Il Tribuno
Fondatore: Alberico Giostra RSS Feed
"Il nostro Presidente non vuole dei leccapiedi. Ciò che vogliamo sono uomini indipendenti e integri che, una volta che avremo preso le nostre decisioni, concorderanno con ognuna di esse". Joseph Heller, "Gold" (1979)
   
News by Dire
Rassegna stampa a cura di Francesco Ferrari

LIGURIA, MAXI RETATA DELL'NDRANGHETA: IL BOSS E LA CANDIDATA IDV

CASA DELLA LEGALITA' E DELLA CULTURA
Osservatorio sulla criminalità e le mafie. 

"La Liguria e' 'ndranghetista"... ed i politici guardano ai votiPDFStampaE-mail
Scritto da Ufficio di Presidenza   
martedì 13 luglio 2010


2° ATTO - OLTRE AL "COLLETTORE" C'E' ANCHE UN BOSS CON L'IDV...

Il boss GARCEA promuove la DAMONTEUn altro 'ndranghetista, citato nell'Ordinanza degli arresti odierni, è Onofrio GARCEA.'Ndranghetista con il grado di "sgarro" del clan dei BONAVOTA. A Genova attivo da anni ed anni, con pesantissimi precedenti di polizia e giudiziari, legato anche al clan dei MACRI' ed al Vincenzo STEFANELLI della cosca STEFANELLI-GIOVINAZZO. GARCEA è un esponente apicale della 'ndrangheta a Genova, tanto che lui si occupa anche di supportare la latitanza di due esponenti della cosca saliti dalla Calabria. Ed il GARCEA è già stato coinvolto in un inchiesta per "voto di scambio" proprio a Genova, in occasione delle amministrative del 2007... ma questo lo vedremo nel prossimo "atto".

IL GARCEA si è dedicato, in occasione delle elezioni regionali del 2010, ad effettuare presso la comunità calabrese la presentazione ed il sosteno della candidata Cinzia DAMONTE... non del PDL e nemmeno dell'UDC, bensìdell'ITALIA DEI VALORI - LISTA DI PIETRO.

Dopo alcune tardive segnalazioni che indicavano due appuntamenti svoltisi (uno nel Tigullio ed uno a Pegli) in cui il GARCEA avrebbe presentato la candidata ai suoi invitati alle classiche cene-elettorali, la terza segnalazione giunge in tempo per permetterci di organizzarci.

Si tratta della cena elettorale presso il ristorante-pizzeria "da Jerry" a Voltri, l'estremo ponente di Genova. E' il 23 marzo 2010. Lì il boss della 'ndrangheta GARCEA gira i tavoli per presentare i convenuti, uno ad uno, alla DAMONTE, distribuendo anche i facsimili delle schede perché i conterranei non sbaglino ad indicare la preferenza.
Come "Casa della Legalità" siamo riusciti a scattare un bel po di foto - anche queste passate ai reparti investigativi - ma questa volta le rendiamo pubbliche, perché: quando è troppo è troppo!

La reazione quale è stata? La difesa della DAMONTE, naturalmente... (a parte la presa di posizione di due candidati, uno Paolo Fasce a Genova, candidato in Sel, ed una in Lombardia di Giulio Cavalli, candidato dell'Idv), per il resto silenzio assoluto. E' arrivato anche l'intervento direttamente di Antonio Di Pietro, via web, che presentava la signora come una povera vittima dell'ingenuità (anzi la colpa sarebbe stata, secondo il Tonino, nostra che non l'abbiamo avvertita)... Di Pietro dice che quella povera donna è sull'orlo del suicidio, che piange disperata e che è nuova alla politica perché proveniente dalla società civile e poi non può mica conoscere tutti quelli che vanno alle sue iniziative elettorali. Peccato che la signora non sia nuova alla politica, bensì fosse già al secondo mandato come assessore nel Comune di Arenzano (su cui pesa un'infiltrazione mafiosa spaventosa) e soprattutto il GARCEA non era andato da solo lì, infilandosi tra gli "elettori", ma aveva il posto d'onore alla cena elettorale: il capotavola e gran cerimoniere! Naturalmente la signora è ancora pienamente nell'Idv, che continua a rappresentare nel Comune di Arenzano!






