Il Tribuno
Fondatore: Alberico Giostra RSS Feed
"Il nostro Presidente non vuole dei leccapiedi. Ciò che vogliamo sono uomini indipendenti e integri che, una volta che avremo preso le nostre decisioni, concorderanno con ognuna di esse". Joseph Heller, "Gold" (1979)
 
News by Dire
La Redazione 08 Ottobre 2010
DI PIETRO CAMBIA IDEA ANCHE SUL FEDERALISMO E DOPO AVERLO VOTATO SI ACCORGE CHE E' UNA SCATOLA VUOTA.
ENNESIMA PIROETTA DEL RE DEI TRASFORMISTI CHE AVEVA ATTACCATO IL PD E L'UDC PERCHE' NON VOTAVANO A FAVORE DELLA RIFORMA VOLUTA DALLA LEGA. L'EX PM IN REALTA' SI E' RESO CONTO CHE AL SUD AVREBBE PERSO UNA BARCA DI VOTI SENZA GUADAGNARNE AL NORD E CORRE AI RIPARI. MA ORA CHE DIRANNO TUTTI I "LEGHISTI" DEL SUO PARTITO, QUELLI CHE INNEGGIANO A ROMA LADRONA COME PIFFARI, BORGHESI E DE TONI?
Di Pietro fino al 2008 è stato contrario al federalismo di Bossi, tanto è vero che fece redarguire il senatore Astore, successivamente uscito dall'Idv, perchè si era astenuto contravvenendo alle direttive del partito che erano quelle di votare contro. Poi di colpo il cambiamento di posizione richiesto dagli esponenti nordisti del partito. Ora però si è accorto che l'emoraggia di voti al Sud sarebbe enorme soprattutto per la concorrenza di Udc e Fli. E Belisario oggi ripete esattamente quello che dicono da tempo Casini e il Pd. Leggete nel testo la rassegna stampa.

ECCO QUANTO SCRIVE FELICE BELISARIO (8.10.2010) 


L’Italia dei Valori ha votato a favore della legge sul cosiddetto Federalismo fiscale, perché ritiene che una maggiore responsabilità da parte degli amministratori possa evitare gli sperperi, tagliare i costi e, soprattutto, dare servizi più rispondenti alle esigenze dei cittadini. 
Abbiamo votato a favore anche dei primi decreti delegati, per esempio quello sul Federalismo demaniale. Abbiamo invece votato no sul Decreto riguardante Roma capitale, perche riteniamo che faccia aumentare i costi senza risolvere nessun problema della città. 
Adesso è all’attenzione il Decreto legislativo sulla determinazione dei fabbisogni standard di Comuni, Province e città metropolitane. Bene, si tratta di un contenitore assolutamente vuoto che il Governo non vuole far scrivere neppure in Commissione, ma vuol demandare ad organi tecnici del ministero dell’Economia. In pratica un Decreto senza numeri, senza date, che non visualizza quello che i cittadini devono avere e quanto invece avranno da perdere da questa norma inutile e vuota.
Italia dei Valori ha fatto rilevare in Commissione che così non va: vogliamo sapere quali sono i numeri, quanto costa il federalismo; quali servizi verranno migliorati, quanto invece diventerà solo propaganda elettorale della Lega Nord che vuole solo sventolare questa bandiera per conquistare una manciata di voti. 
Ma delle altre parti del Paese, del Sud, delle isole, delle parti deboli del Nord, nessuno parla; l’Italia dei Valori ha deciso di fare una battaglia su questi punti. 


ED ECCO UN PO' DI RASSEGNA STAMPA: 


