Il Tribuno
Fondatore: Alberico Giostra RSS Feed
"Il nostro Presidente non vuole dei leccapiedi. Ciò che vogliamo sono uomini indipendenti e integri che, una volta che avremo preso le nostre decisioni, concorderanno con ognuna di esse". Joseph Heller, "Gold" (1979)
   
News by Dire
Rassegna stampa a cura di Francesco Ferrari

INTERROGAZIONE DI DI PIETRO SUL CAPO DI GABINETTO DI TREMONTI, FORTUNATO, PRESENTATA E POI RITIRATA. PERCHE'?

Il Fatto Quotidiano
30 giugno 2011
BLOG | di Alessio Liberati

I collaboratori di Tremonti… e non solo

In questi giorni si è dato ampio spazio al fatto che un consulente del ministro Tremonti, Marco Milanese, coinvolto da non indagato nelle indagini sulla P4, si è dimesso. Nessuno però ha dato notizia di un’interrogazione parlamentare che riguarda un collaboratore ben più “di peso” del ministro Tremonti: il suo capo di Gabinetto, Vincenzo Fortunato.

Proprio oggi, grazie all’interrogazione proposta da Rita Bernardini e altri cinque deputati radicali, verrà infatti trattata in commissione Giustizia della Camera un’interrogazione sulla cosiddetta “giurisdizione domestica” dei magistrati amministrativi.

In tale interrogazione si cita espressamente il cosiddetto “concorso delle mogli”, un concorso al Tar passato agli onori della cronaca per la vittoria da parte della moglie del Fortunato, la signoraPaola Palmarini, dopo che il marito aveva partecipato alla nomina della commissione, presieduta da Pasquale De Lise (attuale presidente del Consiglio di Stato, coinvolto nelle intercettazioni della cosiddetta cricca).

In realtà, l’interrogazione era stata già proposta dall’Italia dei Valori, sia con un’interrogazione del senatore Elio Lanutti (sempre attento ai veri problemi del Paese, ma ancora in attesa di risposta), che da Di Pietro e Palomba (responsabile settore giustizia dell’IdV) con la formula del question time. Tale ultimo question time a firma Di Pietro-Palomba, però, è stato però inspiegabilmente ritirato dall’Italia dei Valori prima ancora di ottenere una risposta del Governo.

























COSA ACCOMUNA DI PIETRO E TREMONTI?


Proprio il Capo di gabinetto: Vincenzo Fortunato prima di rivestire tale carica al servizio del ministro delle Finanze Tremonti, la svolgeva al servizio di Antonio Di Pietro, quando questi era ministro delle Infrastrutture!



Camera dei Deputati

Seduta n. 479 del 30/5/2011

TESTO AGGIORNATO AL 7 GIUGNO 2011

ATTI DI CONTROLLO

PRESIDENZA
DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

II Commissione:

PALOMBA e DI PIETRO. - Al Presidente del Consiglio dei ministri. - 

Per sapere - premesso che:
nel corso della trasmissione Report, andata in onda domenica 15 maggio 2011 su RaiTre, è andato in onda un servizio che riguardava alcuni casi molto gravi di irregolarità commessi da giudici amministrativi nell'espletamento delle proprie funzioni;
sono stati denunciati la regolarità del concorso per l'accesso al Consiglio di Stato celebrato nell'anno 2006; 

il caso del Consigliere di Stato, invalido che partecipa alle maratone; 

il cosiddetto concorso delle mogli, presieduto dall'attuale presidente del Consiglio di Stato, Pasquale De Lise, e vinto dalle mogli del capo di gabinetto del Ministro Tremonti nonché allora membro dell'organo di autogoverno della giustizia amministrativa, Vincenzo Fortunato, e dalla moglie di un altro membro dell'organo di autogoverno della giustizia amministrativa, Salvatore Mezzacapo, i quali nella qualità di membri del CPGA, hanno nominato la commissione di concorso vinto dalle mogli;

il magistrato che ha avuto il coraggio di denunciare queste irregolarità, il dottor Alessio Liberati, è stato sottoposto a ben sei procedure disciplinari nel giro di pochissimo tempo;
con riferimento al concorso del 2006, il presidente del Consiglio di Stato ha esercitato le seguenti funzioni, nei confronti del dott. Liberati che ha sollevato la questione:

1) presidente della commissione del concorso impugnato;

2) presidente dell'organo che ha negato l'accesso a parte degli atti del concorso;

3) titolare dell'esercizio disciplinare verso chi ha diffuso gli atti che dimostravano la irregolarità del concorso;
4) parte processuale resistente nel giudizio intentato per l'accesso agli atti;
5) parte processuale resistente nel giudizio intentato per l'annullamento del concorso;
6) presidente dell'organo che giudicherà in ultimo grado sulla regolarità del concorso impugnato;
7) presidente dell'organo che giudicherà sulla procedura disciplinare in via amministrativa;
8) presidente dell'organo che giudicherà in sede giurisdizionale in caso di eventuale condanna disciplinare -:

quali iniziative urgenti ed indifferibili di carattere normativo intenda adottare il Governo per porre fine a quella che appare una sorta di «giurisdizione domestica» dei giudici amministrativi e a quello che secondo gli interroganti costituisce un evidente conflitto di interesse, che è peraltro già oggetto di ricorso innanzi alla Corte europea per i diritti dell'uomo.
(5-04831)

http://www.camera.it/417?idSeduta=479&resoconto=bt01&param=bt01


Corriere della Sera.it

21 aprile 2008

Da Lirosi a Bertolaso: chi si alza è perduto

Mr Prezzi e il capo della Protezione civile rischiano il posto Pinto passa da Di Pietro a Tremonti. Grilli e Canzio confermati.

Sensini Mario

Assieme a Pinto tornerà con Tremonti, già impegnato a ricostruire il superministero, il suo vecchio capo di Gabinetto, Vincenzo Fortunato. Nella passata legislatura Fortunato ha guidato lo staff del ministro delle Infrastrutture, Antonio Di Pietro, con il quale ha fatto l' esame da magistrato e del quale è amico personale, ma per il suo ritorno all' Economia nessun problema, tanto più che a suo tempo Di Pietro ebbe il tatto di consultarsi con lo stesso Tremonti sull' incarico che intendeva affidare a Fortunato.

http://archiviostorico.corriere.it/2008/aprile/21/Lirosi_Bertolaso_chi_alza_perduto_ce_0_080421009.shtml



>


Bacheca
"ORLANDO NON SLOGGIA DALLA CAMERA" LA LETTERA DI PROTESTA DI VATINNO, IL SUO SUCCESSORE, USCITO DALL'IDV.
SONIA ALFANO NON E' PIU' UN'EUROPARLAMENTARE DEL'IDV.
IDV REGGIO. I PADRONI DEL PARTITO RIFIUTANO LE ISCRIZIONI DELLA SOCIETA' CIVILE E CHIEDONO RISARCIMENTI A MATTEO RIVA.
"LA MIA SQUALLIDA, NAUSEANTE, MORTIFICANTE ESPERIENZA IN IDV"

 

Il Tribuno   Home | Politica | Politica locale | Editoriali | Interviste | Contact | Leggi e codici | Dizionario sinonimi | Ricette | News | Commenti | P.IVA: ftcrfl65m69f839j