Il Tribuno
Fondatore: Alberico Giostra RSS Feed
"Il nostro Presidente non vuole dei leccapiedi. Ciò che vogliamo sono uomini indipendenti e integri che, una volta che avremo preso le nostre decisioni, concorderanno con ognuna di esse". Joseph Heller, "Gold" (1979)
 
News by Dire
La Redazione 20 Agosto 2010
IDV LOMBARDIA. PARTONO LE GRANDI MANOVRE DI PIFFARI IN VISTA DEL CONGRESSO REGIONALE. IL COORDINATORE REGIONALE VUOLE CONOSCERE I NOMI DEI DELEGATI, UNO PER UNO. MA PER FARCI COSA? IL TRIBUNO. COM PUBBLICA UNA SUA LETTERA AGLI ISCRITTI.
SINDROME ANSIOSA PER IL COLONNELLO LOMBARDO DI TONINO CHE INTENDE RICANDIDARSI E PER NON RISCHIARE NULLA VUOLE COMINCIARE A FARE LA CONTA. E GIA' MINACCIA ESCLUSIONI.
Il regolamento nazionale attribuisce alla Lombardia ed altre sette regioni una deroga dalla norma che consente a tutti gli iscritti il diritto al voto nei congressi regionali. Ma dice anche che i delegati devono essere eletti nei congressi provinciali. Lo sono stati? Pare di no, visto che nella lettera si parla di delega ricevuta. Come una "grazia" divina.

Cari amici e amiche,
come da regolamento il 30 luglio si sarebbe dovuto completare l’albo dei delegati al congresso regionale della Lombardia a seguito dei singoli congressi provinciali effettuati.
Onde evitare spiacevoli e incresciose esclusioni dalla partecipazione al congresso prego, chiunque avesse ricevuto regolare delega, di darne comunicazione al sottoscritto e al coordinatore provinciale di competenza, sebbene il modulo di delega sia già stato consegnato al proprio garante congressuale come da regolamento.
Tale comunicazione, che vi chiedo di ricevere il più velocemente possibile, favorirà eventuali verifiche da parte del nazionale circa l’effettivo diritto di partecipazione e voto al congresso da parte dei delegati garantendo la massima trasparenza nelle procedure congressuali.

On. Sergio Piffari

Coordinatore regionale Lombardia 


La Redazione

Avvertenza. Tutti i commenti inviati consentono di risalire all'autore, pertanto chi utilizza questo spazio si assumerà la piena responsabilità civile e penale delle proprie affermazioni.
Commenti
Amico IDV 2010-10-17 08:37:56

Bè, se ti scappano le deleghe cerchi di inseguirle....

Se ti mancano le crei artatamente anche tre giorni prima del congresso alla faccia del Regolamento.

Vero Rota?

pari pari 2010-08-25 19:21:18

i delegati lombardi devono esserci dal 30 di luglio, quindi si deve gia conoscerne il NUMERO, i NOMI e quanti sono, ma al solito a questi verranno aggiunti quelli nominati verbalmente e senza le tre firme vere necessarie alla delega, come del resto si è sempre fatto in casa PIROTAZAMPO.

Iscritto Lombardo pensante 2010-08-21 16:44:32

Questa volta NON saranno tollerati ulteriori giochetti della tristemente nota casa Rota-Piffari-Zamponi.
Tutte le eventuali irregolarita', prima, durante e dopo il congresso regionale, saranno da me riportate su questo sito (e su altri) con tutta la documentazione del caso.

Questa e' piu' di una promessa, quindi occhio!

Anna R.G. Rivelli 2010-08-20 21:43:56

Gentile dott.Zamponi,
immagino che si rivolga a me ( che però non mi chiamo Annamaria); non sa quanto mi tranquillizza il fatto di non toglierle il sonno, non fosse altro perché -si dice - che quando si dorme non si fa peccato. Volevo semplicemente farle presente che la chiave di interpretazione che lei fornisce è piuttosto soggettiva e, in ogni caso, non applicabile a situazioni simili che si evidenziano in altre regioni. In ogni caso sono davvero contenta che lei apprenda della Basilicata da questo sito, magari le servirà per meditare ( o magari per sognare, visto che riesce a dormire benissimo) un'Italia (dei Valori) migliore.
Un saluto cordiale.

