Il Tribuno
Fondatore: Alberico Giostra RSS Feed
"Il nostro Presidente non vuole dei leccapiedi. Ciò che vogliamo sono uomini indipendenti e integri che, una volta che avremo preso le nostre decisioni, concorderanno con ognuna di esse". Joseph Heller, "Gold" (1979)
   
News by Dire
Rassegna stampa a cura di Francesco Ferrari

GRILLO: "IL MOVIMENTO A 5 STELLE E' MORTO..." ALLORA C'E' SPERANZA PER L'ITALIA...


02/03/2012 - IL CASO

Scontro sul blog, tensione tra i grillini

La home page del blog di Beppe Grillo con l'annuncio: "Il M5s è morto"

Il "Movimento a cinque stelle"
a rischio scissione, Grillo avvisa:
non siamo un partito, cambiamo
o scordiamoci le elezioni del 2013
A Rimini la due giorni di tensione
che può sancire la spaccatura

ROMA

«Il Movimento 5 stelle è morto, viva il Movimento 5 stelle». Beppe Grillo smantella tutto, ammazza la sua creatura politica? Lo lascerebbe intendere il titolo minaccioso che campeggia oggi sull’home page del suo blog. A far da titolo a un intervento che è in realtà una dura strigliata a chi sembra aver «scambiato» il M5S per un partito. Perchè «no, non è un partito», batte i pugni sul tavolo Grillo. Che avverte: «Se non cambiamo, meglio scordarci le politiche».

L’intervento del fondatore del M5S nasce da uno scambio di messaggi tra consiglieri comunali eletti con il movimento, che lamentano la mancanza di un’organizzazione interna e criticano alcune scelte di Grillo e di Gianroberto Casaleggio, la cui società gestisce i contenuti del blog. Il comico genovese, che pubblica la conversazione, con linguaggio colorito commenta: «Mi ha fatto cadere le palle».

«Alcuni hanno scambiato il M5S per un partito e ora si sentono a disagio», denuncia Grillo. Ma «il M5S non vuole essere partito». E chi non è d’accordo, «nessuno lo obbliga». Qualche militante, segnala il comico, ha organizzato un incontro a Rimini questo fine settimana: «L’elenco dei punti di discussione è degno della migliore partitocrazia con la proposta finale di un leader del M5S. Se non cambiamo - tuona - è meglio scordarci le politiche».

Apriti cielo. I militanti, letto l’intervento, hanno avviato sul blog un acceso dibattito. Con una spaccatura profonda tra chi è al 100% con Grillo e chi lo accusa invece di sbagliare a «sconfessare» iniziative partite dal basso per rimediare al «caos assoluto» che c’è nell’organizzazione del M5S. «Caro Beppe, potevi pensarci due volte prima di offendere persone che donano al movimento spesso anche i propri fine settimana», scrive Stefano. E un anonimo: «Sono deluso! Il M5S nei sondaggi lo si da a percentuali altissime» per le politiche 2013 «e lo si vuole smembrare?». La domanda resta sospesa.


http://www3.lastampa.it/politica/sezioni/articolo/lstp/444822/



>


Bacheca
"ORLANDO NON SLOGGIA DALLA CAMERA" LA LETTERA DI PROTESTA DI VATINNO, IL SUO SUCCESSORE, USCITO DALL'IDV.
SONIA ALFANO NON E' PIU' UN'EUROPARLAMENTARE DEL'IDV.
IDV REGGIO. I PADRONI DEL PARTITO RIFIUTANO LE ISCRIZIONI DELLA SOCIETA' CIVILE E CHIEDONO RISARCIMENTI A MATTEO RIVA.
"LA MIA SQUALLIDA, NAUSEANTE, MORTIFICANTE ESPERIENZA IN IDV"

 

Il Tribuno   Home | Politica | Politica locale | Editoriali | Interviste | Contact | Leggi e codici | Dizionario sinonimi | Ricette | News | Commenti | P.IVA: ftcrfl65m69f839j