Il Tribuno
Fondatore: Alberico Giostra RSS Feed
"Il nostro Presidente non vuole dei leccapiedi. Ciò che vogliamo sono uomini indipendenti e integri che, una volta che avremo preso le nostre decisioni, concorderanno con ognuna di esse". Joseph Heller, "Gold" (1979)
 
News by Dire
La Redazione 06 Marzo 2011
IDV RENDE (CS). SE NE VA IL COORDINATORE CITTADINO: IL PARTITO TRADISCE I SUOI PRESUNTI VALORI E DIFENDE UNA CASTA POLITICA CHE PENSA SOLO AI PROPRI INTERESSI.

 

Coordinamento di Rende (CS)                              Agli organi di informazione

                                                                        L O R O   S E D I

 

         L’Italia dei Valori a Rende ha scelto la conservazione di postazioni di comodo e di rendite di posizione optando per la continuazione di sistemi e metodi di una politica vecchia e stantia orientata alla gestione del potere ed alla tutela della casta.

Superando ed ignorando criteri di partecipazione e democrazia e compiendo un vero e proprio tradimento rispetto al tanto sbandierato  rinnovamento del modo di fare politica e della classe dirigente per giungere alla conquista di legalità e trasparenza ed affrancare il sistema politico dagli attuali condizionamenti economici e trasversali di una classe dirigente protesa a salvaguardare solo i propri interessi personali.

Da anni quale coordinatore cittadino ho condotto battaglie civili e democratiche protese all’affermazione dei valori e delle istanze portate dal partito, sempre in chiara opposizione ad una fallimentare amministrazione comunale monocolore per la quale trasparenza e democrazia sono rimaste un barlume di vana speranza.  Ed in tale contesto l’IDV è cresciuta e si è affermata conquistando sempre maggiori successi, consensi e simpatie di cittadini che hanno intravisto nell’azione di IDV e dei suoi rappresentanti la concreta possibilità di incidere sul processo evolutivo e democratico della nuova politica fondata sui valori e che li ponesse al centro dell’azione amministrativa.

La recente scelta va invece nella direzione diametralmente opposta e sconta la carenza di dialogo e di democrazia interna, nonché l’effetto di una distorta  commistione di ruoli tra dirigenti ed eletti in carriera che espone questi ultimi a facili intuitive critiche,  e che mi pone, quale responsabile cittadino, nella doverosa condizione di trarre delle conclusioni sulle alleanze del partito che sono perfettamente antitetiche alla linea politica ed alle mille battaglie sostenute sul territorio rendese.

Con profondo rammarico ed amarezza ma con pari convinzione rassegno quindi le mie dimissioni da ogni carica in seno al partito e restituisco la tessera di IDV ritenendo ciò un preciso obbligo di coerenza e correttezza. Ringrazio quei dirigenti che negli anni hanno condiviso ed incoraggiato la mia azione ed in particolare ringrazio i cittadini di Rende che mi hanno sostenuto ed ai quali non farò comunque mancare la mia modesta azione personale e l’impegno politico a difesa dei valori, della legalità e per il reale rinnovamento nell’esclusivo interesse della collettività.

Giovanni Falanga

Coordinatore IDV Rende

 

La Redazione

Avvertenza. Tutti i commenti inviati consentono di risalire all'autore, pertanto chi utilizza questo spazio si assumerà la piena responsabilità civile e penale delle proprie affermazioni.
Commenti
Danilo Carbone 2011-04-06 09:26:14

Da cittadino ed elettore libero di Rende, condivido tutto ciò detto nella lettera. E stata spplicata una strategia da bassa politica, da mercanti senza scrupolo per ideali che fanno di nome cemento e di cognome casta. Da cittadino, responsabile e critico, non posso non condividere la vostra scelta di trasparenza, dopo che tanti come me alle scorse occasioni di chiamata al voto hanno risposto in nome di ideali quali la legalità, partecipazione, e libertà. L'IDV dovrebbe farsi un esame di coscienza, e il primo il signor Di Pietro che tanto sventola sermoni di giustizia e di resistenza in tv, per poi finire al fare il compagno di merende con i suoi rappresentanti nel territorio con i soliti noti.
Grazie, e forza signor Falanga.

Danilo

 

Inserisci commento
Nome e cognome
Email (facoltativa)
Ripeti codice
Commento
Caratteri rimanenti: 3000

 


Bacheca
"ORLANDO NON SLOGGIA DALLA CAMERA" LA LETTERA DI PROTESTA DI VATINNO, IL SUO SUCCESSORE, USCITO DALL'IDV.
SONIA ALFANO NON E' PIU' UN'EUROPARLAMENTARE DEL'IDV.
IDV REGGIO. I PADRONI DEL PARTITO RIFIUTANO LE ISCRIZIONI DELLA SOCIETA' CIVILE E CHIEDONO RISARCIMENTI A MATTEO RIVA.
"LA MIA SQUALLIDA, NAUSEANTE, MORTIFICANTE ESPERIENZA IN IDV"


Rassegna stampa
BLOG. "CASALEGGIO-GRILLO, LA POLITICA COME GIOCO DI RUOLO, A LORO DELLA DEMOCRAZIA NON IMPORTA NULLA".
SONDAGGI. M5S PROMOSSI PER GUIDARE LE CITTA' MA NON IL PAESE. IL PD PRIMO PARTITO 27,56%.
SINDACO DIMEZZATO. PIZZAROTTI (PARMA) SI PIEGA A GRILLO: "TAVOLAZZI NON SARA' DIRETTORE GENERALE"
GRILLO: "SARDI, CACCIATE GLI INVASORI"... GRILLO PER PRIMO !!
SONIA ALFANO (Europarlamentare): "A ME L'IDV HA PREFERITO CHI INCONTRA I BOSS".

Fedeli alla linea

 

Il Tribuno - Libro di Alberico Giostra

Il Tribuno   Home | Politica | Politica locale | Editoriali | Interviste | Contact | Leggi e codici | Dizionario sinonimi | Ricette | News | Commenti | P.IVA: ftcrfl65m69f839j