Genova, quando la 'ndrangheta vota IdV
PDFStampaE-mail
Scritto da Ufficio di Presidenza   
mercoledì 24 marzo 2010
AGGIORNAMENTO IN CODA AL 26.03.2010, con articolo di REPUBBLICA,
ESPRESSO, MICROMEGA, IL FATTO e nuove FOTO della Casa della Legalità
e ancora: le bufale della DAMONTE, l'omertà della politica e la posizione
di DI PIETRO che difende la DAMONTE

il boss Orlando GARCEA e la candidata DAMONTE
il boss della 'ndrangheta ONOFRIO GARCEA distribuisce alla cena elettorale
dei calabresi i volantini elettorali della signorina che ha accanto:
CINZIA DAMONTE dell'Italia dei Valori - Lista Di Pietro




Cinzia Damonte, il boss e l'ex trafficante d'armi fidanzatoPDFStampaE-mail
Scritto da Ufficio di Presidenza   
sabato 27 marzo 2010
Il boss a capotavola, la damonte alla sua sinistra e l'ex trafficante d'armi in piediLa risposta di Di Pietro è stata di difesa di Cinzia Damonte per quanto noi ed altri (Repubblica, Espresso, MicroMega, il Fatto) abbiamo denunciato (vedi qui). Di Pietro ha scritto sul suo blog che la Damonte proviene dalla società civile, nel senso che è nuova alla politica e che c'è solo "una foto". Di Pietro che non è un ingenuo e che se non è un fesso prima di scrivere si è informato bene (altrimenti che credibilità ha?) dice delle falsità assolute.

La prima cantonata di Di Pietro è di Cinzia Damonte novella della politica proveniente dalla società civile. Infatti la Damonte non viene dall'impegno sociale, ma dai partiti, dalla politica e dall'amministrazione pubblica. Si era candidata in una lista civica senza riuscire ad essere eletta, quindi si candida alle successive elezioni con la lista ad Arenzano dei Ds che porta Luigi Gambino a Sindaco. Poi scoppiano i casini delle concessioni edilizie e Gambino la nomina assessore all'urbanistica. Quando il Comune di Arenzano rischia lo scioglimento coatto vi sono le dimissioni che portano allo scioglimento anticipato e si torna al voto. La Damonte è di nuovo candidata con Gambino ed i Ds, viene rieletta e torna assessore all'urbanistica. Poi passa a Sinistra Democratica, una formazione più piccola dove è più facile emergere. Dove sia quindi una novella della politica ci piacerebbe davvero capirlo!

La seconda cantonata, quella sulla singola foto di cui parla Di Pietro la vediamo per ultima, dando spazio, a questo punto ad una panoramica più ampia sulla Damonte ed il suo contesto, così che sia chiaro quanto sia devastante la questione politica apertasi e che Di Pietro non vuole affrontare, perché, lo dice lui, va tutto bene così!

http://www.casadellalegalita.org/index.php?option=com_content&task=view&id=8646&Itemid=27



Genova, 'ndrangheta e Idv - Perche' Di Pietro mente?PDFStampaE-mail
Scritto da Ufficio di Presidenza   
domenica 28 marzo 2010

Cinzia Damonte (IdV) e il boss Onofrio GARCEAPubblichiamo la trascrizione di un delirante minestrone di menzogne di Antonio Di Pietro sulla questione della candidata in Liguria dell'Italia dei Valori - Lista Di Pietro alle elezioni regionali 2010, Cinzia Damonte, su cui si è profuso l'impegno di promozione e raccolta voti del boss della 'ndrangheta Onofrio GARCEA.
Di Pietro mente ed è quindi necessario non solo rispondergli e smontare le menzogne punto su punto, ma anche porsi due domande: perché nega i fatti? cosa c'è dietro a questo arrampicarsi sugli specchi per sostenere l'indifendibile? 
La questione dell'influenza della 'ndrangheta alle elezioni genovesi e liguri non è una novità, Di Pietro dal 2 maggio 2009, tra l'altro, ha in mano un estratto del rapporto della GdF (peraltro ampiamente pubblicato in rete oltre che dagli organi di stampa) che gli consegnammo a Bologna, dove compare proprio il nome di GARCEA, unitamente ai MAMONE, STEFANELLI ed altri. In allora lo avvisammo che uno dei punti di contatto politica-cosche era dirigente divenuto dell'IdV in Liguria, lui (Di Pietro) disse "abbiamo ritenuto opportuno così" ed oggi, a Genova, la 'ndrangheta fa votare per l'Italia dei Valori. 
Leggete voi la dichiarazione di Di Pietro e la risposta. Riflettete e valutate i fatti, buona lettura...



>


Bacheca
"ORLANDO NON SLOGGIA DALLA CAMERA" LA LETTERA DI PROTESTA DI VATINNO, IL SUO SUCCESSORE, USCITO DALL'IDV.
SONIA ALFANO NON E' PIU' UN'EUROPARLAMENTARE DEL'IDV.
IDV REGGIO. I PADRONI DEL PARTITO RIFIUTANO LE ISCRIZIONI DELLA SOCIETA' CIVILE E CHIEDONO RISARCIMENTI A MATTEO RIVA.
"LA MIA SQUALLIDA, NAUSEANTE, MORTIFICANTE ESPERIENZA IN IDV"

 

Il Tribuno   Home | Politica | Politica locale | Editoriali | Interviste | Contact | Leggi e codici | Dizionario sinonimi | Ricette | News | Commenti | P.IVA: ftcrfl65m69f839j