Il Tribuno
Fondatore: Alberico Giostra RSS Feed
"Il nostro Presidente non vuole dei leccapiedi. Ciò che vogliamo sono uomini indipendenti e integri che, una volta che avremo preso le nostre decisioni, concorderanno con ognuna di esse". Joseph Heller, "Gold" (1979)
   
News by Dire
Rassegna stampa a cura di Francesco Ferrari

DI PIETRO, 'C'E' O CI FA?': "RIMANE VALIDO LO SPIRITO DI VASTO". BERSANI: "TUTTI HANNO GUARDATO LA FOTO DI VASTO, NESSUNO HA ASCOLTATO IL SONORO".

28/11/2011

Di Pietro: per le alleanze rimane valido lo spirito di Vasto

L'Italia dei Valori intende portare avanti, anche a livello amministrativo, lo spirito di Vasto, cioe' un'area riformista in un sistema bipolare, dove i cittadini possono scegliere prima chi e' il sindaco di cui si fidano, qual e' la coalizione che l'appoggia, e qual e' il programma che porta avanti. In questo senso, noi faremo il possibile affinche' la colazione Pd-Idv-Sel, allargata a liste civiche e movimenti partecipi a questa proposta, ovviamente la' dove possibile. Cosi' il presidente dell'Italia dei Valori Antonio di Pietro, intervenuto a margine di un incontro a Firenze con i dirigenti gli amministratori e gli eletti dell'idv. 


Il Tribuno
BERSANI: "NON C'E' UN TAVOLO DI MAGGIORANZA. ALLEANZA DEI PROGRESSISTI E DEI MODERATI. MISURERO' TUTTI QUANTI DALLA RESPONSABILITA'"


28 novembre 2011

Casini sostiene che sull'appoggio a Monti si ridefiniscono le alleanze future. I vostri alleati Di Pietro e Vendola sono piuttosto critici. La foto di Vasto esiste ancora?

«Vorrei dire che tutti hanno guardato la foto di Vasto, ma nessuno ha ascoltato il sonoro. Io ho parlato di alleanza dei moderati e dei progressisti. Certamente il passaggio Monti non è irrilevante per le prospettive politiche. Non c'è un tavolo di maggioranza, noi andiamo quando Monti chiama, ma questa fase dà anche la misura del senso di responsabilità verso il Paese che ognuno si prende.
Il mio orizzonte resta una alleanza di legislatura tra moderati e progressisti per una decina di riforme sulla democrazia e sul sociale. 
Perché non basterà la transizione. Dopo gli ultimi 15 anni bisogna riformulare una prospettiva per il Paese. Io vedo positivamente quel che dice Casini, ma non posso ignorare le posizioni di Vendola, che non ostacolano affatto un passaggio delicato come questo. Anche io misurerò tutti quanti dall'assunzione di responsabilità che ci sarà. Chi vuol salvarsi da solo sbaglia strada».


http://www.bersanisegretario.it/dettaglio/113071/serve_una_manovra_equa_e_poco_recessiva?utm_source=facebook&utm_medium=social&utm_content=fb-bersani&utm_campaign=messaggero-28-11



>


Bacheca
"ORLANDO NON SLOGGIA DALLA CAMERA" LA LETTERA DI PROTESTA DI VATINNO, IL SUO SUCCESSORE, USCITO DALL'IDV.
SONIA ALFANO NON E' PIU' UN'EUROPARLAMENTARE DEL'IDV.
IDV REGGIO. I PADRONI DEL PARTITO RIFIUTANO LE ISCRIZIONI DELLA SOCIETA' CIVILE E CHIEDONO RISARCIMENTI A MATTEO RIVA.
"LA MIA SQUALLIDA, NAUSEANTE, MORTIFICANTE ESPERIENZA IN IDV"

 

Il Tribuno   Home | Politica | Politica locale | Editoriali | Interviste | Contact | Leggi e codici | Dizionario sinonimi | Ricette | News | Commenti | P.IVA: ftcrfl65m69f839j