Il Tribuno
Fondatore: Alberico Giostra RSS Feed
"Il nostro Presidente non vuole dei leccapiedi. Ciò che vogliamo sono uomini indipendenti e integri che, una volta che avremo preso le nostre decisioni, concorderanno con ognuna di esse". Joseph Heller, "Gold" (1979)
   
News by Dire
Rassegna stampa a cura di Francesco Ferrari

SCILIPIETRO-BERLUSCONI, DIALOGO O INCIUCIO? INTANTO NAPOLI AFFOGA...


Venerdì 24 Giugno 2011

Di Pietro-Berlusconi,

dialogo o inciucio?


Non è sbagliato avere contatti nelle istituzioni ma la scena dal sapore inciucista tra Di Pietro e Berlusconi è offensiva per noi che, solo pochi giorni fa, abbiamo votato Idv. Fausto e Irene - NAPOLI

Quel colloquio sui banchi di Montecitorio, proprio nel bel mezzo della verifica di governo, ha suscitato un misto di sentimenti nelle due tifoserie: tra ilarità e sconcerto. Che interesse avevano Berlusconi e Di Pietro a farsi riprendere da telecamere e telefonini sotto gli occhi divertiti o allibiti dell’emiciclo? 

Circolano le versioni più disparate sulle motivazioni. La prima, favorevole al Cavaliere, sostiene che il premier avesse saputo dai tanti ex dipietristi che ormai affollano, tenendola in vita, la sua maggioranza che il leader dell’Idv si stava apprestando a scagliare un duro attacco al Pd, invitandolo a non lanciare più strali contro Berlusconi, ormai in minoranza nel Paese, puntando piuttosto su proposte e soluzioni concrete da forza politica responsabile.

La seconda è che Di Pietro avrebbe assecondato il gesto del Cavaliere, che è andato a cercalo di proposito, per accreditarsi come uomo del dialogo (sic!) presso quei settori moderati che ormai sono stanchi del ciclo berlusconiano e cercano nuovi interpreti. 

Sia come sia, quel parlottare fitto fitto in un luogo poco discreto come l’aula di Montecitorio, è servito ad entrambi, sul momento. Ma adesso si sta trasformando in un boomerang per l’ex pm davanti alla base indignata dei suoi elettori. 

Ed io che avevo sperato che i due parlassero magari di Napoli, dei rifiuti, e della necessità di collaborare da fronti opposti (Di Pietro è pur sempre il leader del partito di provenienza di De Magistris) per il bene della città. Povero illuso. 


http://www.ilmattino.it/articolo.php?id=153788&sez=LETTEREALDIRETTORE 



>


Bacheca
"ORLANDO NON SLOGGIA DALLA CAMERA" LA LETTERA DI PROTESTA DI VATINNO, IL SUO SUCCESSORE, USCITO DALL'IDV.
SONIA ALFANO NON E' PIU' UN'EUROPARLAMENTARE DEL'IDV.
IDV REGGIO. I PADRONI DEL PARTITO RIFIUTANO LE ISCRIZIONI DELLA SOCIETA' CIVILE E CHIEDONO RISARCIMENTI A MATTEO RIVA.
"LA MIA SQUALLIDA, NAUSEANTE, MORTIFICANTE ESPERIENZA IN IDV"

 

Il Tribuno   Home | Politica | Politica locale | Editoriali | Interviste | Contact | Leggi e codici | Dizionario sinonimi | Ricette | News | Commenti | P.IVA: ftcrfl65m69f839j