Il Tribuno
Fondatore: Alberico Giostra RSS Feed
"Il nostro Presidente non vuole dei leccapiedi. Ciò che vogliamo sono uomini indipendenti e integri che, una volta che avremo preso le nostre decisioni, concorderanno con ognuna di esse". Joseph Heller, "Gold" (1979)
   
News by Dire
Rassegna stampa a cura di Francesco Ferrari

DI PETRO: PONTE SULLO STRETTO "SI'" O "NO"?

  AURELIO MISITI  CON  DI PIETRO

INTERVISTA A MISITI  DEL 6 GIUGNO 2010
PONTE SULLO STRETTO? ANTONIO ERA FAVOREVOLE.
Aurelio Misiti, uscito lo scorso settembre da Idv, ora all'Mpa, ingegnere, ex presidente del Consiglio superiore dei lavori pubblici, rivela che è stato lui a consigliare Di Pietro su Balducci, perchè era "controllore e controllato". "Il ponte sullo stretto? Antonio era favorevole, se ha cambiato idea è solo per rubare voti a sinistra". 

Perchè adesso Di Pietro dice di essere contrario al ponte sullo stretto?   Perchè per far crescere il partito è costretto ad assumere posizioni estremistiche simili a quelle dei Verdi e di Rifondazione Comunista, ma Di Pietro non è così, mi creda. Lui era a favore dell'energia nucleare, dei rigassificatori e degli inceneritori e anche questo referendum per l'acqua pubblica è una forzatura propagandistica. 


  BRUTTI PAOLO (IDV)


25 GIUGNO 2010    Paolo Brutti (Resp. Naz. Infrastrutture e Territorio IDV):  PONTE MESSINA, MISITI SI CANDIDA                                  A GUIDARE SOCIETA'. 


Roma, 25 giu. - (Adnkronos) - 'Dopo un esercizio di questo tipo, l'onorevole Aurelio Misiti si candida a direttore generale della societa' dello Stretto'. Ad affermarlo in una nota e' Paolo Brutti, responsabile nazionale Infrastrutture e Territorio per l'Italia dei valori di Antonio Di Pietro. 

                    L'Italia dei valori, continua, 'pensava e pensa che il ponte sullo Stretto di Messina sia un'opera inutile e faraonica, buona                         solo per fornire  opportunita' di opportunita' di infiltrazione e di arricchimento alle cosche mafiose che sono in attesa di                           questo ennesimo spreco di denaro pubblico per estendere il loro dominio in quelle aree del Paese'.

                   

 

 GIUSEPPE VATINNO CONSIGLIERE POLITICHE AMBIENTALI MINISTRO DI PIETRO


COMMENTO. 

GIUSEPPE VATINNO, CONSIGLIERE PER LE POLITICHE AMBIENTALI DEL MINISTRO DI PIETRO:     

Peccato che Misiti ha sempre detto queste cose da quando è entrato in IdV; in questo è stato sempre coerente (contrariamente a molti altri...).           

Forse dovresti spiegarci perchè Di Pietro aveva messo Misiti in Commissione Ambiente se sapeva che era pro - Ponte e pro nucleare...

Ah, dimenticavo: quando eravamo al governo il ministro Di Pietro lasciò in vita la Società Ponte sullo Stretto...questo me lo ricordo bene perchè io ero il suo consigliere per le politiche ambientali e naturalmente consigliai di chiuderla!   Allora occorre spiegare bene questi due punti per poi poter postare questi commenti...  


http://www.facebook.com/#!/note.php?note_id=406807316113&id=1690290967&ref=mf

   






>


Bacheca
"ORLANDO NON SLOGGIA DALLA CAMERA" LA LETTERA DI PROTESTA DI VATINNO, IL SUO SUCCESSORE, USCITO DALL'IDV.
SONIA ALFANO NON E' PIU' UN'EUROPARLAMENTARE DEL'IDV.
IDV REGGIO. I PADRONI DEL PARTITO RIFIUTANO LE ISCRIZIONI DELLA SOCIETA' CIVILE E CHIEDONO RISARCIMENTI A MATTEO RIVA.
"LA MIA SQUALLIDA, NAUSEANTE, MORTIFICANTE ESPERIENZA IN IDV"

 

Il Tribuno   Home | Politica | Politica locale | Editoriali | Interviste | Contact | Leggi e codici | Dizionario sinonimi | Ricette | News | Commenti | P.IVA: ftcrfl65m69f839j