Il Tribuno
Fondatore: Alberico Giostra RSS Feed
"Il nostro Presidente non vuole dei leccapiedi. Ciò che vogliamo sono uomini indipendenti e integri che, una volta che avremo preso le nostre decisioni, concorderanno con ognuna di esse". Joseph Heller, "Gold" (1979)
 
News by Dire
La Redazione 30 Dicembre 2010
GIOVANNI PANUNZIO, IL FONDATORE DEL TELEFONO ANTIPLAGIO, LASCIA L'IDV. ECCO LA SUA TESTIMONIANZA.
Sono Giovanni Panunzio, insegnante e fondatore del comitato di volontariato Telefono Antiplagio. Ho lasciato IdV-Sardegna ad aprile 2010 quando, dopo un paio di mie candidature, evidentemente volute per sfruttarmi, sono stato spettatore di un broglio (che illustrerò più avanti) e ho notato non solo che venivano eletti alcuni riciclati provenienti da altre esperienze politiche, con tanto di discutibili serbatoi di voti, ma anche che il cambiamento non veniva fatto partendo dalla base. In pratica, quindi, i metodi erano quelli della prima e della seconda repubblica. Ecco qualche esempio. In Sardegna abbiamo un parlamentare europeo, un deputato e tre consiglieri regionali. Vediamo chi sono. L'eurodeputato si chiama Giommaria Uggias, già sindaco di Olbia dal 1994 al 1996, già consigliere comunale e provinciale, già consigliere regionale dal 2004 al 2009. Il deputato è Federico Palomba, già parlamentare nella XV legislatura, già presidente della regione Sardegna dal 1994 al 1999. I consiglieri regionali sono Adriano Salis, già sindaco di Settimo San Pietro (Cagliari), già consigliere regionale; Daniele Cocco e Giovanni Mariani, con precedenti incarichi politici di minore importanza. E' evidente che si sono voluti proporre personaggi che portassero voti, anche ad altri futuri candidati in altre assemblee. IdV-Sardegna forse pensava di cambiare modo di fare politica con questo tipo di scelte? O forse stava diventando un partito suggerito - anche da qualcuno dell'opposizione - quale porto sicuro per vecchi notabili politici da candidare, senza avere nulla a che spartire con il cambiamento auspicato? A tali quesiti non so e non oso rispondere, però gli attuali eletti hanno evidenziato fin qui tutta la loro tiepidezza e la loro ingenuità - tanto che Uggias e Salis sono stati indagati per peculato - non consone di certo allo stile IdV. Ma la ciliegina sulla torta (da spartire?) è stata la votazione, ad aprile di quest'anno, della direzione provinciale per la candidatura IdV alla presidenza dellaprovincia di Cagliari. Nel corso dello spoglio è emerso un broglio, ovvero è saltato fuori un voto in più dei partecipanti al voto. E quale è stata la decisione del partito, su iniziativa del coordinatore regionale Federico Palomba, dopo aver sentito Antonio Di Pietro? Quella di candidare dall'alto lo stesso Palomba, che non era neanche tra i papabili, anziché ripetere la consultazione con i dovuti controlli e indagare sulla precedente votazione. Ma non è finita qui, perché Federico Palomba, non essendo riuscito a diventare presidente della provincia, è stato eletto consigliere provinciale e, tradendo gli elettori (non avvisati preventivamente), si è dimesso, lasciando il posto ad un consigliere comunale, che si è ritrovato il doppio incarico: tanto vituperato all'interno di IdV. E poi ci meravigliamo se l'IdV, anziché l'Italia dei Valori, è l'Italia dei Voltagabbana.
La Redazione

Avvertenza. Tutti i commenti inviati consentono di risalire all'autore, pertanto chi utilizza questo spazio si assumerà la piena responsabilità civile e penale delle proprie affermazioni.

 

Inserisci commento
Nome e cognome
Email (facoltativa)
Ripeti codice
Commento
Caratteri rimanenti: 3000

 


Bacheca
"ORLANDO NON SLOGGIA DALLA CAMERA" LA LETTERA DI PROTESTA DI VATINNO, IL SUO SUCCESSORE, USCITO DALL'IDV.
SONIA ALFANO NON E' PIU' UN'EUROPARLAMENTARE DEL'IDV.
IDV REGGIO. I PADRONI DEL PARTITO RIFIUTANO LE ISCRIZIONI DELLA SOCIETA' CIVILE E CHIEDONO RISARCIMENTI A MATTEO RIVA.
"LA MIA SQUALLIDA, NAUSEANTE, MORTIFICANTE ESPERIENZA IN IDV"


Rassegna stampa
BLOG. "CASALEGGIO-GRILLO, LA POLITICA COME GIOCO DI RUOLO, A LORO DELLA DEMOCRAZIA NON IMPORTA NULLA".
SONDAGGI. M5S PROMOSSI PER GUIDARE LE CITTA' MA NON IL PAESE. IL PD PRIMO PARTITO 27,56%.
SINDACO DIMEZZATO. PIZZAROTTI (PARMA) SI PIEGA A GRILLO: "TAVOLAZZI NON SARA' DIRETTORE GENERALE"
GRILLO: "SARDI, CACCIATE GLI INVASORI"... GRILLO PER PRIMO !!
SONIA ALFANO (Europarlamentare): "A ME L'IDV HA PREFERITO CHI INCONTRA I BOSS".

Fedeli alla linea

 

Il Tribuno - Libro di Alberico Giostra

Il Tribuno   Home | Politica | Politica locale | Editoriali | Interviste | Contact | Leggi e codici | Dizionario sinonimi | Ricette | News | Commenti | P.IVA: ftcrfl65m69f839j