Il Tribuno
Fondatore: Alberico Giostra RSS Feed
"Il nostro Presidente non vuole dei leccapiedi. Ciò che vogliamo sono uomini indipendenti e integri che, una volta che avremo preso le nostre decisioni, concorderanno con ognuna di esse". Joseph Heller, "Gold" (1979)
 
News by Dire
11 Maggio 2011
A BOLOGNA LA MURA NON SI FA VEDERE E IL PARTITO MUGUGNA.
LA "ZARINA" DELL'IDV NON VUOLE METTERE LA FACCIA SU QUELLA CHE SARA' UNA SICURA DEBACLE DEL PARTITO. I SONDAGGI DANNO IL GABBIANO SOTTO IL 4%, IN CADUTA LIBERA DAL QUASI 10% DELLE EUROPEE. COSI' SILVANA POTRA' INCOLPARE QUALCUN'ALTRO. A CHI TOCCA STAVOLTA? AL POVERO MANDINI?
Tra gli altri problemi della temuta tesoriera, il nome dell'assessore da imporre al Pd. La Mura vuole a tutti i costi fare fuori Plinio Lenzi e sostituirlo con Claudio Claroni, ex direttore generale dell'Atc, già trombato alle precedenti comunali del 2009. Ma il Pd non ne vuol sapere. Intanto Silvana si consola candidando la figlia Isabella. Nel complesso la lista Idv è comunque molto debole. I dipietristi bolognesi non sono riusciti nemmeno ad arrivare a 36 nomi e 6/7 di loro non vivono nel capoluogo emiliano. Oltre il 50% di loro non è nato a Bologna. Ma questo è l'unico dato positivo.

Sono parecchi i malumori nell’Idv di Bologna, soprattutto per la latitanza in campagna elettorale di Silvana Mura. La “zarina” del partito non si fa vedere sotto le due torri perchè teme una debaclè e assentandosi spera così di poter incolpare qualcun’altro dell’insuccesso nelle urne. I sondaggi danno l’Idv sotto il 4%, in caduta libera soprattutto rispetto al quasi 10% delle europee e all’8% cittadino delle regionali. Ora è tutto il centrosinistra che guarda con qualche apprensione all’Idv perchè si teme che la perdita di consensi dei dipietristi possa danneggiare la coalizione impedendo una vittoria di Virginio Merola al primo turno. 

Per cercare di recuperare qualche voto a sinistra la Mura ha piazzato capolista l’unica faccia presentabile di un certo livello che le è rimasta, quella di Franco Grillini, ma il consigliere regionale dovrà fare i conti con la forte concorrenza di Sergio Lo Giudice, autorevole rappresentante della comunità  gay bolognese e capogruppo uscente del Pd e con quella di Caty Latorre, lesbica, che correrà  con SeL. La Mura ha faticato parecchio anche per mettere insieme la lista non riuscendo a trovare nemmeno 36 nomi e fermandosi a 35 e dovendo ricorrere ad almeno 6/7 militanti che di Bologna non sono. Almeno 18 di loro non sono nati a Bologna, e 13 sono di origine meridionale. Un dato senz’altro positivo, ma che non è detto venga accolto bene dall’elettorato locale. 

Un tocco di nepotismo naturalmente nell'Idv non manca mai. Tra i candidati spicca Isabella Claroni, figlia di Claudio, che agli elettori si presenta così: “Lavoro per il Gruppo Assembleare IDV dalla scorsa legislatura. La politica è la mia più grande passione. Mi considero una persona liberale e progressista”. Stringata ma imprecisa: gruppo assembleare va bene, ma manca di quale assemblea, esattamente di quella della Regione Emilia Romagna. Suo padre, Claudio Claroni, ex direttore generale dell’Atc, ed ex responsabile dei dipartimenti Idv dell’Emilia Romagna, è un pezzo da novanta che la Mura vuole far nominare a tutti i costi assessore comunale al posto di Plinio Lenzi, ma per riuscirci dovrà superare il fermo rifiuto del Pd, che di Claroni assessore non vuol sentir parlare. 

Alle ultime comunali del 2009, Claroni non fu eletto venendo superato nella lista Idv da un autista dell’Atc, Domenico Trapasso, diploma di geometra e soprannominato il consigliere “muto” perchè non fece nemmeno un intervento. A giocare contro Plinio Lenzi, nome storico dell’Idv bolognese, nel quale milita dal 2001, c’è anche lo scontro tra sua moglie e la Mura. La signora Lenzi stanca dei modi sgarbati e padronali della tesoriera dell’Idv, se ne è andata dal partito sbattendo la porta. Uno sgarbo insopportabile nel gulag dipietresco. Per finire una chicca: nei “santini” dei candidati dell’Idv presenti nel sito regionale del partito, si legge che Gianfranco Kolletzek ha aderito all’Idv nel 1997, ovvero un anno prima che il partito fosse fondato. Un record. Al signor Kolletzek i complimenti del Tribuno.com.  

