Il Tribuno
Fondatore: Alberico Giostra RSS Feed
"Il nostro Presidente non vuole dei leccapiedi. Ciò che vogliamo sono uomini indipendenti e integri che, una volta che avremo preso le nostre decisioni, concorderanno con ognuna di esse". Joseph Heller, "Gold" (1979)
 
News by Dire
Alberico Giostra 11 Gennaio 2012
IDV REGGIO CALABRIA: SE NE VANNO IN VENTI. "NON C'E' DIBATTITO E CONDIVISIONE DELLE SCELTE, SOLO ESPULSIONI E CACCIA ALLE STREGHE".
Dopo un lungo e intenso periodo di riflessione ho deciso di dimettermi da presidente di circolo e lasciare il partito dell’Italia dei Valori dopo quasi 5 anni di militanza, insieme ad una ventina di tesserati del suddetto circolo. Questa decisione, davvero difficile e sofferta, è però maturata a seguito di numerosi episodi messi in atto da chi guida il partito: mancanza di democrazia , marcato accentramento delle decisioni in capo ad una sorta di "cerchio magico" di persone che non ritengono opportuno promuovere il dibattito e la discussione politica, mancate convocazioni alle riunioni, richieste di espulsione per alcuni tesserati del circolo e per il sottoscritto "colpevole" di aver appoggiato un candidato alternativo alle elezioni comunali(falso) quando invece la dirigenza idv mutava candidato/coalizione di settimana in settimana, arrivando anche a tirare in ballo la mia parentela con importanti esponenti del centrodestra, circostanza questa forse difficilmente comprensibile a chi fatica a concepire che si possa fare politica nella libertà delle proprie idee e senza appoggi. Il mancato coinvolgimento nelle decisioni, proprio per assoluto deficit di dialettica, ha portato buona parte di militanti(alcuni storici) che avevano portato migliaia di preferenze a lasciare il partito che a seguito di queste uscite si è ritrovato a perdere, rispetto alle regionali, 6000 voti in provincia e 2600 a Reggio, segno tangibile che la politica fatta in stile, a Reggio il partito sono io, ha fallito miseramente; i militanti così come i cittadini, vogliono partecipare, dire la loro, riunirsi, discutere. Il circolo Antonino Scopelliti era nato per dare spazio a chi pur condividendo le linee nazionali del Partito, poteva liberamente e autonomamente esprimere il proprio pensiero cercando di analizzare le situazioni politiche con obiettività e senso critico costruttivo. Personalmente, come del resto anche i tesserati del circolo, non ho mai accettato di "spegnere il cervello" ed accettare passivamente, senza una discussione politica, quello che altri decidono, pur essendomi sempre trovato in linea con le politiche portate avanti dal mio partito e dal presidente Di Pietro. La realtà locale però è cosa diversa e le scelte che sono state assunte alle ultime elezioni amministrative alla Provincia così come al Comune possono essere raccontate con verità di comodo in mille modi ma i risultati che hanno sortito nonchè l'immagine che ne è derivata al partito sono sotto gli occhi di tutti, senza contare il pessimo, a mio avviso, risultato in termini numerici. In Italia dei Valori lascio un pezzo di cuore e tanti cari amici, il segretario nazionale della giovanile Rudi Russo, quello calabrese Francesco Bruno, il tesoriere nazionale Gian Marco Napoli, il segretario amministrativo Daniele Corso e tutti quei meravigliosi giovani con cui ho iniziato cinque anni fa, la cui indipendenza e libertà di pensiero spero costituiranno l'autentico cambiamento, anche all'interno dell'idv, che certamente necessita di tante cose tranne che di marionette asservite che cambiano idea a comando. Nonostante tutto continuo a ritenere Idv un partito formato da ottime persone,il Presidente Di Pietro, il sindaco De Magistris, l'on. Sonia Alfano, esponenti di cui ho apprezzato la rettitudine e la moralità; in Calabria desidero ringraziare gli on. De Masi e Talarico, il consigliere cosentino Franco Fasano, la responsabile sanità Lorella Massenzo, il sindaco di Laureana ed ex segretario provinciale Mimmo Ceravolo vero galantuomo della politica e tanti altri che ho avuto il privilegio di conoscere. Certamente il mio impegno politico non si conclude qui continuerò a far politica come ho sempre fatto, nei quartieri , fra la gente, ascoltando e coinvolgendo persone capaci e desiderose di mettersi al servizio del bene comune, nell'interesse esclusivo della Città. Francesco Imbalzano Presidente Circolo IdV "Antonino Scopelliti" Rc
Alberico Giostra