20100519 04566 ZCZC0183/SXA B POL S0A QBXB FEDERALISMO: DI PIETRO-CALDEROLI, D'ACCORDO SU DEMANIO (ANSA) - ROMA, 19 MAG - Antonio Di Pietro e Roberto Calderoli sono d'accordo sul federalismo demaniale. Il leader dell'Italia dei Valori e il ministro leghista della Semplificazione hanno sottolineato, in una conferenza stampa congiunta, che si e' giunti ad un ''punto d'incontro'' fra i due partiti.  Antonio Di Pietro, ricordando che l'Idv e' l'unica forza politica di opposizione ad aver votato per il federalismo demaniale, ha sottolineato che le nuove norme, ''se usate bene'' sono una ''grande opportunita'''. ''Siamo fermamente al'opposizione - ha rilevato - ma cio' non significa che non dobbiamo agire per il bene del Paese''. In questo settore, ha spiegato il leader dell'Italia dei Valori, peggio di come va oggi non potrebbe andare: ''i Beni demaniali hanno rappresentato finora un grande costo'', prede della ''speculazione oppure lasciati all'incuria''. L'ex pm di Mani pulite ha sottolineato il suo disappunto per i rappresentanti di alcune forze politiche che ''dopo aver contribuito a costruire un buon strumento non hanno il coraggio di assumersene la responsabilita'. L'Idv non si astiene mai, perche' - ha rilevato - non e' politica quella politica che non decide. E non sono buoni pastori quelli che non sanno indicare la strada''. Di Pietro ha dato atto alla Lega di ''confrontarsi, come fa l'Italia dei valori, sui temi veri'', vicini ai cittadini. Calderoli si e' soffermato sulle polemiche sui possibili ''costi'' del federalismo: ''il federalismo e' nato proprio per ridurre i costi; e per ridurre, la pressione fiscale e, al contempo, dare piu' servizi''. Per il ministro le polemiche non hanno senso: ''solo se il federalismo lo si applica male Solo se lo si applica male, possono nascere delle 'duplicazioni'. Noi - ha rilevato - in questo momento stiamo proprio tagliando quelle che sono state fatte in passato. Quindi parlare di costi occulti e' un non-sense'''. I due leader sono d'accordo anche sulla necessita' di una maggiore informazione sul federalismo demaniale. Idv e Lega sui impegnano ad andare ''in giro per il territorio'', come ''da sempre hanno fatto'' per incontrare sia i cittadini che gli amministratori, per spiegare ''l'opportunita''' dei provvedimenti sul demanio. Antonio di Pietro ribadisce ai giornalisti che non c'e' nessuna intenzione di ''trasgredire il mandato elettorale: siamo e resteremo all'opposizione''. ''Regole e assetti istituzionali - precisa - riguardano tutto il Paese e vanno scritte insieme'', anche se ''noi non abbiamo nulla a che spartire con questo governo''.(ANSA). PAG 19-MAG-10 13:13 NNNN



20100519 04664 ZCZC0490/SXA R POL S0A QBXB FEDERALISMO: DI PIETRO, GRANDE SODDISFAZIONE PER SI' DECRETO (ANSA) - ROMA, 19 MAG - ''Esprimo grande soddisfazione per l'approvazione del decreto sul federalismo demaniale. Come abbiamo gia' annunciato questa mattina, durante una conferenza stampa, l'Italia dei Valori ha contribuito attivamente alla stesura e alla modifica del testo e ribadiamo il nostro senso di responsabilita' per il raggiungimento di questo risultato''. Lo afferma in una nota il leader dell'Italia dei Valori, Antonio Di Pietro.(ANSA). DEL 19-MAG-10 16:12 NNNN


20100520 04305ZCZC0436/SXA U POL S45 S0A QBXB FEDERALISMO:DI PIETRO,ANCHE A FIANCO LUCIFERO PER BENE PAESE (ANSA) - SASSARI, 20 MAG - ''Non mi vergogno di stare accanto neanche a Lucifero, se faccio una cosa giusta per l'interesse del Paese''. Lo ha detto il presidente dell'Italia dei Valori, Antonio Di Pietro, nel pomeriggio a Sassari per la campagna elettorale in vista delle amministrative di fine maggio in Sardegna, rispondendo ai giornalisti in merito alle polemiche per la sua conferenza stampa con il ministro leghista Calderoli sul federalismo demaniale. ''Dopo che abbiamo fatto tutto questo lavoro, insieme alla Lega, ho preferito non lasciare le telecamere solo a Calderoli - ha spiegato l'ex Pm - L'Idv ha rivoltato come un calzino il provvedimento e messo un cappello con la premessa che l'Italia e' una e indivisibile. Abbiamo votato una cosa importante, si tratta di beni abbandonati, che hanno rappresentato finora un grande costo''. (ANSA). YE4-FO 20-MAG-10 17:06 NNNN



