Il Tribuno
Fondatore: Alberico Giostra RSS Feed
"Il nostro Presidente non vuole dei leccapiedi. Ciò che vogliamo sono uomini indipendenti e integri che, una volta che avremo preso le nostre decisioni, concorderanno con ognuna di esse". Joseph Heller, "Gold" (1979)
 
News by Dire
La Redazione 14 Settembre 2010
COSE DA IDV. A VARESE I GIOVANI FANNO IL LORO CONGRESSO PROVINCIALE SENZA DIRLO AI GRANDI. FORSE NON SI FIDANO. LA LETTERA DI PROTESTA DI MILANI.
L'IMMAGINE DI UN PARTITO ALLA DERIVA, PREDA DI GUERRA PER BANDE E DOVE CIRCOLANO VELENI MORTALI. ADESSO ANCHE I GIOVANI, FINORA MOLTO UBBIDIENTI, COMINCIANO A RIBELLARSI? ANCHE IN QUESTO CASO IL DOCUMENTO CHE PUBBLICHIAMO HA UN ASPETTO COMICO: ALESSANDRO MILANI (foto) PROTESTA CONTRO L'USO PERSONALE DEL PARTITO!
A reggersi in piedi in un partito che si presenta in eterna costruzione, è ormai solo la casta degli eletti, autoreferenziale e bulimica. Il loro faro è Tonino, di cui cercano di accaparrarsi i favori come avviene in ogni consorteria di natura tirannica. Una situazione del tutto speculare a quella del partito del cavaliere, e come questo destinato al collasso politico. Finalmente si intravede la fine della fase politica iniziata con il populismo plebiscitario dei primi anni novanta.
Da: Alessandro Milani <alessandro_milani@hotmail.com>
Data: 14 settembre 2010 11:06:30 GMT 02:00
Oggetto: Il Congresso Giovani si è svolto all'insaputa di tutti

Carissimi amici IDV,
                            dalla risposta giuntami da un giovane membro del Direttivo Provinciale apprendo che il Congresso Giovani è stato fatto ad insaputa del Direttivo Provinciale in quanto doveva essere cosa risaputa e pertanto non degna di nota. Dichiararsi sbigottiti per simili affermazioni è riduttivo in quanto c'è una manifesta inconsapevolezza dei valori fondanti della Democrazia che impongono la partecipazione e la condivisione; poi si dovrebbe spiegare a cosa serve iscriversi ad un partito per poi essere esclusi dalle sue attività.
 
Un Congresso Giovani, che è di fondamentale importanza per il futuro del partito in quanto si preparano i futuri dirigenti del Partito, avrebbe dovuto avere come percorso una consultazione del Direttivo Provinciale a cui doveva seguire la data di convocazione dell'Assemblea Provinciale per informare gli iscritti e renderli partecipi e consapevoli di quanto stava avvenendo. In conclusione si doveva stabilire la data ufficale del Congresso Giovani per poi pubblicizzarla sui vari siti e con una comunicato stampa. Atto formale importante era anche la nomina dei rappresentanti del Direttivo Provinciale che presiedessero per garantire la massima correttezza nello svolgimento dei lavori.
 
La scelta che invece è stata fatta è quella di fare un Congresso Giovani di tipo carbonaro dove, escludendo persino la dirigenza provinciale del partito e di conseguenza i rappresentanti degli iscritti, in prima convocazione, senza preoccuparsi del raggiungimento di un numero legale, ci si è premurati di eleggere, nel più breve tempo possibile, la Coordinatrice Provinciale; una giovane sconosciuta ai più. Con questo non mi permetto di giudicare la scelta di questa giovane in quanto non conoscendola non sono in grado di esprimere giudizi ma il metodo lo condanno senza riserve perchè antidemocratico, antietico e assolutamente amorale. Per un partito che vuole riportate la questione morale nella politica è il colmo della vergogna un comportamento di questo tipo.
 
Dovrà essere indetto anche il Congresso Donne della Provincia di Varese (non è dato di sapere come e quando, forse è solo un'informazione per pochi intimi) e c'è da augurarsi che non si mantenga lo stesso metodo perchè sbagliare è umano ma perseverare no.
 
