Il Tribuno
Fondatore: Alberico Giostra RSS Feed
"Il nostro Presidente non vuole dei leccapiedi. Ciò che vogliamo sono uomini indipendenti e integri che, una volta che avremo preso le nostre decisioni, concorderanno con ognuna di esse". Joseph Heller, "Gold" (1979)
   
News by Dire
Rassegna stampa a cura di Francesco Ferrari

DOPO GLI SCHIAFFI A DI PIETRO PER LA CANDIDATURA DELLA 'CARPA', LE MONETINE A BOSSI: 'DESTINI INCROCIATI'

22 settembre 2011


«Finirà con le monetine», sul web la rivolta leghista


lega pontida
«Oggi la Lega è morta! Mi vergogno di quello che state facendo con il mio voto. Il ministro Maroni era l'unica speranza, ora è finita. E tutto solo per salvare Berlusconi. Vergognatevi: noi lo stiamo già facendo!».

Uno sfogo e insieme una protesta, contro la decisione della Lega di salvare dall'arresto il deputato del Pdl Marco Milanese. La linea dettata da Umberto Bossi non va giù ai militanti che scrivono sul forum non ufficiale dei Giovani padani. E lo dicono chiaro e tondo, che questa volta il Carroccio ha sbagliato. 

I più se la prendono con il ministro dell'Interno, Roberto Maroni, che a luglio aveva spinto per il sì all'arresto di Alfonso Papa. «Maroni di nome, ma non di fatto», è la battuta pungente sfoderata da qualcuno. Mentre qualcun altro dà del «buffone» al leader padano, Bossi. 

«Continuino così e si troveranno con le monetine in fronte», scrive un altro militante, che come gli altri si firma con nickname di fantasia. E ancora: «Il teatrino di Venezia - affermano - è servito solo per illudere il popolo padano, per tenerlo a bada in vista di decisioni impopolari». «Io non mi rispecchio più nel coprire delinquenti e affaristi - dichiara qualcuno - A Pontida ci andrò, ma per buttare le uova, la prossima volta. Viva la Lega...ma quella pura e dura, non corrotta e supina!». 

C'è infine chi, definitivo, annuncia: «Dopo questo scandaloso salvataggio di un delinquente, saluto ufficialmente la Lega Nord. Stop, la misura è colma. Cambio partito».

Il Pd attacca: 
Torna lo spadone «ammosciato» di Alberto Da Giussano. Il Pd denuncia lo 'scarso stato di formà della Lega, che oggi ha votato compattamente contro l'arresto di Marco Milanese. «La Lega salva la cricca» è il titolo a caratteri cubitali del manifesto «con il quale tappezzeremo tutto il Nord», annunciano dal quartier generale del Pd. In primissimo piano, lo spadone floscio, sormontato dall'interrogativo: «Ma dov'è finita la Lega di una volta?».



>


Bacheca
"ORLANDO NON SLOGGIA DALLA CAMERA" LA LETTERA DI PROTESTA DI VATINNO, IL SUO SUCCESSORE, USCITO DALL'IDV.
SONIA ALFANO NON E' PIU' UN'EUROPARLAMENTARE DEL'IDV.
IDV REGGIO. I PADRONI DEL PARTITO RIFIUTANO LE ISCRIZIONI DELLA SOCIETA' CIVILE E CHIEDONO RISARCIMENTI A MATTEO RIVA.
"LA MIA SQUALLIDA, NAUSEANTE, MORTIFICANTE ESPERIENZA IN IDV"

 

Il Tribuno   Home | Politica | Politica locale | Editoriali | Interviste | Contact | Leggi e codici | Dizionario sinonimi | Ricette | News | Commenti | P.IVA: ftcrfl65m69f839j