Stefano Zamponi 2010-08-20 19:26:52

Gentile Annamaria,
non conosco la situazione della Basilicata, se non per quanto viene ampiamente riportato dal sito, in articoli per la maggior parte a Sua firma (e, senza offesa, la cosa non mi toglie il sonno).
Volevo semplicemente prospettare una chiave di interpretazione della lettera inviata dal Segretario Regionale della Lombardia diversa rispetto a quella indicata nel post.
Grazie per l'attenzione
Stefano Zamponi
Vice segretario regionale (pro-tempore) della Lombardia

Lisca 2010-08-20 19:26:38

Beh se qualche modulo non è stato regolarmente compilato il delegato non ha diritto di partecipare, punto! Altrimenti le regole che ci stanno a fare?
Non sarà invece un bel modo per permettere a coloro che non avevano presentato il modulo con le tre firme al congresso provincilae di partecipare lo stesso a quello regionale? E in più: cosa succede se in questi giorni qualcuno è in ferie e non risponde alla mail?

Anna R.G. Rivelli 2010-08-20 15:34:28

"In alcune Regioni (tra cui la Lombardia) stante l'alto numero di iscritti"; nella Basilicata perchè? Forse, stante il basso numero di abitanti e a maggior ragione di iscritti? Si attendono lumi.

stefano zamponi 2010-08-20 14:58:53

Capisco la necessità di sparlare di Piffari. ma la realtà è più banale e meno "complottistica" di quanto si sostiene nel post
In alcune Regioni (tra cui la Lombardia) stante l'alto numero di iscritti, per poter partecipare al congresso Regionale è stata introdotta la previsione della delega; per partecipare al Congresso Regionale è necessario essere delegati per iscritto da tre persone, su un apposito modulo (la votazione durante il Congresso provinciale, con preferenza singola, veniva prevista solo nel caso in cui il numero degli aspiranti delegati fosse superiore al numero dei posti stabilito per ogni singola provincia).
Tanto risulta dai punti 4.2 - 4.3 - 4.4 - 4.5 del Regolamento per i Congressi Territoriali, disponibile sul sito nazionale al link http://italiadeivalori.antoniodipietro.com/documenti/reg_congres_ter_2010.pdf

I fogli per raccogliere le firme di delega per il Congresso Regionale sono stati distribuiti (e dovevano essere restituiti), durante i Congressi Provinciali e comunque entro il 30 luglio.

Piffari, che è il Segretario regionale della Lombardia, si sta giustamente preoccupando non, come scrivete voi, di "MINACCIARE ESCLUSIONI", ma esattamente del contrario, cioè di evitare che qualche modulo di delega non sia stato correttamente consegnato, non consentendo perciò al delegato di partecipare al Congresso Regionale di Ottobre, con conseguente accusa del ( o dei ) delegati pretermessi, di intrighi e complotti, magari proprio tramite questo sito particolarmente accogliente nei confronti di chi critica l'attuale classe dirigente di IDV in Lombardia ( e non solo in Lombardia).
Grazie per l'attenzione

Stefano Zamponi
Vice segretario regionale della lombardia

 

Inserisci commento
Nome e cognome
Email (facoltativa)
Ripeti codice
Commento
Caratteri rimanenti: 3000

 


Bacheca
"ORLANDO NON SLOGGIA DALLA CAMERA" LA LETTERA DI PROTESTA DI VATINNO, IL SUO SUCCESSORE, USCITO DALL'IDV.
SONIA ALFANO NON E' PIU' UN'EUROPARLAMENTARE DEL'IDV.
IDV REGGIO. I PADRONI DEL PARTITO RIFIUTANO LE ISCRIZIONI DELLA SOCIETA' CIVILE E CHIEDONO RISARCIMENTI A MATTEO RIVA.
"LA MIA SQUALLIDA, NAUSEANTE, MORTIFICANTE ESPERIENZA IN IDV"


Rassegna stampa
BLOG. "CASALEGGIO-GRILLO, LA POLITICA COME GIOCO DI RUOLO, A LORO DELLA DEMOCRAZIA NON IMPORTA NULLA".
SONDAGGI. M5S PROMOSSI PER GUIDARE LE CITTA' MA NON IL PAESE. IL PD PRIMO PARTITO 27,56%.
SINDACO DIMEZZATO. PIZZAROTTI (PARMA) SI PIEGA A GRILLO: "TAVOLAZZI NON SARA' DIRETTORE GENERALE"
GRILLO: "SARDI, CACCIATE GLI INVASORI"... GRILLO PER PRIMO !!
SONIA ALFANO (Europarlamentare): "A ME L'IDV HA PREFERITO CHI INCONTRA I BOSS".

Fedeli alla linea

 

Il Tribuno - Libro di Alberico Giostra

Il Tribuno   Home | Politica | Politica locale | Editoriali | Interviste | Contact | Leggi e codici | Dizionario sinonimi | Ricette | News | Commenti | P.IVA: ftcrfl65m69f839j