Questi sono i fatti di cui ho voluto mettervi al corrente affichè vi possiate fare un'opinione.
 
Alessandro Milani
 
 
 



From: alessandro_milani@hotmail.com <mailto:alessandro_milani@hotmail.com>
To: idvgallarate@gmail.com; bertohz@gmail.com <mailto:bertohz@gmail.com>
Subject: Congresso Giovani della Provincia di Varese
Date: Mon, 13 Sep 2010 16:00:25 0200

Egr. Membri del Direttivo Provinciale di Varese,
                                                                   mi è stato riferito che si sarebbe tenuto il Congresso Provinciale dei Giovani della Provincia di Varese alla presenza di 6 (SEI) su 25 giovani iscritti in provincia ed è stata eletta la Coordinatrice Provinciale dei giovani. Ritengo che sia una notizia infondata perchè, se cosi fosse, sarebbe gravissimo in quanto non è accettabile che si gestisca il partito come se fosse un partito personale; come detto dallo stesso On. Di Pietro (riferito a sestesso) a Clanezzo il 12 settembre 2010 affermando che quel tempo è finito.
 
Il Coordinatore Provinciale ha il diritto di proporre ma chi dispone è, solo e sempre, il Direttivo Provinciale in quanto, se cosi non fosse, bisognerebbe domandarsi a cosa servono i Congressi e tutte le discussioni sulla Democrazia interna al Partito.
 
Confido in un riscontro chiarificatore del Coordinatore Provinciale, a tutti i Membri del Direttivo,  per sgombrare il campo da qualsiasi dubbio che porterebbe a ulteriori motivi di sfiducia nei confronti delle decisioni prese unilateralmente dal Coordinatore Provinciale.
 
Cordialmente
 
Alessandro Milani
  




































La Redazione

Avvertenza. Tutti i commenti inviati consentono di risalire all'autore, pertanto chi utilizza questo spazio si assumerà la piena responsabilità civile e penale delle proprie affermazioni.
Commenti
Stefano Di Romualdo 2010-12-18 01:39:13

O Milani, non ti conosco ma sei una volpe!
E' astuto il tipo!
Usa una strategia avvincente: scrive un articolo di suo pugno che lo ridicolizza, e poi lo pubblica e lo promuove. Sei un mito.

Saluti da Teramo

Tommaso (VA) 2010-09-15 20:18:56

Tutti sapevano, tranne il sig. Milani? E i link pubblicati in internet non valgono nulla? E il fatto che se ne sia parlato nel corso del Direttivo? Perché mentire spudoratamente? Sig. Milani, Lei non mi pare che gestisse il partito da persona autorevole ma da persona autoritaria, come tanti sanno. Adesso che il Bertoldo ha fatto le cose in regola lo contesta? Lei dovrebbe contestare Bertoldo, segretario provinciale, per averLe assegnato arbitrariamente la carica di segretario cittadino IDV, cosa che il segretario provinciale non avrebbe potututo e dovuto fare, sia perchè Lei al più andava eletto con tutti i concorrenti del caso, sia perché, soprattutto, la città di Varese non ha nulla a che spartire con la grandezza della metropoli milanese, perciò non si vede come possa esistere simile figura di segretario cittadino a Varese, che del resto Lei ha sempre conglobata per se stesso!
E comunque l'unità del partito che Bertoldo tanto auspicava, oggi la può misurare bene!
Due sono i passi ora da fare, a parer mio: 1) toglierLe la carica che Lei occupa abusivamente (così come gliel'hanno data gliela possono togliere; 2) valutare sanzioni adatte a che Lei non continui a danneggiare il partito con certi suoi scritti, i quali essendo esistenti sono del tutto pubblicabili!

Sig. Milani non se la prenda con Giostra, che fa il suo mestiere, ma con se stesso!