20100520 04916 ZCZC0035/SXA R POL S0A QBXB == FEDERALISMO: DI PIETRO, PACHIDERMA PD NON SI E' SVEGLIATO BASTA FARE TAFAZZI; LEGGE NON E' TARGATA LEGA (ANSA) - ROMA, 20 MAG - Bisogna guardare se il federalismo demaniale ''e' utile o non e' utile al Paese'' e smetterla di fare ''i Tafazzi autolesionisti o i Ponzio Pilato''. Lo dice Antonio Di Pietro, spiegando a Repubblica il voto favorevole dell'Idv al primo decreto sul federalismo e criticando la decisione del Pd di astenersi, lasciando prevalere ''la linea arrivata dall'alto, quella di stare alla finestra come fa sempre anche l'Udc''. ''Ma, dico io, puoi restare a guardare, senza essere ne' carne ne' pesce? Che ci stai a fare allora in Parlamento? Il pachiderma Pd - dice Di Pietro - nemmeno stavolta e' riuscito a svegliarsi''. L'Idv comunque, non si e' ''alleata proprio con nessuno. Siamo e restiamo fermamente all'opposizione, e sulla manovra in arrivo saremo durissimi. Cio' detto, su alcune regole vale il principio che si puo' lavorare insieme nell'interesse degli italiani''. Il decreto, aggiunge l'ex pm, ''non e' targato ne' Calderoli ne' Bossi ne' altro. Diffido chiunque a metterci il cappello sopra. Abbiamo preso la bozza Calderoli e in commissione l'abbiamo rivoltata come un calzino''. (ANSA) Y87 20-MAG-10 09:24 NNNN 


FEDERALISMO: DEMANIO; BONELLI, DI PIETRO SI VERGONI 20100519 04609 ZCZC0312/SXA U POL S0A QBXB FEDERALISMO: DEMANIO; BONELLI, DI PIETRO SI VERGONI DICE SI' A 'PORCATA'; IN PARLAMENTO CENTROSINISTRA NON ESISTE (ANSA) - ROMA, 19 MAG - ''L'annuncio del si' al Federalismo demaniale da parte del leader dell'Idv Antonio Di Pietro e' semplicemente vergognosa. Sono inaudite sciocchezze quelle dette da Di Pietro per cui siccome i beni del Demanio rendono poco allora meglio venderli. Non viene in mente all'on. Di Pietro che invece di regalare il patrimonio di Stato ai poteri forti si poteva fare una riforma per far pagare i giusti canoni per le concessione demaniali e le sorgenti idriche?''. Lo dichiara il Presidente nazionale dei Verdi Angelo Bonelli, che attacca: un vero centrosinistra ''in Parlamento non esiste'' perche' ''obbedisce'' ai poteri forti che vogliono ''i saldi di Stato''. ''Quello che non deve e non puo' sfuggire agli italiani e di cui Di Pietro e' consapevole, e' che grazie al federalismo demaniale - continua Bonelli - i beni che verranno venduti otterranno (contestualmente alla delibera di alienazione, secondo quanto previsto dal federalismo demaniale) la variante urbanistica. Per cui i terreni agricoli (circa 1 milione di ettari) saranno venduti a prezzo agricolo e poi si potra' cementificare: i conti correnti dei grandi costruttori saranno centuplicati da un'incredibile speculazione economica mentre assisteremo alla cementificazione di decine di migliaia di ettari agricoli. Il Federalismo demaniale non e' nient'altro che una mega svendita dei beni di stato consentendo una speculazione senza precedenti. I comuni, infatti nell'80% dei casi saranno costretti alla vendita non solo per ripianare il debito, come espressamente previsto dal ministro Calderoli, ma anche perche' i deficit di comuni, province e regioni non consentono di sostenere i costi di manutenzione e gestione dei beni''. Prosegue il leader dei Verdi: ''Le sorgenti di acqua minerale e termale potranno essere trasferite ed essere messe nel patrimonio disponibile e sottoposti a piano di alienazione, ovvero venduti, in barba alla battaglia contro la privatizzazione dell'acqua - spiega il leader ecologista -. Le spiagge continueranno a far del patrimonio indisponibile dello Stato e quindi non potranno essere vendute ma potranno essere sottoposte a processi di valorizzazione: ma il divieto di vendita sara' pero' surrettiziamente superato perche' potranno essere fatti canoni per 99 anni come gia' chiesto da Confindustria''. ''Il sostegno alla legge porcata di Calderoli, che e' semplicemente l'autorizzazione a depredare i beni dello stato, indigna - conclude Bonelli -. In Parlamento non esiste un centro-sinistra degno di questo nome perche' quando si tratta di obbedire alle richieste dei poteri forti, che chiedono i 'Saldi di stato' rispondono tutti 'signor si'', senza pensare all'interesse dei cittadini''. (ANSA). PH 19-MAG-10 14:04 NNNN