 

 

 

 

 


Avvertenza. Tutti i commenti inviati consentono di risalire all'autore, pertanto chi utilizza questo spazio si assumerà la piena responsabilità civile e penale delle proprie affermazioni.
Commenti
Dubbio bolognese 2011-05-25 12:25:52

Ma è proprio indispensabile che l' IDV mandi delle incapaci a fare l'assessore? Non ci sono altre donne?

Valentina Riegel 2011-05-22 22:58:30

quoto Anna C.

elmetto verde 2011-05-21 22:41:11

La Mura a bologna non si fa mai vedere, specialmente in occasione delle amministrative è rimasta nascosta per paura di brutte figure.
queste sono le persone che comanda idv bolognese anzi di tutta la regione.

TOMMASO (VA) 2011-05-18 22:56:05

OK MA SE E' PER QUESTO A VARESE IDV HA FATTO DI PEGGIO COL 2,70%!!!

AZZ NON CI SARA' MICA UN NESSO? CI DEVO PENSARE!

valerio d'alessio 2011-05-13 15:30:23

Leggo molto poco questo sito poichè nonostante, uno stile giornalistico eccellente, lo considero di parte ovvero di quella parte che scrive sempre contro idv qualsiasi cosa faccia....se scrivo oggi è perchè la cosa mi è stata segnalata da amici.

Pasquini io ho una precisa idea di chi lei sia( pasquini se usa il termine fringuellone la riconosco...), la nostra diatriba prosegue da tempo e stia tranquillo la colpirò ( verbalmente si intende) in pubblici dibattiti, quando non potrà usare lo pseudonimo pasquini ma sarà costretto a usare il suo vero cognome...

In questo momento non ho nessun mal di pancia ( lei pasquini ha anche informatori sbagliati!!!) ma una forte raucedine che mi procura fatica a parlare...

ps a pseudo giornalisti che non si qualificano e chiamano da numeri riservati non rilascio dichiarazioni ma chiudo la conversazione e se cisono insistenze replico con un waffa in stile v day.....

saluti

Valerio D'Alessio

la redazione 2011-05-13 03:17:07

Facciamo notare che i gentili lettori che hanno lasciato i commenti precedenti tutti volti a contraddire parte del contenuto dell'articolo di Fabrizio Colonna e in difesa dell'impegno e della presenza di Silvana Mura a Bologna in questa campagna elettorale, non possono essere considerati dei testimoni particolarmente attendibili. Infatti Severina scrive da Rubiera in provincia di Reggio Emilia, mariopio da Parma e Carlotta79 addirittura da Treviso. Fabio, elettore Idv a Ravenna e lavoratore a Bologna, scrive sì dal capoluogo emiliano ma dalla Regione Emilia Romagna. Non farà per caso parte del gruppo dell'Idv? Grazie comunque della cortese attenzione.

Carlotta 79 2011-05-12 14:54:05

Mi ricordo di una volta che l'on Mura fu attaccata perché troppo presente a Bologna, nel 2009. Qualcuno criticava il fatto che in un partito come l'Idv i livelli locali dovevano essere lasciati piú liberi e autonomi rispetto al partito regionale. Oggi si critica la Segretaria regionale perché - ipoteticamente -sarebbe meno presente...Insomma, ma un pó di coerenza? Saluti. Carlotta da Bologna (ma nata altrove, spero non sia un male)

Fabio - Elettore IDV a Ravenna e lavoratore a Bologna 2011-05-12 14:12:10

L'ultima volta che ho incontrato personalmente l'on. Mura in Emilia Romagna è stato a Ravenna il 6 maggio scorso. praticamente solo 4 giorni prima dell'articolo. non si capisce per questo cosa si intende con assenza...forse anche il tribuno è diventato bolognacentrico?

Mariopio 2011-05-12 13:49:13

Non c'è peggior cieco di chi non vuol vedere ...la Mura a Bologna e'presente molto spesso anche di sabato e Domenica ..sacrificando la sua vita per il bene del partito in questa regione .Ma ovvio questa non e 'notizia che interessa il Tribuno

severina 2011-05-12 13:26:00

Strano che si scrivano certe cose. Considerando che la Segretaria regionale è stata presente a Bologna fino alla scorsa settimana nella kermesse in cui oltre al presidente di Pietro hanno partecipato Gioacchino Genchi, Antonio Cornacchione, Shel Shapiro, Moni Ovadia e Tony Troja. senza poi considerare che una settimana dopo era a Ravenna e che prima è stata più volte a Bologna persino in occasione della presentazione delle liste che, ovviamente, non sono state presentate solo a Bologna...troppo spesso la disinformazione del Tribuno si avvicina a quella dei berluscones...


