Il Tribuno
Fondatore: Alberico Giostra RSS Feed
"Il nostro Presidente non vuole dei leccapiedi. Ciò che vogliamo sono uomini indipendenti e integri che, una volta che avremo preso le nostre decisioni, concorderanno con ognuna di esse". Joseph Heller, "Gold" (1979)
   
News by Dire
Rassegna stampa a cura di Francesco Ferrari

MILANO: ZAMPONI ATTACCA PISAPIA:"BOCCIATO SU TUTTA LA LINEA". MA CAVALLI LO DIFENDE.

Stefano Zamponi (Idv) ad Affaritaliani.it: "Pisapia? Ha commesso atti incomprensibili dal punto di vista politico e ingiustificabili dal punto di vista umano"

Martedí 14.06.2011 12:20

INTERVISTA A GIULIO CAVALLI

Giulio Cavalli, ex coordinatore cittadino dell'Italia dei Valori, in un'intervista ad Affaritaliani.it difende a spada tratta Giuliano Pisapia: "Il Pd? Boeri? La gente ha chiesto a Giuliano di occuparsi di Expo, lo farà bene. Tabacci? Sarebbe bello un passo indietro". Infine, sulla dirigenza dell'Idv, una dichiarazione durissima: "Sono molto felice di non essere nella posizione di dover commentare"

Partiamo dalla questione Tabacci: si dovrebbe dimettere oppure no?
Fare l'assessore è un impegno più che gravoso e di grande responsabilità. Se serve una linea aperta con Roma, ci sono molte persone disponibili. Sarebbe bello un passo indietro.

Su Expo bisogna rivedere il valore delle aree?
Con una nuova giunta e una nuova linea politica, ci si aspetta una discontinuità. Detto questo, io credo che la gente ha dato il segnale di volersi fidare di Giuliano. Prenderà le scelte migliori.

C'è stato un durissimo scontro tra Boeri e Sala. Che cosa ne pensa di queste tensioni tra Pd e sindaco?
La giunta è l'espressione del sindaco, e il voto delle Primarie è un voto che ha chiesto a Giuliano di occuparsi di Expo. Il Pd può fare delle proposte e non delle imposizioni. Dico anche che dopo l'appoggio pieno a Giuliano, dopo la gioia della vittoria, arrivare a pochi giorni dal suo insediamento a dibattere degli errori che ha commesso, mi sembra prematuro.

Secondo lei la dirigenza dell'Idv si sta muovendo bene, malgrado gli attacchi a Giuliano Pisapia?
Sono molto felice di non essere nella posizione di dover commentare gli atti della dirigenza dell'Idv.

Fabio Massa

di Fabio Massa

Stefano Zamponi, commissario cittadino dell'Italia dei Valori, non usa mezzi termini per attaccare Giuliano Pisapia sulla formazione della nuova giunta: "Lo boccio su tutta la linea. Ha commesso un atto incomprensibile dal punto di vista politico e ingiustificabile sul piano umano. E' venuto a dirci che era 'rammaricato di non averi potuto coinvolgere'. Boeri? Giusto che faccia l'assessore all'Expo, ma sulle aree non si può fare altro che comprarle. Il doppio incarico a Tabacci? E' contrario al programma, noi non staremo zitti"

Commissario Zamponi, è giusto che Pisapia abbia confermato la linea Moratti in relazione al valore delle aree Expo?
Credo che sia un atto dovuto. Il nostro dramma è che queste elezioni sono arrivate troppo tardi rispetto a un ritardo accumulato su Expo che non consente soluzioni diverse.

Quindi Boeri deve rassegnarsi?
Non deve rassegnarsi, ma cercare di migliorare al massimo questo progetto. Anche perché spazio per lavorare ce ne sarà moltissimo. Noi dell'Idv siamo pronti a dargli tutto l'appoggio possibile. Ma se non compriamo le aree questo progetto entro il 2015 non si farà.

Che cosa ne pensa della delega ad Expo a Boeri?
Noi dell'Idv siamo d'accordo perché lui rappresenta il punto di equilibrio tra competenza, perché conosce tutti i meandri del progetto, e tra la responsabilità che Pisapia ha ricevuto dai cittadini affinché verifichi che Expo non si trasformi in un'ingiustificata elargizione ai proprietari dei terreni.

Però in questo caso sembra Boeri che vuole frenare sugli speculatori.
Magari è il gioco delle parti, Boeri fa il duro e Pisapia il buono. Mi sembra però giusto che Boeri possa essere protagonista di questo progetto.

Cambiamo argomento: lei promuove Pisapia per questa giunta?
No. Pisapia ha commesso un atto incomprensibile dal punto di vista politico e ingiustificabile sul piano umano.

Perché?
Guardi, io ricordo che su Affaritaliani.it, il 26 di ottobre, venne pubblicata una mia dichiarazione di appoggio a Pisapia. La sua risposta fu: "Ringrazio Zamponi, senza Idv non si riuscirà a battere la Moratti". Ci ha escluso dalla giunta senza una minima motivazione. E dire che io l'ho difeso in situazioni difficili, come quella del Trivulzio...

Quindi?
Quindi gli siamo sempre stati al fianco. Non c'è nessuna dichiarazione nostra che prende le distanze o fa distinguo da Pisapia. Certo è che se ci lascia fuori, senza motivazioni, imbarca Tabacci, senza averlo concordato, non è che possiamo accettare tutto. Invece lui decide in totale solitudine una cosa come Tabacci, che ha una valenza anche politica. E dico di più...

Prego.
La cosa che mi rende particolarmente amareggiato è che se ci fosse un qualsiasi appiglio, lo capirei. Invece non c'è una motivazione politica. Anche con la Federazione della Sinistra è stato più generoso: a loro ha dato la presidenza del consiglio. Anche se questa è un'attribuzione che non è nelle sue disponibilità. A noi sa che cosa ha detto?

No.
Ci ha detto così: "Sono rammaricato di non aver potuto fare niente per coinvolgervi". Una cosa di questo genere non ha una motivazione. Detto questo, noi siamo in maggioranza. Non ne usciremo. Ma se questa maggioranza inizierà a fare cose come il doppio incarico a Tabacci, contrari al programma che abbiamo sottoscritto, non è che noi staremo zitti.




>


Bacheca
"ORLANDO NON SLOGGIA DALLA CAMERA" LA LETTERA DI PROTESTA DI VATINNO, IL SUO SUCCESSORE, USCITO DALL'IDV.
SONIA ALFANO NON E' PIU' UN'EUROPARLAMENTARE DEL'IDV.
IDV REGGIO. I PADRONI DEL PARTITO RIFIUTANO LE ISCRIZIONI DELLA SOCIETA' CIVILE E CHIEDONO RISARCIMENTI A MATTEO RIVA.
"LA MIA SQUALLIDA, NAUSEANTE, MORTIFICANTE ESPERIENZA IN IDV"

 

Il Tribuno   Home | Politica | Politica locale | Editoriali | Interviste | Contact | Leggi e codici | Dizionario sinonimi | Ricette | News | Commenti | P.IVA: ftcrfl65m69f839j