FEDERALISMO:BOCCIA(PD),DI PIETRO? SI DIMOSTRA NON AFFIDABILE 20100519 04774 ZCZC0828/SXA R POL S0A QBXB FEDERALISMO:BOCCIA(PD),DI PIETRO? SI DIMOSTRA NON AFFIDABILE TESTO, CHE LUI NON CONOSCE, RISCRITTO GRAZIE A NOSTRO CONTRIBUTO (ANSA) - ROMA, 19 MAG - ''Di Pietro? Ha perso un'altra occasione per dimostrare la sua affidabilita' ma con le furbizie e le scorciatoie non si va molto lontano, le bugie hanno le gambe corte''. Cosi' il coordinatore delle commissioni economiche del Pd, Francesco Boccia, replica in Transatlantico alla Camera a chi gli chiede del fatto che il leader dell'Italia dei Valori Antonio Di Pietro, oggi in una conferenza stampa con il ministro Calderoli ha annunciato che il suo partito avrebbe votato si' sul federalismo demaniale, e ha definito ''ne' carne ne' pesce'' l'atteggiamento di chi si asteneva sul testo, ovvero il Pd. ''Il testo approvato dalla commissione - aggiunge Boccia - che sicuramente Di Pietro non conosce, e' stato modificato per l'80%, come ben sa Calderoli, dal Pd grazie allo straordinario lavoro del relatore Marco Causi e dei dieci componenti del Pd presenti nella commissione''. ''Se oggi possiamo definire questo un decreto che unisce e unisce anche il sud che ne viene fuori responsabilizzato, se il demanio e' salvo, i beni artistico-culturali e i parchi restano protetti e le risorse delle vendite vanno all'abbassamento del debito pubblico lo si deve al lavoro dei dieci commissari del Pd''. ''E se come ha ben spiegato Franceschini - aggiunge - siamo arrivati all'astensione perche' abbiamo ritenuto insoddisfacenti alcune risposte a partire dal passaggio delle caserme agli enti locali. Da questo punto di vista il decreto poteva essere migliorabile ed e' mancato un po' di coraggio''. ''In questo quadro - conclude Boccia - faccio fatica a ricordare contributi politici che hanno modificato la sostanza del testo da parte dell'Idv, se non il rigoroso lavoro dell'unico componente della commissione, Felice Belisario''.(ANSA). CIA 19-MAG-10 20:08 NNNN


FEDERALISMO: BELISARIO, SI' DA IDV PER MODERNIZZARE IL PAESE 20100519 04651 ZCZC0453/SXA R POL S0A QBXB FEDERALISMO: BELISARIO, SI' DA IDV PER MODERNIZZARE IL PAESE (ANSA) - ROMA, 19 MAG - ''Come anticipato dal presidente Antonio Di Pietro stamattina in conferenza stampa, l'Italia dei Valori ha votato a favore del decreto sul federalismo demaniale''. Lo ha detto, uscendo dalla riunione della Commissione bicamerale per l'attuazione del federalismo, dopo aver espresso il voto favorevole, il Presidente del Gruppo Italia dei Valori al Senato, Felice Belisario. ''Il provvedimento - spiega Belisario - valorizza il principio di autonomia e responsabilita' degli enti locali che devono utilizzare nel miglior modo possibile i beni dello Stato che attualmente non sono valorizzate al meglio. Come IdV abbiamo ottenuto che nel decreto venga esaltata l'unita' e l'indivisibilita' del Paese e consideriamo il federalismo come uno strumento per renderlo moderno, salvaguardando i valori costituzionali della solidarieta', dell'efficienza e della trasparenza''. Per Belisario ''il federalismo rappresenta una grande sfida per l'innovazione dell'Italia, ed e' necessario proprio ora che siamo nel vivo di una crisi economica globale''. ''I cittadini, tanto al Nord quanto nel Mezzogiorno, vogliono servizi sempre migliori - conclude il presidente dei senatori IdV - e le amministrazioni locali devono andare incontro alle loro esigenze perche' tutti, indipendentemente dalla loro residenza, abbiano pari diritti e dignita' sociale''. (ANSA). COM-SES 19-MAG-10 15:46 NNNN


