Il Tribuno
Fondatore: Alberico Giostra RSS Feed
"Il nostro Presidente non vuole dei leccapiedi. Ciò che vogliamo sono uomini indipendenti e integri che, una volta che avremo preso le nostre decisioni, concorderanno con ognuna di esse". Joseph Heller, "Gold" (1979)
   
News by Dire
Rassegna stampa a cura di Francesco Ferrari

LE AUTO BLU DEL GOVERNO E... QUELLE DELL'IDV.

logo asca

Governo: Di Pietro, Monti spieghi bando nuove auto blu

22 Marzo 2012 

(ASCA) - Roma, 22 mar - Il presidente dell'Idv, Antonio Di Pietro, ha presentato un'interrogazione a risposta scritta al ministro dell'Economia e al ministro della Pubblica amministrazione per chiedere il perche' di un ulteriore acquisto di auto blu, ''in palese contrasto con il contenimento dei costi della politica e della spesa pubblica''.

''Tra i bandi che compaiono sul sito del Ministero dell'Economia e delle finanze, infatti - spiega il leader Idv -, c'e' anche una gara per la 'fornitura in acquisto di berline medie con cilindrata non superiore a 1.600 cc e dei servizi connessi ed opzionali per le Pubbliche Amministrazioni', la cui base d'asta e' di oltre 9 milioni e mezzo di euro e il termine di presentazione delle offerte e' scaduto lo scorso 8 marzo''.

''Secondo un decreto legge (n. 78/2010) - si legge nel testo dell'interrogazione -, dal 2011 vige l'obbligo di non effettuare spese superiori all'80% rispetto a quella sostenuta nel 2009 per l'acquisto, la manutenzione, il noleggio e l'esercizio delle autovetture. La riduzione del numero, della cilindrata e dei costi delle cosiddette auto blu, inoltre, e' stata prevista anche dal decreto legge del 6 luglio 2011 (n. 98), mentre il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 13 gennaio di quest'anno ha esteso a Regioni ed Enti locali le misure di un precedente decreto, datato 3 agosto 2011, che stabiliva criteri di razionalizzazione e trasparenza per l'utilizzo di autovetture di servizio e di rappresentanza da parte delle pubbliche amministrazioni. Infine - segnala Di Pietro -, secondo il censimento del parco auto delle p.a. per il 2011, svolto da FormezPA su incarico della Funzione Pubblica, 800 macchine risultano inutilizzate. Alla luce di questa notizia e dei decreti citati - conclude il leader IdV - chiedo, quindi, al governo come intenda giustificare l'ulteriore acquisto di auto blu''.

com-ceg/sam/alf

La Mercedes di Antonio Di Pietro  Blitz quotidiano
la foto del divieto di sosta di Antonio Di Pietro.
17 gennaio 2012

Dopo De Magistris, anche Di Pietro parcheggia l’auto blu in divieto


ROMA – Dopo il parcheggio sulle strisce del sindaco di Napoli Luigi De Magistris immortalato dai fotografi di Repubblica, ecco un nuovo parcheggio “selvaggio” di un politico.

Si tratta della Mercedes scura di Antonio Di Pietro, immortalata da Libero in pieno centro a Roma a via Santa Maria in Via, dietro la Galleria Colonna, dove ha sede l’Idv.

Il parcheggio con tanto di striscia gialla non è riservato al partito dell’ex magistrato, scrive Libero, “ma bensì ai vicini di casa, cioè l’Autorità per l’Ener – gia Elettrica e il Gas, ai cui membri piacerebbe anche parcheggiare lì se non trovassero sempre il posto occupato. Del resto, c’è scritto perfino per terra. E chi ha provato ad avvertire i vigili ha trovato sempre la stessa risposta: non ci possiamo fare nulla”.


http://www.blitzquotidiano.it/photogallery/di-pietro-auto-divieto-sosta-1083920/


Semidiceviprima

Vasto:se Di Pietro conoscesse Seneca..Se..

18 SETTEMBRE 2011   
Un’auto di troppo



No, caro Di Pietro, non ci siamo. Festa dell’Italia dei Valori a Vasto, oggi, 17 febbraio, alle ore 11 circa. Di fianco alla targa (foto) c’è, a mo’ di scudetto, una dicitura che rimanda ad un comune di una regione vicina. L’auto, parcheggiata dove i mortali non possono, pena l’intervento della polizia municipale, è sistemata a lato di Palazzo d’Avalos, per noi Vastesi, semplicemente, lu Palazze, il Palazzo, dove, in questi giorni, il capo indiscusso ed indiscutibile dell’Idv sta dando il meglio di sé. Laddove, come appare assai probabile, l’auto di proprietà di un comune d’Italia sia stata utilizzata per portare qualche politico, autista al seguito, alla festa di un partito, ebbene, caro Di Pietro, non ci siamo proprio. Se quel politico è del suo partito (così sembrerebbe), lo redarguisca, si incazzi, come solo lei sa fare. La morale, diceva Seneca (caro Di Pietro, conosce Seneca?), è perfettamente uguale a se stessa. Significa che non si possono fare due pesi e due misure. Chiaro il concetto?

Giacinto Zappacosta

http://semidiceviprima.com/?p=15278



>


Bacheca
"ORLANDO NON SLOGGIA DALLA CAMERA" LA LETTERA DI PROTESTA DI VATINNO, IL SUO SUCCESSORE, USCITO DALL'IDV.
SONIA ALFANO NON E' PIU' UN'EUROPARLAMENTARE DEL'IDV.
IDV REGGIO. I PADRONI DEL PARTITO RIFIUTANO LE ISCRIZIONI DELLA SOCIETA' CIVILE E CHIEDONO RISARCIMENTI A MATTEO RIVA.
"LA MIA SQUALLIDA, NAUSEANTE, MORTIFICANTE ESPERIENZA IN IDV"

 

Il Tribuno   Home | Politica | Politica locale | Editoriali | Interviste | Contact | Leggi e codici | Dizionario sinonimi | Ricette | News | Commenti | P.IVA: ftcrfl65m69f839j