Infine, bene hanno fatto ad eleggere una donna, peraltro molto competente: a parte Sua moglie di donne in IDV durante i suoi 10 anni di malagestione non se ne sono viste affatto!


frangella pasquale 2010-09-15 20:17:01

mi chiedo questi burograti quando la smettono di apropriarsi degli spazi che non li appartencono , il signor Milani pensa di essere indispensabile per questo partito ma non si rende condo che la sua era è passata se veramente ti sta a cure questo partito lascia lavorare il bravo Marco bertoldo cordinatore provinciale voi della vecchia dirigenzaa , avete fallito con la lotta interna , invece di occuparvi dei problemi del territorio esempio a varese non avete mai denuciato il malgoverno di questa citta , esempio il caro parcheggio , le strade tutte piene di buche, mezzi puplici che fanno schifo sporchi , è vecchi. voi burograti andati avanti con la lotta interna è il vostro mestiere congratulazione

pinco pallino 2010-09-15 13:15:59

ma se lo sa tutta Italia che ci sono i congressi giovanili!!!! basta guardare qui www.giovanidivalore.it

Marco Busacca 2010-09-15 13:02:47

ripeto il mio nome lettere saltae Marco Busacca

arco Bsaca 2010-09-15 13:00:54

Spett. Direttore de il Tribuno .com

Apprendo da quest’articolo della lettera inviata agli iscritti IDV di Varese da parte del Sig. Milani, e mi riferisco alla prima, dove inizia con la dicitura (Carissimi amici IDV), quindi ritengo fosse pubblica e destinata a tutti.

Faccio notare che al sottoscritto quella lamentela del sig. Milani non è arrivata o meglio non è stata inviata, capisco che io posso non essere un suo amico, e di questo faccio un vanto, mi sono chiesto a chi spedisce quelle mail il Milani e dove ha preso gli indirizzi, ha autorizzazione da parte degli iscritti a ricevere posta che, da quanto si capisce è frequente?

Dico questo riferendomi alle regole che lo stesso Milani nomina a gran voce, forse bisogna spiegargli che le regole valgono per tutti.

Consiglio:
(Informativa ai sensi dell'art. 13 del d.lgs. n. 196/2003
(art.48 dpr n. 445-2000). Codice in materia di protezione dei dati
personali.)

Lasciamo da parte queste formalità che forse al Milani non interessano, non fanno parte del suo comportamento civile, voglio fare un’altra considerazione di tipo morale, non sarebbe più giusto che queste mail inviate solo a una parte degli iscritti le inviasse a tutti i tesserati di Varese? Mostrando in questa maniera la sua indignazione e il suo pensiero politico?

Non ritiene che, avendo ritenuto in legittimo il congresso giovani Varese lo renda visibile, pubblico a tutti? Almeno hai tesserati?

Un'altra riflessione riguarda questo continuo lamentarsi del comportamento del nuovo segretario provinciale di Varese, che giudico provocatorio senza nessuna concretezza, atteggiamento che molti usavano nei suo confronti, atteggiamento che lo stesso Milani condannava senza nessuna remora.

Un ex coordinatore provinciale che dopo aver perso, il congresso è nominato dall’attuale segretario provinciale referente cittadino di Varese coinvolgendolo direttamente nella vita politica della segreteria, non dovrebbe tenere questo tipo di atteggiamento, dovrebbe capire che il lavoro dovrebbe essere rivolto verso lo stesso obbiettivo, dovrebbe considerare anche il punto che non è stato messo da parte come succede in molti partiti dopo una sconfitta congressuale e questo è il ringraziamento?

Comincio a pensare che il Milani si sia trasformato in una brutta copia del Busacca, naturalmente Busacca politicamente molto…..molto meglio.

Distinti Saluti
Marco Busacca




VAF......(VA) 2010-09-15 10:51:33

Solo per verità di causa,voglio informare che non solo le dichiarazioni del sig. Milani sono infondate ma anche pregiudizievoli.

1) Nel sito IDV nazionale viene pubblicato il link (immagine) del sito IDV giovani.

2) All'interno della home page del sito giovani vengono chiaramente esposti o meglio pubblicati tutti i link che fanno riferimento ai congressi provinciali giovani, con tanto di spiegazione ecc...

3) Non è da oggi che in provincia di Varese si discute del congresso giovani anche nel direttivo, quindi sapeva.