FEDERALISMO: DI PIETRO, NO AD OPPOSIZIONE FINE A SE STESSA
 20090430 05940
ZCZC0462/SXA
R POL S0A S41 QBXH
FEDERALISMO: DI PIETRO, NO AD OPPOSIZIONE FINE A SE STESSA
   (ANSA) - BERGAMO, 30 APR - ''L'Italia dei Valori e' l'unica
vera opposizione, ma noi non facciamo opposizione fine a se
stessa, lo dimostra il fatto che siamo stati gli unici ad aver
votato per il federalismo fiscale''. Lo ha dichiarato il leader
dell'Idv Antonio Di Pietro a Bergamo durante la presentazione
del candidato alla presidenza della Provincia Gabriele Cimadoro
e dell'alleanza con il Pd per la poltrona di sindaco in citta'.
   ''Ci stanno criticando - ha dichiarato Di Pietro riferendosi
alla polemica in corso con alcuni esponenti di centrosinistra -
per il mal di pancia provocato dall'invidia. Mentre discutono
tra di loro e l'Italia perde spazi di democrazia, con un governo
che porta avanti una logica piduista nella gestione dell'
informazione e dell'economia, noi chiediamo agli italiani di
darci la forza di essere il motore riformista''. Di fronte alla
possibilita', in futuro, di stringere a livello nazionale nuove
alleanze con il Pd, Di Pietro ha dimostrato apertura ''ma - ha
sottolineato - non siamo interessati a fare accordi elettorali
con ex comunisti o ex democristiani''. Infine, riguardo al
referendum e quindi alla doppia giornata di consultazioni, Di
Pietro ha puntato il dito contro la Lega Nord accusandola di
essere responsabile di una ''colpa grave'' e ha annunciato che
l'Idv andra' a votare e si esprimera' a favore del ''si'''.
(ANSA).

     YN2-GNN/MEA
30-APR-09 17:34 NNNN

EUROPEE: DI PIETRO, CON SINISTRE DIALOGO DIFFICILE 20090608 06401 ZCZC0621/SXA R POL S0A QBXB EUROPEE: DI PIETRO, CON SINISTRE DIALOGO DIFFICILE (ANSA) - ROMA, 8 GIU - ''Se pensano di andare al governo con noi per poi farci l'opposizione, hanno sbagliato partner''. Con queste parole Antonio Di Pietro ha sintetizzato le difficolta' di dialogo che l'Idv ha con le sinistre. ''La loro sconfitta - ha detto l'ex Pm - e' il risultato di una lotta intestina. E' la prova che sono sempre piu' lontani dai bisogni della gente. Si sono suicidati da soli. E' un peccato che a sinistra non nasca una classe dirigente piu' responsabile e umile che, invece di occupare in permanenza i salotti delle tv, stia nelle fabbriche''. Di Pietro ha espresso un giudizio parzialmente positivo sulla Lega Nord, alla quale ha attribuito ''il pregio della chiarezza''. ''Non condividiamo - ha concluso - la loro ideologia razzista, ma siamo stati i primi a sostenere il principio del federalismo fiscale. Abbiamo in sostanza preso lo stesso numero di consensi, con una importante differenza: noi li abbiamo raccolti in modo omogeneo in tutta Italia''.(ANSA). CSS/TP 08-GIU-09 13:11 NNNN


FEDERALISMO: CALDEROLI, INCANTO DI PIETRO, BOSSI? LO STIMA 20090321 00565 ZCZC0009/SXA R POL S0A QBXB ==FEDERALISMO: CALDEROLI, INCANTO DI PIETRO, BOSSI? LO STIMA (ANSA) - ROMA, 21 MAR - ''Antonio Di Pietro e' il politico che ha meglio studiato la lezione di Bossi e i risultati elettorali gli danno ragione''. Lo dice il ministro alla Semplificazione, Roberto Calderoli, in un'intervista al Corriere della Sera, commentando il fatto che l'Idv approvi il federalismo fiscale messo a punto dallo stesso ministro:'' Leoluca Orlando- afferma mi ha detto che sono un incantatore di serpenti''. Secondo Calderoli, Italia dei Valori non e' la Lega del Sud, perche' ''a differenza dell'Udc - precisa- al Nord non ha di certo rinunciato''. Il ministro riconosce all'Idv il merito di aver approfondito in materia di federalismo e aggiunge ''so che Di Pietro e' stato molto colpito quando Bossi gli ha manifestato la sua solidarieta' per le vicende del figlio''. Con l'Udc, invece, Calderoli non e' riuscito ad ottenere lo stesso risultato. ''Dicono di essere per un federalismo vero - conclude - ma io con loro ho tentato la riforma costituzionale, te le raccomando le loro voglie federaliste'' e se si andasse al voto, l'Idv ''voterebbe si', per l'Udc e' questione di distinguersi''. (ANSA) Y63-SP 21-MAR-09 08:34 NNNN


