Il Tribuno
Fondatore: Alberico Giostra RSS Feed
"Il nostro Presidente non vuole dei leccapiedi. Ciò che vogliamo sono uomini indipendenti e integri che, una volta che avremo preso le nostre decisioni, concorderanno con ognuna di esse". Joseph Heller, "Gold" (1979)
 
News by Dire
Alberico Giostra 15 Novembre 2011
I TRE DELL'AVE MARIA, BERLUSCONI, BOSSI E DI PIETRO.

Per chi come noi ha sempre considerato Berlusconi-Bossi-Di Pietro ancora uniti da un cordone ombelicale, non meraviglia affatto vedere questi campioni del populismo autoritario della seconda repubblica assumere lo stesso atteggiamento di fronte al premier incaricato Monti. Perché di fatto è identico. 

Sia il Pdl che l’Idv dicono che appoggeranno con riserva il nuovo governo valutando i singoli provvedimenti e in fondo anche se la Lega sembra ancorata ad un No granitico alla fiducia, dal carroccio aggiungono la stessa considerazione, “vedremo che cosa farà Monti e poi decideremo di volta in volta”. Se dunque lo spread ha preso a risalire e Piazza Affari a crollare il merito è di questi tre insigni statisti la cui unica preoccupazione è la cura dei loro orticelli, pronti a scatenare la loro libido demagogica in campagna elettorale, l’unica cosa che gli riesce bene. 

I tre arruffapopolo ci consegnano dopo 19 anni di seconda repubblica un cumulo di macerie: Berlusconi calpestando lo stato di diritto, logorandone la stessa legittimità democratica e infangando il nome dell’Italia nel mondo. Bossi incentivando un disgregante egoismo regionalistico e inflazionando pregiudizi razzistici verso meridionali e immigrati, Di Pietro inquinando la sinistra con la sua antipolitica e avvantaggiando infine proprio quel Berlusconi che a parole diceva di combattere, nel 2001 facendogli vincere le elezioni, nel 2006 indebolendo il governo Prodi con i suoi continui attacchi e con Sergio De Gregorio, nel 2010 prolungandogli la vita con i suoi ex deputati, Scilipoti, Razzi, Porfidia e Misiti. 

Di fronte al tentativo ormai disperato di Monti i tre ricorrono a massicce dosi di ipocrisia e falsificazione: il Caimano parla di appoggio ineludibile all’ex Commissario europeo e poi dietro le quinte lo logora, chiede di bloccare provvedimenti su giustizia e tv, lo fa attaccare dai suoi giornali e ricorda che può staccare la spina quando vuole; Bossi critica la mancanza di legittimazione popolare ma non si sa a quale popolo faccia riferimento se a quello padano o a quello italiano cui ha imposto l’ignobile farsa dei ministeri a Monza; Di Pietro chiede provvedimenti anticasta dopo aver assicurato a suo figlio, con diploma di perito industriale strappato a 23 anni, uno stipendio da 10.000 euro al mese per 5 anni e un vitalizio di 1800. 

E’ evidente che sono questi comportamenti a screditare la classe politica di fronte ad un elettorato che segue con il fiato sospeso le vicende finanziarie e spera in fondo che Monti ce la faccia a formare un governo decente. L’unica differenza tra i tre è rappresentata dai loro sostenitori. Quelli di Berlusconi vogliono vedere fallire il professore magari sperando in un ritorno del loro idolo o di un pallido succedaneo, quelli di Bossi non vedono l’ora di andare a votare per liberarsi del Pdl e tornare a sognare la Padania libera. I sostenitori di Di Pietro invece hanno costretto l’ex pm a cambiare idea su Monti mostrando di essere migliori del loro leader. 

Questa ennesima figuraccia dell’ex eroe di mani pulite ha ormai definitivamente cristallizzato un giudizio negativo della pubblica opinione: ormai tutti sanno che Di Pietro è un opportunista che cambia idea con estrema facilità e che chiede il voto subito per portare a casa qualche deputato in più, infischiandosene di quello che accade al paese e utilizzando ipocritamente argomenti di sinistra contro Monti, del tipo la macelleria sociale, il lavoro sporco con le facce pulite eccetera. 

Tutti argomenti validissimi in bocca a Ferrero e Diliberto ma che utilizzati da chi ha come capigruppo in parlamento un avvocato democristiano di Potenza e un diniano, e come portavoce un altro ex Dc, amico dei Clinton, suonano profondamente mistificatori. Per questo pensiamo che questa terribile crisi oltre a liberarci di Berlusconi, ci sbarazzerà anche degli altri due incubi della nostra democrazia, Bossi e Di Pietro. Ci vorrà ancora tempo ma finirà così.

 

Alberico Giostra

Avvertenza. Tutti i commenti inviati consentono di risalire all'autore, pertanto chi utilizza questo spazio si assumerà la piena responsabilità civile e penale delle proprie affermazioni.
Commenti
gabriele 2011-11-17 12:51:57

Rimango sempre assai colpito dalla lucidita' dell'analisi politica di Alberico, con cui mi complimento vivamente.

In 3 parole descrive sempre situazioni di estrema complessita' pur non mancando mai di segnalare i particolari che l'hanno portato alle sue conclusioni, che condivido in pieno.

Chiedo, se possibile, un aggiornamento sul "problema" Scicchitano e la situazione fondi elettorali di IDV. E' un argomento esplosivo che dobbiamo assolutamente approfondire.

Grazie!

 

Inserisci commento
Nome e cognome
Email (facoltativa)
Ripeti codice
Commento
Caratteri rimanenti: 3000

 


Bacheca
"ORLANDO NON SLOGGIA DALLA CAMERA" LA LETTERA DI PROTESTA DI VATINNO, IL SUO SUCCESSORE, USCITO DALL'IDV.
SONIA ALFANO NON E' PIU' UN'EUROPARLAMENTARE DEL'IDV.
IDV REGGIO. I PADRONI DEL PARTITO RIFIUTANO LE ISCRIZIONI DELLA SOCIETA' CIVILE E CHIEDONO RISARCIMENTI A MATTEO RIVA.
"LA MIA SQUALLIDA, NAUSEANTE, MORTIFICANTE ESPERIENZA IN IDV"


Rassegna stampa
BLOG. "CASALEGGIO-GRILLO, LA POLITICA COME GIOCO DI RUOLO, A LORO DELLA DEMOCRAZIA NON IMPORTA NULLA".
SONDAGGI. M5S PROMOSSI PER GUIDARE LE CITTA' MA NON IL PAESE. IL PD PRIMO PARTITO 27,56%.
SINDACO DIMEZZATO. PIZZAROTTI (PARMA) SI PIEGA A GRILLO: "TAVOLAZZI NON SARA' DIRETTORE GENERALE"
GRILLO: "SARDI, CACCIATE GLI INVASORI"... GRILLO PER PRIMO !!
SONIA ALFANO (Europarlamentare): "A ME L'IDV HA PREFERITO CHI INCONTRA I BOSS".

Fedeli alla linea

 

Il Tribuno - Libro di Alberico Giostra

Il Tribuno   Home | Politica | Politica locale | Editoriali | Interviste | Contact | Leggi e codici | Dizionario sinonimi | Ricette | News | Commenti | P.IVA: ftcrfl65m69f839j