Il Tribuno
Fondatore: Alberico Giostra RSS Feed
"Il nostro Presidente non vuole dei leccapiedi. Ciò che vogliamo sono uomini indipendenti e integri che, una volta che avremo preso le nostre decisioni, concorderanno con ognuna di esse". Joseph Heller, "Gold" (1979)
   
News by Dire
Rassegna stampa a cura di Francesco Ferrari

IDV MARCHE. LA RIVOLTA DELLA MINORANZA CONTRO FAVIA.

Torna all’elencoMARCHE

“Siamo contro la gestione centralistica di Favia”

ingrandisci carattere rimpicciolisci carattere invia ad un amico stampa

Ancona Non vogliono definirsi né dissidenti, né minoranza, ma iscritti al partito che contestano la gestione “centralistica” del coordinatore regionale David Favia. Lo hanno ribadito ieri, durante un incontro pubblico al quale hanno partecipato oltre una ventina di amministratori dipietristi e l’assessore regionale Serenella Moroder, di cui è stata “chiesta la testa a Roma”, ovvero l’espulsione dal partito. È la sintesi fatta da Ivano Rocchetti, del coordinamento regionale. “Stiamo dentro l’Idv perché credevamo che fosse il partito percepito dalla gente, e ci restiamo. Ma dopo il congresso regionale le cose sono cambiate”, a causa della “conduzione verticistica” attribuita a Favia. “Non esistono più padroni nelle fabbriche - ironizza Rocchetti - figuriamoci se possono esistere nei partiti!”. 

Due, in particolare, i punti considerati inaccettabili: “la guerra continua alla Moroder, al quale il governatore Spacca ha affidato una delega i cui risultati sono assolutamente validi”; e “l'ossessione con cui Favia ha voluto affossare il Comune di Ancona”. 

Quanto alle dichiarazioni rese alla stampa dal coordinatore regionale, secondo cui lo stesso Rocchetti, la Moroder e altri in contrasto con la sua linea non sarebbero iscritti, rilancia: “La Moroder ha la tessera numero 1 del 2011 e ha pagato 600 euro. È probabile che qualcuno non abbia rinnovato la tessera, ma il tesseramento non è chiuso e abbiamo pensato di fare un unico vaglia bancario per tutte le iscrizioni ancora in sospeso”. “Vogliamo l’unità del partito - continua - e che ogni componente sia valorizzata. Abbiamo chiesto l’immediata convocazione del coordinamento regionale, che non si riunisce da mesi, e chiediamo che nella rosa da presentare al sindaco di Ancona Gramillano ci siano anche i nominativi che possiamo segnalare noi”. Tra questi, quello dell’ex vicesindaco Pesaresi. Rocchetti avverte: “Siamo per una sana dialettica, e contro atti di prepotenza”.

domenica, 4 marzo 2012
 

Torna all’elenco 

FLASH NEWS



>


Bacheca
"ORLANDO NON SLOGGIA DALLA CAMERA" LA LETTERA DI PROTESTA DI VATINNO, IL SUO SUCCESSORE, USCITO DALL'IDV.
SONIA ALFANO NON E' PIU' UN'EUROPARLAMENTARE DEL'IDV.
IDV REGGIO. I PADRONI DEL PARTITO RIFIUTANO LE ISCRIZIONI DELLA SOCIETA' CIVILE E CHIEDONO RISARCIMENTI A MATTEO RIVA.
"LA MIA SQUALLIDA, NAUSEANTE, MORTIFICANTE ESPERIENZA IN IDV"

 

Il Tribuno   Home | Politica | Politica locale | Editoriali | Interviste | Contact | Leggi e codici | Dizionario sinonimi | Ricette | News | Commenti | P.IVA: ftcrfl65m69f839j