Il Tribuno
Fondatore: Alberico Giostra RSS Feed
"Il nostro Presidente non vuole dei leccapiedi. Ciò che vogliamo sono uomini indipendenti e integri che, una volta che avremo preso le nostre decisioni, concorderanno con ognuna di esse". Joseph Heller, "Gold" (1979)
   
News by Dire
Rassegna stampa a cura di Francesco Ferrari

IDV MILANO. IL CAPOGRUPPO IN CONSIGLIO PROVINCIALE LASCIA DI PIETRO E PASSA ALL'UDC: "Idv PROGETTO FINITO".

MILANO: PROVINCIA, CONSIGLIERE BIOLCHINI (IDV) PASSA ALL’UDC

Scritto da  Agenord Daniele Bonecchi

(AGENORD) - Milano, 21 ott. - Il consigliere provinciale Roberto Biolchini, fino a ieri capogruppo dell’Italia dei Valori, ha lasciato questa mattina il gruppo per passare all’Unione di Centro. La decisione è stata comunicata oggi al presidente del Consiglio provinciale Bruno Dapei. L’Italia dei Valori risulta così rappresentata dal solo consigliere Luca Gandolfi, mentre l’Udc conterà da oggi due esponenti, il capogruppo Alessandro Sancino e lo stesso Biolchini. Con quest’ultimo passaggio, l’aula di Palazzo Isimbardi risulta così composta: la maggioranza vede diciannove consiglieri del Popolo della Libertà e otto della Lega Nord e l’opposizione conta undici consiglieri in forza al Partito democratico, due all’Unione di Centro, uno per il gruppo Sinistra Ecologia e Libertà, uno per l’Italia dei Valori così come per la Lista Un’Altra Provincia/PdCI/PRC e per la Lista Penati. La reazione dell’Idv non si è fatta attendere: Biolchini come Scilipoti: i 'traditori' trovano sempre il modo di mascherare il loro voltagabbana con nobili parole. Dal partito dell'Italia dei Valori Biolchini ha ottenuto prestigiosi incarichi, che ha lasciato per costruire quello che lui definisce: "un progetto, realizzabile, di governo dell'Italia all'interno dell'area cattolica moderata". E dopo la defezione di Maria Maddalena Scognamiglio, mesi fa, anche le Idv, il gruppo provinciale di Di Pietro si è praticamente dissolto. E’ rimasto solo Luca Gandolfi.
http://www.agenparl.it/articoli/news/politica/20111021-milano-provincia-consigliere-biolchini-idv-passa-all-udc


La Nazione

Biolchini lascia Di Pietro per lo scudo crociato

"Italia dei Valori, progetto finito"

Pioltello, il consigliere provinciale spiega così il suo passaggio all’Udc. La linea nazionale del gruppo dipietrista non soddisfa più il politico

di Daniele Monaco

Pioltello, 22 ottobre 2011 - Roberto Biolchini cambia partito e si scatena la bufera. «Biolchini come Scilipoti», accusano gli ormai ex compagni dell’Italia dei Valori: «Il paragone non c’azzecca per niente», ribatte l’interessato facendo il verso ad Antonio Di Pietro. Il lido prescelto da Biolchini è l’Unione di centro. «Lascio l’Idv non condividendone le prospettive politiche - spiega -. È una decisione sofferta, ma la mia area di riferimento ideale è sempre stata quella centrista: sono difatti un moderato che ha militato e creduto nell’ultima Dc di Martinazzoli». Il consigliere del Comune di Pioltello e della Provincia passa così dal centrosinistra all’area cattolica del Terzo Polo, dove farà riferimento al segretario scudocrociato Antonio Santi e al capogruppo provinciale Alessandro Sancino.

Biolchini, il suo rapporto con la Giunta Concas cambierà?
«No. Ho scelto il Terzo polo proprio per per rispettare l’impegno preso con gli elettori di opposizione alla Giunta».

