Il Tribuno
Fondatore: Alberico Giostra RSS Feed
"Il nostro Presidente non vuole dei leccapiedi. Ciò che vogliamo sono uomini indipendenti e integri che, una volta che avremo preso le nostre decisioni, concorderanno con ognuna di esse". Joseph Heller, "Gold" (1979)
 
News by Dire
La Redazione 31 Dicembre 2010
L'EX RESPONSABILE IDV DI PRAIA A MARE INTERVIENE SUL CASO DE MAGISTRIS.

La Calabria e l’Italia non hanno assolutamente bisogno di personaggi come De Magistris, figuriamoci l’Europa. Purtroppo, il clamore mediatico che ha accompagnato il De Magistris all’elezione al Parlamento Europeo, con un ampio consenso, gli ha provocato la falsa convinzione di ritenersi una persona capace, giusta e soprattutto utile alla collettività. Niente di più contraddittorio. De Magistris ha dimostrato sul campo di essere e di valere tutto l’opposto di quanto presume. Valga ad esempio l’ultimo Congresso Provinciale dell’IdV, quando è stato chiamato in causa dalla maggioranza degli iscritti cosentini, più di 300 persone, in seguito alla constatazione di gravissime irregolarità che hanno viziato l’esito congressuale.  L’ex p.m. di Catanzaro aveva  inizialmente garantito il suo intervento a sostegno della legalità, esordendo nel suo stile con una nota di fuoco, per poi, defilarsi miserevolmente, rendendosi irreperibile per scelte opportunistiche di incarichi di partito, influenzando il Consigliere Regionale Mimmo Talarico, suo riferimento locale. Quest’ultimo,  malgrado avesse riscontrato le gravi irregolarità in sede di commissione di accertamento, abdicò alle ragioni della legalità disertando la conferenza stampa organizzata da  Frammartino, Guarnieri e Cedolia, sostenitori delle regole democratiche del partito. In perfetta sintonia con la sua idea di “questione morale” che solleva all’occorrenza, sempre per gli altri e mai per se stesso: “fuori dalla politica  gli imputati”, sostiene, mentre lui rinviato a giudizio per abuso d’ufficio non si autosospende; “piena fiducia nella magistratura”, ma sempre che non lo coinvolga.  A consuntivo, da magistrato, le sue inchieste non hanno prodotto alcun bene alla collettività, anzi, il loro fallimento ha contribuito ad aumentare la sfiducia nella magistratura, mentre gli ha procurato quella notorietà mediatica utile a farlo eleggere al Parlamento Europeo. Da politico, presidente della Commissione Controlli Bilanci sino ad oggi non ha conseguito alcun risultato tangibile. E’ probabile che gli insuccessi  lo abbiano fuorviato, altrimenti non si spiegherebbe diversamente l’affermazione riportata nella sua missiva indirizzata all’on. Di Pietro e ripresa dalla stampa nazionale, sull’onorevole Pino Arlacchi, da lui definito “fumoso …..  e di ritorno con le orecchie basse al PD”.  Arlacchi differentemente da De Magistris, oltre ad essersi battuto all’interno dell’IdV per migliorare fattivamente le condizioni del partito, schierandosi senza riserve a tutela del rispetto delle regole, ha lasciato il partito soltanto dopo aver costatato che all’interno nessuno aveva il coraggio di affrontare Di Pietro su questo argomento, mentre il PD è stato ben lieto di accoglierlo nelle proprie fila, capitalizzando la sua esperienza maturata negli anni e riconosciutagli in ambito internazionale, affidandogli il prestigioso incarico di responsabile della sicurezza internazionale del partito.


Il Presidente

    Massimiliano CEDOLIA


La Redazione

Avvertenza. Tutti i commenti inviati consentono di risalire all'autore, pertanto chi utilizza questo spazio si assumerà la piena responsabilità civile e penale delle proprie affermazioni.

 

Inserisci commento
Nome e cognome
Email (facoltativa)
Ripeti codice
Commento
Caratteri rimanenti: 3000

 


Bacheca
"ORLANDO NON SLOGGIA DALLA CAMERA" LA LETTERA DI PROTESTA DI VATINNO, IL SUO SUCCESSORE, USCITO DALL'IDV.
SONIA ALFANO NON E' PIU' UN'EUROPARLAMENTARE DEL'IDV.
IDV REGGIO. I PADRONI DEL PARTITO RIFIUTANO LE ISCRIZIONI DELLA SOCIETA' CIVILE E CHIEDONO RISARCIMENTI A MATTEO RIVA.
"LA MIA SQUALLIDA, NAUSEANTE, MORTIFICANTE ESPERIENZA IN IDV"


Rassegna stampa
BLOG. "CASALEGGIO-GRILLO, LA POLITICA COME GIOCO DI RUOLO, A LORO DELLA DEMOCRAZIA NON IMPORTA NULLA".
SONDAGGI. M5S PROMOSSI PER GUIDARE LE CITTA' MA NON IL PAESE. IL PD PRIMO PARTITO 27,56%.
SINDACO DIMEZZATO. PIZZAROTTI (PARMA) SI PIEGA A GRILLO: "TAVOLAZZI NON SARA' DIRETTORE GENERALE"
GRILLO: "SARDI, CACCIATE GLI INVASORI"... GRILLO PER PRIMO !!
SONIA ALFANO (Europarlamentare): "A ME L'IDV HA PREFERITO CHI INCONTRA I BOSS".

Fedeli alla linea

 

Il Tribuno - Libro di Alberico Giostra

Il Tribuno   Home | Politica | Politica locale | Editoriali | Interviste | Contact | Leggi e codici | Dizionario sinonimi | Ricette | News | Commenti | P.IVA: ftcrfl65m69f839j