Un personaggio che ha fatto del partito provinciale quello che ha voluto viene oggi a rimproverare chi?

Lui che dichiarava con arroganza che" il partito a Varese era lui!!" E chiunque avesse voluto fare politica doveva sottomettersi al suo caporalato.

Da quando ha perso il congresso provinciale a Varese questo soggetto ha smarrito la trebisonda, ormai incontenibile un danno per tutto il partito anche nazionale.

Auguri per il suo suicidio politico sig. Milani

Alessandro Milani 2010-09-15 08:51:52

Egr. Sig. Alberto Giostra,
fa parte del suo senso etico professionale autorizzare la pubblicazione di elaborati, non indirizzati a lei, senza l'autorizzazione dell'autore? Forse la frequentazione di persone inaffidabili che utilizzano il suo spazio frequentemente per dar sfogo ai loro fallimenti e incapacità è giustificata da una affinità che vi accomuna? Poi, mi permetta, ma far firmare con pseudonimi gli articoli è quanto di più squallido possa esprimere chi si vuole spacciare per un giornalista professionista. Non so da che scuola lei venga ma sicuramente non da quella dei grandi giornalisti come Indro Montanelli dove l'onestà e la verità venivano prima di tutto; forse i suoi maestri sono del livello di novella 2000 di cui lei meriterebbe la direzione ad honorem in quanto conquistata sul campo. La lascio ai suoi assidui lettori che sicuramente l'apprezzano perchè sono come lei e amano praticare l'onanismo mentale che è l'unico modo per trarre soddisfazioni che non potrebbero avere in altro modo a causa dei loro limiti.

frangella 2010-09-14 19:01:04

è proprio vero che il bue chiama curnuto all'asino , ma fino a poco tempo fa era questo signore adire il partito a varese sono io evidentemente a istruito bene i suoi allievi io non sono iformato del cogresso dei giovani è non li posso giudicare , se è vero appoggio il loro coraggio che anno avuto , la vecchia diricenza sarabbe ora che si faccessero daparte è li lasciassero lavorare invece quelli come il signor milani che fanno di tutto per ostacolarli anno distrutto il partito assieme al capo tonino forza ragazi sono con voi non mollate

 

Inserisci commento
Nome e cognome
Email (facoltativa)
Ripeti codice
Commento
Caratteri rimanenti: 3000

 


Bacheca
"ORLANDO NON SLOGGIA DALLA CAMERA" LA LETTERA DI PROTESTA DI VATINNO, IL SUO SUCCESSORE, USCITO DALL'IDV.
SONIA ALFANO NON E' PIU' UN'EUROPARLAMENTARE DEL'IDV.
IDV REGGIO. I PADRONI DEL PARTITO RIFIUTANO LE ISCRIZIONI DELLA SOCIETA' CIVILE E CHIEDONO RISARCIMENTI A MATTEO RIVA.
"LA MIA SQUALLIDA, NAUSEANTE, MORTIFICANTE ESPERIENZA IN IDV"


Rassegna stampa
BLOG. "CASALEGGIO-GRILLO, LA POLITICA COME GIOCO DI RUOLO, A LORO DELLA DEMOCRAZIA NON IMPORTA NULLA".
SONDAGGI. M5S PROMOSSI PER GUIDARE LE CITTA' MA NON IL PAESE. IL PD PRIMO PARTITO 27,56%.
SINDACO DIMEZZATO. PIZZAROTTI (PARMA) SI PIEGA A GRILLO: "TAVOLAZZI NON SARA' DIRETTORE GENERALE"
GRILLO: "SARDI, CACCIATE GLI INVASORI"... GRILLO PER PRIMO !!
SONIA ALFANO (Europarlamentare): "A ME L'IDV HA PREFERITO CHI INCONTRA I BOSS".

Fedeli alla linea

 

Il Tribuno - Libro di Alberico Giostra

Il Tribuno   Home | Politica | Politica locale | Editoriali | Interviste | Contact | Leggi e codici | Dizionario sinonimi | Ricette | News | Commenti | P.IVA: ftcrfl65m69f839j