Il Tribuno
Fondatore: Alberico Giostra RSS Feed
"Il nostro Presidente non vuole dei leccapiedi. Ciò che vogliamo sono uomini indipendenti e integri che, una volta che avremo preso le nostre decisioni, concorderanno con ognuna di esse". Joseph Heller, "Gold" (1979)
 
News by Dire
27 Luglio 2011
SINDACO DELL'IDV INDAGATO PER ABUSO D'UFFICIO.
SI TRATTA DI GIOVANNI BATTISTA TORRESI, PRIMO CITTADINO DI PIORACO, IN PROVINCIA DI MACERATA CHE STA PER ESSERE NOMINATO ASSESSORE PROVINCIALE. NON E' IL CASO CHE FACCIA UN PASSO INDIETRO?
Il dirigente dell'Idv, che come al solito assomma almeno tre incarichi nel partito, è accusato di aver affidato lavori senza gara d'appalto applicando illegittimamente il requisito della somma urgenza. Inoltre avrebbe omesso di astenersi nel momento in cui la giunta ha deliberato l'affidamento di lavori sulla rete idrica pubblica allo stesso professionista al quale aveva commissionato lavori a casa sua. Ovviamente Torresi fino a prova contraria è innocente ma il partito come si comporterà? Farà finta di niente come al solito e continuerà ad occuparsi con "Il Fatto quotidiano" solo della questione morale del Pd? E gli alleati del centrosinistra accetteranno un assessore che secondo la procura di Camerino ha procurato ad una ditta e a due professionisti un ingiusto vantaggio patrimoniale di "rilevante gravità"?
Ovviamente si tratta di quisquilie rispetto a quanto accade nel Pd, e per questo non ne troverete traccia su Il Fatto quotidiano, ma il vicecoordinatore regionale dell'Idv, nonchè coordinatore provinciale di Macerata, nonchè commissario cittadino dell'Idv di Civitanova Marche, nonchè sindaco di Pioraco, Giovanni Battista Torresi, è indagato per abuso d'ufficio dalla procura di Camerino. 

Il reato che l'ex forte tennista (giocava in B) avrebbe commesso, riguarda l'affidamento di alcuni lavori del comune di Pioraco con il requisito della somma urgenza, e dunque senza gara d'appalto, requisito che secondo i magistrati camerti non c'era. L'importo complessivo dei lavori che Torresi, in qualità di responsabile dell'ufficio tecnico del comune di cui poi è diventato sindaco, avrebbe affidato ammonta a 2 milioni e 723 mila euro, una cifra di tutto rispetto per le finanze di un piccolo comune come Pioraco. Ma c'è anche un altra contestazione che il pm, Tullio Cicoria eleva al dirigente dell'Idv tanto amato dal coordinatore  Davide Favia (c'è chi insiste nel dire che Torresi sia stato il suo maestro di tennis ma lui smentisce categoricamente): quello di non essersi astenuto in qualità di sindaco dal deliberare l'assegnazione di un appalto per lavori sulla rete idrica allo stesso professionista al quale aveva l'anno prima affidato i lavori su un'abitazione di sua proprietà. 

Come vedete si tratta di sciocchezze delle quali il bravo maestro di tennis dipietrista (in passato sembra nutrisse simpatie per An ma anche queste sono quisquilie) si libererà con quella eleganza che lo aveva  reso famoso sui campi di terra rossa delle Marche. Il punto resta però un altro ed è in fondo sempre lo stesso. Fino a quando non ci sarà una sentenza come deve comportarsi nei confronti di Torresi il partito che fa della questione morale il suo core business? Ne deve pretendere un immediato passo indietro oppure lo lascerà tranquillamente al suo posto mettendo in campo tutta la congerie di argomentazioni garantiste che normalmente Di Pietro rimprovera agli altri partiti? 

Il dilemma c'è, anche perchè da tempo l'Idv sta paralizzando la coalizione di centrosinistra che ha vinto elezioni in provincia di Macerata pretendendo l'assessorato al lavoro e alla formazione anzichè quello che gli alleati gli vorrebbero assegnare, l'assessorato allo sport. A puntare i piedi e a rendere impossibile il varo della giunta provinciale maceratese è come al solito Davide Favia e indovinate chi  è l'assessore in pectore dell'Idv? Avete indovinato, Giovanni Battista Torresi. Per questo chiediamo: è giusto che un'indagato per reati commessi in qualità di pubblico ufficiale venga nominato assessore? Qualcuno ci può rispondere per cortesia? 


















Avvertenza. Tutti i commenti inviati consentono di risalire all'autore, pertanto chi utilizza questo spazio si assumerà la piena responsabilità civile e penale delle proprie affermazioni.
Commenti
mario perticarini 2012-02-05 10:09:43

dovrebbe andare a casa,dimettersi ma con quella faccia...Lo dovrebbe dimissionare il Presidente della Provincia Pettinari(udc) ma ha paura di perdere maggioranza e Presidenza.

mario perticarini 2012-02-05 10:08:09

Dovrebbe andare a casa ma il presidente della Provincia l'UDC Pettinari tiene al posto

Giorgio 2011-07-28 14:30:14

L'articolo è quasi perfetto. C'è solo un errore nel sottotiolo, non di poco conto. Torresi è già Assessore provinciale!

marco 2011-07-28 07:15:08

La coerenza fa credibile la persona e un partito, QUESTA NON è LA QUALITA' CHE APPARTIENE A IDV

 

Inserisci commento
Nome e cognome
Email (facoltativa)
Ripeti codice
Commento
Caratteri rimanenti: 3000

 


Bacheca
"ORLANDO NON SLOGGIA DALLA CAMERA" LA LETTERA DI PROTESTA DI VATINNO, IL SUO SUCCESSORE, USCITO DALL'IDV.
SONIA ALFANO NON E' PIU' UN'EUROPARLAMENTARE DEL'IDV.
IDV REGGIO. I PADRONI DEL PARTITO RIFIUTANO LE ISCRIZIONI DELLA SOCIETA' CIVILE E CHIEDONO RISARCIMENTI A MATTEO RIVA.
"LA MIA SQUALLIDA, NAUSEANTE, MORTIFICANTE ESPERIENZA IN IDV"


Rassegna stampa
BLOG. "CASALEGGIO-GRILLO, LA POLITICA COME GIOCO DI RUOLO, A LORO DELLA DEMOCRAZIA NON IMPORTA NULLA".
SONDAGGI. M5S PROMOSSI PER GUIDARE LE CITTA' MA NON IL PAESE. IL PD PRIMO PARTITO 27,56%.
SINDACO DIMEZZATO. PIZZAROTTI (PARMA) SI PIEGA A GRILLO: "TAVOLAZZI NON SARA' DIRETTORE GENERALE"
GRILLO: "SARDI, CACCIATE GLI INVASORI"... GRILLO PER PRIMO !!
SONIA ALFANO (Europarlamentare): "A ME L'IDV HA PREFERITO CHI INCONTRA I BOSS".

Fedeli alla linea

 

Il Tribuno - Libro di Alberico Giostra

Il Tribuno   Home | Politica | Politica locale | Editoriali | Interviste | Contact | Leggi e codici | Dizionario sinonimi | Ricette | News | Commenti | P.IVA: ftcrfl65m69f839j