Il Tribuno
Fondatore: Alberico Giostra RSS Feed
"Il nostro Presidente non vuole dei leccapiedi. Ciò che vogliamo sono uomini indipendenti e integri che, una volta che avremo preso le nostre decisioni, concorderanno con ognuna di esse". Joseph Heller, "Gold" (1979)
 
News by Dire
19 Novembre 2010
LO STRANO CASO DI MERANO DOVE L'IDV STA CON SVP, LEGA E UNA PARTE DEL PDL.
AD UNA COALIZIONE CON VERDI E RIFONDAZIONE L'IDV HA PREFERITO UNA CON SVP, LEGA E SCISSIONISTI DI PD E PDL.
"Non stiamo con il centrodestra", si giustifica il presidente del consiglio comunale Pasquale Di Domenico, che nonostante l'1,9% dell'Idv ha portato a casa una poltrona di prestigio. "La nostra è stata una scelta obbligata per via delle divisioni del Pd e delle eccessive pretese dei Verdi. E poi la Lega appoggia dall'esterno e quelli del Pdl sono dei moderati".
Che diavolo succede a Merano? Nella florida cittadina altoatesina, (38.000 abitanti) l'Idv è in maggioranza con Svp, Lega Nord (appoggio esterno) e una lista civica di fuoriusciti del Pdl, Alleanza per Merano. All'opposizione della giunta guidata dal sindaco Gunther Januth (Svp) ci sono Verdi, (a Merano hanno la bellezza del 14,8% dei voti) e Pd. All'Idv l'accordo ha fruttato la presidenza del consiglio comunale attribuita all'unico consigliere eletto, Pasquale Di Domenico, che è anche coordinatore provinciale del partito. "Non vedo tutto questo scandalo", dice il gentilissimo Di Domenico, finanziere in pensione e seguace dipietrista dai tempi di Mani pulite. Al primo turno Idv decideva di appoggiare con il Pd il candidato sindaco Andrea Bonatta, con il modesto risultato del 9,2% e con l'ancor più modesto, quasi irrisorio, 1,9% messo insieme dall'Idv. Poi al ballottaggio andavano Januth e la candidata dei verdi e di Rifondazione Comunista, Cristina Kuri. Idv appoggiava Januth con Svp, parte del Pd, la lista civica Balzarini e sorpresa, un'altra lista civica, Alleanza per Merano, nata dalla scissione del Pdl. A Merano infatti i pidiellini non sopportano la "walkiria" berlusconiana, Michaela Biancofiore e giudicandola un vero e proprio disastro politico, Giorgio Holzmann decideva di correre da solo candidando sindaco Genovese e ricevendo la benedizione nazionale di Maurizio Gasparri. Insomma Idv si ritrovava in pessima compagnia. Ma perchè mai a Merano gli sparutissimi dipietristi dovevano assieme ai moderati della Svp e ai seguaci di Gasparri? Perchè non hanno appoggiato al ballottaggio i Verdi? Il buon Di Domenico sostiene di aver fatto il possibile per coinvolgere nella maggioranza i Verdi ma che durante la trattativa hanno preteso troppo, spiega e allora l'accordo è diventato impossibile. "Sa come sono fatti questi ecologisti no?", argomenta Di Domenico. "Si impuntano su certe cose...cominciano a dire questo non si può fare, questo non si può toccare, brava gente per carità ma a quel punto governare diventa difficile e allora abbiamo deciso di restare in questa maggioranza". Meglio la Lega Nord dei Verdi? "Ma quello dei leghisti è solo un appoggio esterno", si giustifica Di Domenico. E la lista Alleanza per Merano?Sono pidiellini... "ma sono dei moderati, Holzmann e gli altri vengono chi dal Psi, chi dalla Dc. E poi i problemi erano altri due", prosegue Di Domenico. "Primo, le divisioni del Pd, spaccato in correnti anche al primo turno. La lista civica Balzarini infatti era costituita da scissionisti del Pd che stanno con noi in maggioranza, quindi anche per questo motivo non si può dire che governiamo con il centrodestra. Poi", prosegue Di Domenico, "c'è il problema del bilinguismo. Capita infatti che la Svp non avesse neanche un candidato italiano e se i Verdi avessero avuto il sindaco la Svp non avrebbe potuto avere il vicesindaco perchè da statuto, se il sindaco è tedesco e la Kuri lo è, deve essere italiano. A quel punto per evitare nuove elezioni siamo dovuti andare con questa maggioranza", conclude Di Domenico. Ma lei è contento di questa giunta? "Contentissimo", gongola Di Domenico. "Merano è un gioiello, il Comune è ricchissimo, abbiamo un sacco di introiti dalle tante aziende municipalizzate, dall'ippodromo alle terme e spendiamo anche un sacco di soldi per fare quelle infrastrutture che nel resto d'Italia non si riescono a fare. Lo sa che a Merano il 70% dei cittadini è servito dal teleriscaldamento? Ce lo forniscono tre aziende che producono silicio, birre e succhi di frutta. Noi dell'Italia dei valori siamo contenti, molto contenti di questa giunta". 