Avvertenza. Tutti i commenti inviati consentono di risalire all'autore, pertanto chi utilizza questo spazio si assumerà la piena responsabilità civile e penale delle proprie affermazioni.
Commenti
Michela 2012-01-18 10:11:00

Il bello è che è perfettamente inutile scrivere a DiPietro o a chichessia: per lui risponde la sua segretaria che devìa le lettere agli "accusati" locali; l' organo di garanzia nazionale demanda le patate bollenti a quelle locali; gli organi di garanzia regionali non funzionano; le verbalizzazioni sono ovunque negate... Che sia per questo che la lega (La lega!!) chiede appoggio all'Idv a proposito della mozione di sfiducia a Passera? La lega come Idv? D'altronde vi sono molti ex leghisti dentro l'Idv e vi hanno portato il loro modo rozzo di parlare e la loro arroganza!! Mai più voterò Idv!! Sposto piuttosto il voto sul movimento di Grillo!!

Paolo Comelato 2012-01-17 23:31:13

Esprimo la mia solidarietà agli amici che si vedono costretti ad abbandonare l'unico partito che credevamo degno della nostra fiducia ed a quelli, come il sottoscritto, che ne vengono ingiustamente allontanati. Concordo con il fatto che in IDV ci siano comunque dirigenti degni di rispetto, peccato che questi stessi dirigenti non si occupino affatto che il medesimo rispetto venga portato anche ai militanti della base, bensì lascino intenzionalmente mano libera ai vari sottocapetti che stanno facendo terra bruciata di quel manipolo di persone oneste e serene che si erano aggregate attorno agli 11 punti programmatici di Di Pietro; francamente, pare una strategia votata al "meno siamo e più si spartisce" piuttosto che allo sviluppo di un organismo democratico e vincente. Sta andando proprio così in tutto il Paese, quando invece il quadro politico italiano pare essere, in questo difficile momento, terreno fertile per movimenti popolari nuovi, genuini e democratici; quando si dice "perdere l'appuntamento con la storia"...

 

Inserisci commento
Nome e cognome
Email (facoltativa)
Ripeti codice
Commento
Caratteri rimanenti: 3000

 


Bacheca
"ORLANDO NON SLOGGIA DALLA CAMERA" LA LETTERA DI PROTESTA DI VATINNO, IL SUO SUCCESSORE, USCITO DALL'IDV.
SONIA ALFANO NON E' PIU' UN'EUROPARLAMENTARE DEL'IDV.
IDV REGGIO. I PADRONI DEL PARTITO RIFIUTANO LE ISCRIZIONI DELLA SOCIETA' CIVILE E CHIEDONO RISARCIMENTI A MATTEO RIVA.
"LA MIA SQUALLIDA, NAUSEANTE, MORTIFICANTE ESPERIENZA IN IDV"


Rassegna stampa
BLOG. "CASALEGGIO-GRILLO, LA POLITICA COME GIOCO DI RUOLO, A LORO DELLA DEMOCRAZIA NON IMPORTA NULLA".
SONDAGGI. M5S PROMOSSI PER GUIDARE LE CITTA' MA NON IL PAESE. IL PD PRIMO PARTITO 27,56%.
SINDACO DIMEZZATO. PIZZAROTTI (PARMA) SI PIEGA A GRILLO: "TAVOLAZZI NON SARA' DIRETTORE GENERALE"
GRILLO: "SARDI, CACCIATE GLI INVASORI"... GRILLO PER PRIMO !!
SONIA ALFANO (Europarlamentare): "A ME L'IDV HA PREFERITO CHI INCONTRA I BOSS".

Fedeli alla linea

 

Il Tribuno - Libro di Alberico Giostra

Il Tribuno   Home | Politica | Politica locale | Editoriali | Interviste | Contact | Leggi e codici | Dizionario sinonimi | Ricette | News | Commenti | P.IVA: ftcrfl65m69f839j