Il Tribuno
Fondatore: Alberico Giostra RSS Feed
"Il nostro Presidente non vuole dei leccapiedi. Ciò che vogliamo sono uomini indipendenti e integri che, una volta che avremo preso le nostre decisioni, concorderanno con ognuna di esse". Joseph Heller, "Gold" (1979)
 
News by Dire
La Redazione 14 Settembre 2010
PREDICARE BENE E RAZZOLARE MALE. A VENEZIA LASTRUCCI, CONSIGLIERE IDV, FA PARTE DELLA COMMISSIONE EDILIZIA DEL COMUNE E PRESENTA PROGETTI DI NUOVE CASE.
IL DIPIETRISTA SI DIFENDE: "MA QUALE CONFLITTO D'INTERESSI? IO MI ASSENTO DAL VOTO". ANCHE BERLUSCONI RISPONDE COSI'.
Siamo alle solite. Molto bravi a predicare valori e a fare agli altri la morale, quando si tratta dei propri interessi i dipietristi non vanno troppo per il sottile. Tutto il partito a Venezia si schiera con Lastrucci, (foto) e risponde esattamente come quelli che vengono presi con le mani nella marmellata: così fan tutti. Ma ormai il consigliere può fare una sola cosa: dimettersi.
Che i doppi incarichi non piacessero all’amministrazione guidata da Giorgio Orsoni già lo si sapeva. Con un atto di indirizzo, la giunta veneziana ha deciso di evitarli nelle società del Comune. Ma che il doppio ruolo di consigliere comunale e progettista di nuove case scatenasse la bagarre in commissione consiliare, proprio non se l’aspettava il dipietrista Valerio Lastrucci: attaccato una settimana fa dai colleghi consiglieri per avere illustrato un progetto a sue firma di otto condomini ad Asseggiano, prima periferia mestrina. Lastrucci, oltre a far parte del consiglio comunale da ormai dodici anni, è membro della commissione Urbanistica: dal Pdl al Pd, sono volate critiche per la sua presentazione di martedì scorso. Anche l’assessore competente, Ezio Micelli, ha espresso «disagio per il conflitto di interessi».
Lastrucci e l’Idv in generale non ci stanno tuttavia a incassare accuse di scorrettezza. «Non capisco quale imbarazzo possa insorgere - dice Lastrucci -. Sono consigliere da 12 anni e ho sempre esercitato la professione come tanti altri colleghi nel modo più trasparente». L’approvazione poi - segnala il consigliere - di un progetto passa per varie fasi. Ci sono l’illustrazione, la discussione del disegno e quindi il voto in consiglio. «E’ prassi che un consigliere-progettista non partecipi a discussione e voto - continua - sull’opportunità invece che un consigliere possa presentare il prodotto della sua professione non ho dubbi, ritengo sia opportuno». E sul conflitto di interessi? «Su quali interessi potrei incidere nella mia posizione? - replica Lastrucci - Posso forse incidere sulle valutazioni finali degli altri consiglieri?».
Nello specifico del progetto, poi, il consigliere-ingegnere lo definisce «innovativo», perché invece di costruire palazzi a fianco di quelli esistenti, «propongo di usare uno spazio pubblico altrimenti destinato a diventare un campo abbandonato e in parte interessato dal campo elettromagnetico di un elettrodotto - conclude - per piantare e mantenere un bosco a carico dei privati».
Se in futuro i palazzi verranno davvero costruiti è presto per dirlo, intanto però il progetto, oltre ad avere scatenato una bagarre in commissione, è stato bocciato dall a commissione edilizia e dalla Municipalità di Mestre, ancora prima del caos di una settimana fa. In sostegno di Lastrucci arriva il suo partito, l’Italia dei Valori. «Il collega è un professionista che opera nella massima trasparenza - dice Giacomo Guzzo, segretario comunale e capogruppo di Idv in Comune -. Serve meno ipocrisia, vorrei proprio vedere quante delibere sono state sponsorizzate dai consiglieri per interessi privati». Guzzo, se ne avesse le prove materiali, correrebbe in Procura a sporgere denuncia. «Nessuno è vergine in consiglio - conclude - e invece Lastrucci, che è stato trasparente, pagherà dazio nel suo lavoro per quella presentazione». 

da il corriere della sera, ed. Venezia, 14 settembre 2010. 





La Redazione

Avvertenza. Tutti i commenti inviati consentono di risalire all'autore, pertanto chi utilizza questo spazio si assumerà la piena responsabilità civile e penale delle proprie affermazioni.
Commenti
Sauro Micucci 2010-09-15 19:56:05

Il signore di cui sopra non è l'unico muratore dell'IdV.
Se volete leggerne delle belle, si fa per dire, contattate il sito sottoindicato.
Sauro

http://www.sprechiditalia.com/vari/070520caseon.shtml

 

Inserisci commento
Nome e cognome
Email (facoltativa)
Ripeti codice
Commento
Caratteri rimanenti: 3000

 


Bacheca
"ORLANDO NON SLOGGIA DALLA CAMERA" LA LETTERA DI PROTESTA DI VATINNO, IL SUO SUCCESSORE, USCITO DALL'IDV.
SONIA ALFANO NON E' PIU' UN'EUROPARLAMENTARE DEL'IDV.
IDV REGGIO. I PADRONI DEL PARTITO RIFIUTANO LE ISCRIZIONI DELLA SOCIETA' CIVILE E CHIEDONO RISARCIMENTI A MATTEO RIVA.
"LA MIA SQUALLIDA, NAUSEANTE, MORTIFICANTE ESPERIENZA IN IDV"


Rassegna stampa
BLOG. "CASALEGGIO-GRILLO, LA POLITICA COME GIOCO DI RUOLO, A LORO DELLA DEMOCRAZIA NON IMPORTA NULLA".
SONDAGGI. M5S PROMOSSI PER GUIDARE LE CITTA' MA NON IL PAESE. IL PD PRIMO PARTITO 27,56%.
SINDACO DIMEZZATO. PIZZAROTTI (PARMA) SI PIEGA A GRILLO: "TAVOLAZZI NON SARA' DIRETTORE GENERALE"
GRILLO: "SARDI, CACCIATE GLI INVASORI"... GRILLO PER PRIMO !!
SONIA ALFANO (Europarlamentare): "A ME L'IDV HA PREFERITO CHI INCONTRA I BOSS".

Fedeli alla linea

 

Il Tribuno - Libro di Alberico Giostra

Il Tribuno   Home | Politica | Politica locale | Editoriali | Interviste | Contact | Leggi e codici | Dizionario sinonimi | Ricette | News | Commenti | P.IVA: ftcrfl65m69f839j