Avvertenza. Tutti i commenti inviati consentono di risalire all'autore, pertanto chi utilizza questo spazio si assumerà la piena responsabilità civile e penale delle proprie affermazioni.
Commenti
Daniele Sassari 2010-11-20 11:11:50

Salve,

anche a Torremaggiore in provincia di Foggia l'IDV sta con il PDL e nessuno dice niente...

Vittorio Resti 2010-11-19 20:41:47

Hai ragione scusami.era gia' specificato.ottimo articolo. Chiarisce lo stato di idv in Provincia...

la redazione 2010-11-19 20:21:46

Vittorio, ma l'hai letto l'articolo?

vittorio resti 2010-11-19 17:59:31

Il sig. Pasquale Di Domenico é anche il coordinatore Provinciale di IDV.....

 

Inserisci commento
Nome e cognome
Email (facoltativa)
Ripeti codice
Commento
Caratteri rimanenti: 3000

 


Bacheca
"ORLANDO NON SLOGGIA DALLA CAMERA" LA LETTERA DI PROTESTA DI VATINNO, IL SUO SUCCESSORE, USCITO DALL'IDV.
SONIA ALFANO NON E' PIU' UN'EUROPARLAMENTARE DEL'IDV.
IDV REGGIO. I PADRONI DEL PARTITO RIFIUTANO LE ISCRIZIONI DELLA SOCIETA' CIVILE E CHIEDONO RISARCIMENTI A MATTEO RIVA.
"LA MIA SQUALLIDA, NAUSEANTE, MORTIFICANTE ESPERIENZA IN IDV"


Rassegna stampa
BLOG. "CASALEGGIO-GRILLO, LA POLITICA COME GIOCO DI RUOLO, A LORO DELLA DEMOCRAZIA NON IMPORTA NULLA".
SONDAGGI. M5S PROMOSSI PER GUIDARE LE CITTA' MA NON IL PAESE. IL PD PRIMO PARTITO 27,56%.
SINDACO DIMEZZATO. PIZZAROTTI (PARMA) SI PIEGA A GRILLO: "TAVOLAZZI NON SARA' DIRETTORE GENERALE"
GRILLO: "SARDI, CACCIATE GLI INVASORI"... GRILLO PER PRIMO !!
SONIA ALFANO (Europarlamentare): "A ME L'IDV HA PREFERITO CHI INCONTRA I BOSS".

Fedeli alla linea

 

Il Tribuno - Libro di Alberico Giostra

Il Tribuno   Home | Politica | Politica locale | Editoriali | Interviste | Contact | Leggi e codici | Dizionario sinonimi | Ricette | News | Commenti | P.IVA: ftcrfl65m69f839j