DELLA DEMOCRAZIA NON IMPORTA NULLA".
SONDAGGI. M5S PROMOSSI PER GUIDARE LE CITTA' MA NON IL PAESE. IL PD PRIMO PARTITO 27,56%.
SINDACO DIMEZZATO. PIZZAROTTI (PARMA) SI PIEGA A GRILLO: "TAVOLAZZI NON SARA' DIRETTORE GENERALE"
GRILLO: "SARDI, CACCIATE GLI INVASORI"... GRILLO PER PRIMO !!
SONIA ALFANO (Europarlamentare): "A ME L'IDV HA PREFERITO CHI INCONTRA I BOSS".

Fedeli alla linea

 

Il Tribuno - Libro di Alberico Giostra

Il Tribuno   Home | Politica | Politica locale | Editoriali | Interviste | Contact | Leggi e codici | Dizionario sinonimi | Ricette | News | Commenti | P.IVA: ftcrfl65m69f839j