FEDERALISMO: DI PIETRO, IDV VOTA SI', SBAGLIA CHI SI ASTIENE 20090319 04530 ZCZC0145/SXA U POL S0A QBXB FEDERALISMO: DI PIETRO, IDV VOTA SI', SBAGLIA CHI SI ASTIENE (ANSA) - ROMA, 19 MAR - L' Italia dei Valori votera' si' al federalismo fiscale. Lo ha annunciato Antonio Di Pietro leader del partito spiegando che ne illustrera' le motivazioni insieme al ministro per la Semplificazione Roberto Calderoli in un incontro fissato per le 18. ''In un momento di cosi' grave crisi economica - ha detto a Montecitorio - noi ci assumiamo la responsabilita' per una maggiore cautela nelle spese e per un controllo su chi paga le tasse. Il federalismo puo' essere uno strumento per tutto questo. L' Idv - ha aggiunto - ha sempre messo al primo posto le ragioni del Paese. Noi non siamo mai stati per l'astensione perche' chi si astiene non decide, non prende posizione e sta alla finestra''. (ANSA). SPA 19-MAR-09 12:14 NNNN


IDV: DI PIETRO, FEDERALISMO FISCALE OCCASIONE PER IL SUD 20080623 03691 ZCZC0307/SXA R POL S0A QBXB IDV: DI PIETRO, FEDERALISMO FISCALE OCCASIONE PER IL SUD (ANSA) - CASTELLAMMARE DI STABIA (NAPOLI), 23 GIU - Antonio Di Pietro si insinua nei programmi della Lega Nord e decide di fare sua la battaglia per il federalismo fiscale: ''Servira' non solo al nord, ma soprattutto al sud perche' implica un sistema di responsabilita' che eliminera' l'ingordigia di quanti occupano il Mezzogiorno d'Italia grazie all'illegalita' e alla mafia''. E' questa la proposta che il leader dell'Idv ha fatto oggi nella seconda giornata dei lavori dell'esecutivo nazionale. Di Pietro ha sottolineato come ''l'assistenzialismo nel sud ha fallito la sua missione. Dobbiamo prendere atto di questa realta' e siamo dell'avviso che in Campania esiste un'emergenza rifiuti che e' diventato emergenza nazionale. Per questo diciamo che il termovalorizzatore va realizzato subito perche' e' indispensabile, ma sara' la Regione Campania a pagarselo con le sue risorse come hanno fatto le altre Regioni, semmai in 30 anni''.














































La Redazione

Avvertenza. Tutti i commenti inviati consentono di risalire all'autore, pertanto chi utilizza questo spazio si assumerà la piena responsabilità civile e penale delle proprie affermazioni.

 

Inserisci commento
Nome e cognome
Email (facoltativa)
Ripeti codice
Commento
Caratteri rimanenti: 3000

 


Bacheca
"ORLANDO NON SLOGGIA DALLA CAMERA" LA LETTERA DI PROTESTA DI VATINNO, IL SUO SUCCESSORE, USCITO DALL'IDV.
SONIA ALFANO NON E' PIU' UN'EUROPARLAMENTARE DEL'IDV.
IDV REGGIO. I PADRONI DEL PARTITO RIFIUTANO LE ISCRIZIONI DELLA SOCIETA' CIVILE E CHIEDONO RISARCIMENTI A MATTEO RIVA.
"LA MIA SQUALLIDA, NAUSEANTE, MORTIFICANTE ESPERIENZA IN IDV"


Rassegna stampa
BLOG. "CASALEGGIO-GRILLO, LA POLITICA COME GIOCO DI RUOLO, A LORO DELLA DEMOCRAZIA NON IMPORTA NULLA".
SONDAGGI. M5S PROMOSSI PER GUIDARE LE CITTA' MA NON IL PAESE. IL PD PRIMO PARTITO 27,56%.
SINDACO DIMEZZATO. PIZZAROTTI (PARMA) SI PIEGA A GRILLO: "TAVOLAZZI NON SARA' DIRETTORE GENERALE"
GRILLO: "SARDI, CACCIATE GLI INVASORI"... GRILLO PER PRIMO !!
SONIA ALFANO (Europarlamentare): "A ME L'IDV HA PREFERITO CHI INCONTRA I BOSS".

Fedeli alla linea

 

Il Tribuno - Libro di Alberico Giostra

Il Tribuno   Home | Politica | Politica locale | Editoriali | Interviste | Contact | Leggi e codici | Dizionario sinonimi | Ricette | News | Commenti | P.IVA: ftcrfl65m69f839j