Patrizia Lenzi 2011-05-12 08:21:02

Gentile Fabrizio Colonnna,
sono rimasta francamente molto sorpresa della Sua telefonata e richiesta di intervista: rispondo ora per iscritto, collegandomi all'articolo di cui sopra, sul medesimo argomento.
Leggendo il Suo blog è palese la sua avversione radicale e fortissima nei confronti di IDV, tant'è che non si parla d'altro; non ho comunque problemi a rispondere alle sue domande

1) Ho militato nell 'IDV bolognese dal 2001
2) ho creduto fermamente e ancora fermamente credo nei valori di legalità, giustizia,rispetto delle regole, solidarietà di cui l’IDV è da sempre promotore.
3) non ho rinnovato la tessera 2011: non ho ancora deciso in merito, comunque i termini per farlo non sono ancora scaduti
4) Ho interrotto la mia presenza di attivista IDV per mia decisione nel Luglio 2010.
5) Non corrisponde al vero che ciò sia conseguenza di un mio scontro con l'On Silvana Mura: non ho litigato né parlato con lei il giorno in cui ho deciso di interrompere la mia attività in IDV e non l'ho più sentita né vista da allora, ad eccezione di un rapido saluto scambiato in occasione del congresso IDV Regionale nell’Ottobre 2010.
6) Le motivazioni della mia decisione non sono attualmente a disposizione della cronaca.

Le elezioni amministrative del comune di Bologna sono alle porte: il voto dei cittadini sarà l' unica chiave di lettura per ogni ulteriore considerazione.

Cordialmente,
Patrizia Lenzi

paolo 2011-05-11 22:20:39

no Anna C....non ti ha sentito ne ti sentirà. Non lo fa da anni e non vedo perchè dovrebbe cominciare da te.

Anna C. 2011-05-11 19:14:53

.
... E gli iscritti - gratuitamente - fanno gazebo, sole o pioggia non fa differenza, mettendoci la faccia con il pubblico.

Si fanno un mazzo tanto per raccogliere firme (Liste elettorali, Referndum, iniziative varie).

Chiedi di parlare? Come gli amici di Treviso?

Le uniche "risposte": solo minacce di espulsione, diffamazione e insulti.

Questa cosa deve finire!

MI HAI SENTITO DI PIETRO?!?
.

 

Inserisci commento
Nome e cognome
Email (facoltativa)
Ripeti codice
Commento
Caratteri rimanenti: 3000

 


Bacheca
"ORLANDO NON SLOGGIA DALLA CAMERA" LA LETTERA DI PROTESTA DI VATINNO, IL SUO SUCCESSORE, USCITO DALL'IDV.
SONIA ALFANO NON E' PIU' UN'EUROPARLAMENTARE DEL'IDV.
IDV REGGIO. I PADRONI DEL PARTITO RIFIUTANO LE ISCRIZIONI DELLA SOCIETA' CIVILE E CHIEDONO RISARCIMENTI A MATTEO RIVA.
"LA MIA SQUALLIDA, NAUSEANTE, MORTIFICANTE ESPERIENZA IN IDV"


Rassegna stampa
BLOG. "CASALEGGIO-GRILLO, LA POLITICA COME GIOCO DI RUOLO, A LORO DELLA DEMOCRAZIA NON IMPORTA NULLA".
SONDAGGI. M5S PROMOSSI PER GUIDARE LE CITTA' MA NON IL PAESE. IL PD PRIMO PARTITO 27,56%.
SINDACO DIMEZZATO. PIZZAROTTI (PARMA) SI PIEGA A GRILLO: "TAVOLAZZI NON SARA' DIRETTORE GENERALE"
GRILLO: "SARDI, CACCIATE GLI INVASORI"... GRILLO PER PRIMO !!
SONIA ALFANO (Europarlamentare): "A ME L'IDV HA PREFERITO CHI INCONTRA I BOSS".

Fedeli alla linea

 

Il Tribuno - Libro di Alberico Giostra

Il Tribuno   Home | Politica | Politica locale | Editoriali | Interviste | Contact | Leggi e codici | Dizionario sinonimi | Ricette | News | Commenti | P.IVA: ftcrfl65m69f839j