L’IdV vuole le sue dimissioni, dice che ha tradito il mandato degli elettori.
«In verità lascio l’Italia dei Valori come l’ho trovata quattro anni fa: con zero consiglieri a Pioltello. L’IdV dovrebbe ringraziarmi, perché solo grazie al mio impegno e al seguito personale che ho raccolto, il partito ha avuto voti e un rappresentante in Comune».

Forse in molti hanno votato l’IdV perché è il partito di Di Pietro.
«Certamente, ma a Pioltello ho avuto centinaia di preferenze».

Ma quali sono le ragioni di questa scelta?
«Mi sono esposto candidandomi sindaco, in solitaria. Dopo averci messo la faccia con gli elettori non voglio assecondare l’avvicinamento alla Giunta Concas che l’IdV vorrebbe a Pioltello. Non resto in un partito che agisce di convenienza. Le defezioni nel milanese dimostrano la stessa cosa e più di tutte quella di Giulio Cavalli, ex coordinatore milanese e consigliere regionale».

Alle provinciali tuttavia non c’è un sistema di preferenze, l’eletto è legato al partito.
«Non condivido più la prospettiva politica del partito IdV. All’inizio c’era un progetto centrista basato sulla Costituzione, ma nell’incontro di Vasto è nata l’idea di un “Unione 2” o un “Ulivo 2”. Ho militato nel Ppi e nella Margherita e ho evitato il Pd perché sono di centro. Infine, secondo me inoltre una coalizione di centrosinistra potrebbe vincere le elezioni ma non sarebbe governabile».

Quindi alle nuove provinciali si candiderà col Terzo polo?
«In realtà spero che si arrivi all’abolizione della Provincia e alla Città metropolitana prima delle prossime elezioni».


http://www.ilgiorno.it/martesana/cronaca/2011/10/22/605230-biolchini_sotto.shtml

Lista per Pioltello

da DICIOTTO anni per una città migliore


Biolchini cambia partito

 


Il consigliere provinciale dell’Italia dei Valori e nostro concittadino Roberto Biolchini ha annunciato il suo abbandono del partito di Di Pietro per approdare all’UDC. Attualmente Biolchini è anche consigliere comunale IdV a Pioltello; vedremo nei prossimi giorni se Biolchini passerà all’UDC anche nel nostro Consiglio (unendosi a Galimberti eletto nelle file dei Giovani per Pioltello/UDC) oppure se rassegnerà le dimissioni, lasciando il posto al primo dei non eletti IdV.

Rappresentante di spicco della Margherita pioltellese, Biolchini nel 2006 si presentò come capolista dell’Ulivo (la lista formata da DS e Margherita). Quando l’Ulivo si trasformò in PD, Biolchini (diventato nel frattempo vice sindaco) passò all’IdV insieme al consigliere Cutillo. Nel 2008 Biolchini fu allontanato dalla giunta per gravi screzi con il sindaco Concas. Nel 2009  venne eletto consigliere provinciale nelle file dell’IdV. A maggio del 2011 si è presentato come candidato sindaco dell’IdV e di una lista civica (Insieme per Pioltello). A soli quattri mesi, passa ora nell’UDC, dopo aver dato a più riprese segnali di sintonia con alcuni assessori di centrodestra della Provincia.

http://pioltello.wordpress.com/2011/10/21/biolchini-cambia-partito/


>


Bacheca
"ORLANDO NON SLOGGIA DALLA CAMERA" LA LETTERA DI PROTESTA DI VATINNO, IL SUO SUCCESSORE, USCITO DALL'IDV.
SONIA ALFANO NON E' PIU' UN'EUROPARLAMENTARE DEL'IDV.
IDV REGGIO. I PADRONI DEL PARTITO RIFIUTANO LE ISCRIZIONI DELLA SOCIETA' CIVILE E CHIEDONO RISARCIMENTI A MATTEO RIVA.
"LA MIA SQUALLIDA, NAUSEANTE, MORTIFICANTE ESPERIENZA IN IDV"

 

Il Tribuno   Home | Politica | Politica locale | Editoriali | Interviste | Contact | Leggi e codici | Dizionario sinonimi | Ricette | News | Commenti | P.IVA: ftcrfl65m69f839j