Il Tribuno
Fondatore: Alberico Giostra RSS Feed
"Il nostro Presidente non vuole dei leccapiedi. Ciò che vogliamo sono uomini indipendenti e integri che, una volta che avremo preso le nostre decisioni, concorderanno con ognuna di esse". Joseph Heller, "Gold" (1979)
   
News by Dire
Rassegna stampa a cura di Francesco Ferrari

"DI PIETRO RIPRODUCE IL RAPPORTO POLITICA-SOCIETA' INVENTATO DA BERLUSCONI: IDV PARTITO PERSONALE ".

Repubblica.it: il quotidiano online con tutte le notizie in tempo reale.
29 giugno 2011

Bussole

Di Pietro e il Cavaliere
Due destini incrociati


Antonio Di Pietro ha mostrato, di recente, un atteggiamento indulgente, nei confronti di Silvio Berlusconi. Lui, l'avversario irriducibile, il portabandiera della Magistratura, che insegue il Presidente del Consiglio dovunque, da quando è "sceso in campo". Negli ultimi giorni appare più "mite", come vuole il sentimento dei tempi. E si dice preoccupato della solitudine del Cavaliere, verso il quale ha espresso "umana pietà". Da parte sua, Berlusconi, da qualche tempo ha indubbiamente una brutta cera. Sempre scuro in volto. I restauri quotidiani cui si sottopone non ne migliorano l'aspetto. Anzi. D'altronde, non è facile fare quella vita, sopportare tutti quegli impegni, tutte quelle preoccupazioni, tutti quei bunga bunga. Alla sua età. Tanto più dopo i duri colpi - elettorali  -  subiti di recente. Uno dopo l'altro. Amministrative e referendum. Due sconfitte politiche pesanti. Per la sua maggioranza, per il suo partito. Due sconfitte difficili da riassorbire, sul piano personale. Di Pietro, al contrario, esce da questa fase rafforzato. Da vincitore. Il suo partito ha ottenuto una vittoria importante, alle amministrative. A Napoli. Nonostante i suoi rapporti con De Magistris non siano splendidi. Ma si sa: due magistrati, due prime donne, pardon, due primi uomini, in un "partito personale", è difficile possano convivere senza problemi. Di Pietro e l'IdV, però, hanno ottenuto slancio soprattutto dai referendum. L'IdV: accanto ai comitati, unico partito del nucleo dei promotori. Da ciò la sensibile crescita dei consensi personali a Di Pietro, registrata dall'Atlante politico di Demos, nei giorni scorsi. E la ripresa dell'IdV, che, nelle stime elettorali, ha rimontato SeL di Vendola. Per questo ha suscitato sorpresa la simpatia per Berlusconi espressa, proprio ora, da Di Pietro. Lui, che non ha mai smesso la toga, soprattutto quando si rivolge al Cavaliere e a suoi uomini. Li ha sempre trattati da inquisiti, anzi: da colpevoli impenitenti. Alla ricerca continua di leggi "ad personam" e di altri espedienti per sottrarsi al giudizio dei magistrati. Così, mentre Giuliano Ferrara elogia l'atteggiamento responsabile di Di Pietro, i suoi elettori, i suoi militanti, i suoi alleati osservano  -  perplessi. E critici. Mentre i commentatori si interrogano sui motivi di questa svolta. L'ipotesi più accreditata è che Di Pietro cerchi di difendere e allargare lo spazio del suo partito (semi) personale. Minacciato e stretto dal PD, da SEL, dalla FdS e dal Movimento 5 Stelle. Così sgomita, provoca, polemizza. Con gli alleati e con i leader più vicini al suo elettorato. Poco "fedele" e piuttosto "tattico", come mostrano le oscillazioni elettorali cui è soggetto. Sceglie in base a calcoli contingenti. Di elezione in elezione. Di occasione in occasione. Così, il "Di Pietro irriducibile", dopo aver rivendicato da sempre il suo antagonismo genetico, nei confronti del Cavaliere, ora cambia registro. Diventa "moderato" per intercettare gli elettori "moderati" di centrodestra. Insoddisfatti dalla politica del governo. Delusi da Berlusconi. In pratica, Di Pietro agirebbe su criteri di marketing, rivolgendosi ai settori del mercato elettorale più contendibili, in questa fase.
Tuttavia, c'è un altro modo di interpretare la "svolta mite" di Antonio  Di Pietro nei confronti di Silvio Berlusconi. Richiama l'origine politica dei due personaggi. Che è contestuale. Speculare. Sono entrambi artefici della fine della Prima Repubblica e dell'avvio della Seconda. Anzi, Di Pietro, figura simbolo dell'inchiesta di Mani Pulite, ne è il portabandiera. Mentre Berlusconi, insieme alla Lega e più della Lega, è colui che ha sfruttato il "vuoto" politico creato da Mani Pulite e dalla scomparsa dei partiti di governo della Prima Repubblica. Berlusconi e i Magistrati: i principali protagonisti e antagonisti della Seconda Repubblica. Nella propaganda del Cavaliere, per questo,  Di Pietro e i Magistrati rappresentano, più  ancora dei Comunisti, l'emblema del Nemico. Quelli che non ti lasciano lavorare, che ti spiano, che si fanno i fatti tuoi, che pretendono di rovesciare la volontà democraticamente espressa dal popolo. Di Pietro, a sua volta, è il principale protagonista dell'anti-berlusconismo. Ma riproduce, a sua volta, il rapporto fra politica e società inventato e imposto da Berlusconi. Non a caso è fondatore e leader di un partito personale, l'IdV, a lungo definito con il suo stesso nome (Lista Di Pietro).  Inoltre, è particolarmente abile nel gestire la propria immagine ed il rapporto con i media. Il suo stesso linguaggio ruspante: risulta uno stile di comunicazione diretto ed efficace.
Le biografie politiche di Berlusconi e Di Pietro sono, dunque, speculari. Delineano due destini incrociati. Berlusconi e Di Pietro. I Duellanti. Difficile immaginare l'uno senza l'altro. Difficile scacciare il dubbio che la fine del Cavaliere potrebbe danneggiare lo stesso Di Pietro. E perfino metterlo fuori gioco. Da ciò un sospetto. Che l'indulgenza espressa da Di Pietro verso Berlusconi, in questo momento, non nasca solo da "altruismo".  Ma anche dall'istinto di sopravvivenza.



>


Bacheca
"ORLANDO NON SLOGGIA DALLA CAMERA" LA LETTERA DI PROTESTA DI VATINNO, IL SUO SUCCESSORE, USCITO DALL'IDV.
SONIA ALFANO NON E' PIU' UN'EUROPARLAMENTARE DEL'IDV.
IDV REGGIO. I PADRONI DEL PARTITO RIFIUTANO LE ISCRIZIONI DELLA SOCIETA' CIVILE E CHIEDONO RISARCIMENTI A MATTEO RIVA.
"LA MIA SQUALLIDA, NAUSEANTE, MORTIFICANTE ESPERIENZA IN IDV"

 

Il Tribuno   Home | Politica | Politica locale | Editoriali | Interviste | Contact | Leggi e codici | Dizionario sinonimi | Ricette | News | Commenti | P.IVA: ftcrfl65m69f839j