Il Tribuno
Fondatore: Alberico Giostra RSS Feed
"Il nostro Presidente non vuole dei leccapiedi. Ciò che vogliamo sono uomini indipendenti e integri che, una volta che avremo preso le nostre decisioni, concorderanno con ognuna di esse". Joseph Heller, "Gold" (1979)
   
News by Dire
Rassegna stampa a cura di Francesco Ferrari

ROTTAMATORI: "CIVATI-RENZI, FINE DELL'AMORE". AUSPICIO FINALE: "CHE LO SPIRITO DELLA LEOPOLDA NON VADA PERDUTO". AMEN.

Corriere della Sera.it
27 agosto 2011

Civati-Renzi, fine dell'amore 
tra i giovani rottamatori del Pd

Il consigliere lombardo: «Il sindaco di Firenze pensa alla leadership, non più al popolo. Ha nuovi compagni»

Renzi e Civati
Renzi e Civati
MILANO - «Lo scorso anno, uno degli slogan della convention alla stazione Leopolda era 'prima il popolo, poi il leader: ecco, mi pare che adesso Matteo si stia occupando più del leader che del popolo». Lo ha detto il consigliere lombardo del Pd Pippo Civati, organizzatore lo scorso anno insieme al sindaco di Firenze della convention dei Rottamatori nel capoluogo toscano commentando la nuova tre giorni di politica messa in cantiere da Renzi ed in programma dal 28 al 30 ottobre, alla quale, secondo quanto riportano alcune testate, Civati non sarebbe stato invitato. Civati spiega che «non c'è polemica» per «questa decisione, che apprendo dai giornali: semplicemente - argomenta il cofondatore della Rottamazione nel Pd - Matteo ha deciso di scegliersi nuovi compagni di strada». Del resto, Civati dice di aver condiviso «poche delle cose che Renzi ha detto in quest'ultimo anno: non ho capito la sua freddezza verso l'esito del referendum, nè la sua uscita sui cosiddetti Fantozzi della pubblica amministrazione, così come i suoi attacchi al sindacato ed il suo stare senza se e senza ma con Marchionne». L'impressione, per Civati, è che «Renzi si stia ricollocando da dove era partito, cioè in campo moderato». In ogni caso, ora che le strade dei due cofondatori della Rottamazione nel Pd sono divise («perchè io, rispetto al sindaco - sottolinea il consigliere lombardo - ho preferito continuare a concentrarmi sul progetto anzichè pensare alla leadership»), Civati formula un auspicio, che «lo spirito della Leopolda, che è stato di vero e radicale rinnovamento, non vada perduto».




>


Bacheca
"ORLANDO NON SLOGGIA DALLA CAMERA" LA LETTERA DI PROTESTA DI VATINNO, IL SUO SUCCESSORE, USCITO DALL'IDV.
SONIA ALFANO NON E' PIU' UN'EUROPARLAMENTARE DEL'IDV.
IDV REGGIO. I PADRONI DEL PARTITO RIFIUTANO LE ISCRIZIONI DELLA SOCIETA' CIVILE E CHIEDONO RISARCIMENTI A MATTEO RIVA.
"LA MIA SQUALLIDA, NAUSEANTE, MORTIFICANTE ESPERIENZA IN IDV"

 

Il Tribuno   Home | Politica | Politica locale | Editoriali | Interviste | Contact | Leggi e codici | Dizionario sinonimi | Ricette | News | Commenti | P.IVA: ftcrfl65m69f839j