Il Tribuno
Fondatore: Alberico Giostra RSS Feed
"Il nostro Presidente non vuole dei leccapiedi. Ciò che vogliamo sono uomini indipendenti e integri che, una volta che avremo preso le nostre decisioni, concorderanno con ognuna di esse". Joseph Heller, "Gold" (1979)
   
News by Dire
Rassegna stampa a cura di Francesco Ferrari

TUTTI GLI UOMINI DI DI PIETRO. On. CIMADORO (COGNATO DI DI PIETRO): "A VOLTE LI CHIAMO CULATTONI"

"A volte li chiamo culattoni"Blitz quotidiano


Gay, Cimadoro (Idv): “A volte li chiamo culattoni. Io sono orgoglioso di essere normale”


ROMA – ''Tremaglia li chiamava culattoni, io li chiamo diversi. Poi, quando non parlo in pubblico mi scappa anche culattoni. Io invece sono orgoglioso di essere normale''. Cosi' Gabriele Cimadoro, deputato dell'Idv e cognato di Antonio Di Pietro, alla Zanzara su Radio 24.

''Per fortuna – aggiunge Cimadoro – noi eterosessuali siamo la maggioranza, loro una minoranza, altrimenti…E poi Di Pietro rappresenta un po' il machismo, anche nelle sue espressioni verbali''

Poi, da appassionato cacciatore, Cimadoro dice: ''Una volta Tonino veniva con me a sparare, adesso non ha piu' tempo. Vado in Serbia dove ci sono meno vincoli, pero' purtroppo sta arrivando l'Europa anche li'…''. Che emozioni le da' colpire un volatile, chiedono i conduttori Giuseppe Cruciani e David Parenzo?. ''Meglio di un orgasmo'', risponde Cimadoro.

L'esponente Idv, eletto nel collegio milanese, parla poi dell'uso del pass in citta': ''E' un privilegio? Forse, ma non rinuncio finche' il sindaco non decide di cancellarli. Io ho sia il pass per le corsie preferenziali, sia quello per il parcheggio nei posti riservati ai residenti e sulle strisce blu, ovunque. Quando passo per Milano vado di fretta, mi serve''.

''Sono stato eletto nel collegio milanese – spiega Cimadoro – per questo ho questi pass. Non rinuncio perche' le poche volte che vado a Milano lo uso, vado molto di fretta per prendere il treno il lunedi' e il venerdi'''.

E gli altri cittadini che vanno di fretta? chiedono i conduttori Giuseppe Cruciani e David Parenzo. ''E io che posso farci? Se a voi non e' permesso basta fare i deputati o i sindaci'', risponde Cimadoro. ''Comunque, ripeto. Se Pisapia decide di ritirarmeli – dice Cimadoro – non ne faro' una tragedia. Ma rinunciare no, lo faccio solo se lo fanno tutti gli altri''.


http://www.blitzquotidiano.it/politica-italiana/gay-cimadoro-idv-a-volte-li-chiamo-culattoni-io-sono-orgoglioso-di-essere-normale-1184633/




>


Bacheca
"ORLANDO NON SLOGGIA DALLA CAMERA" LA LETTERA DI PROTESTA DI VATINNO, IL SUO SUCCESSORE, USCITO DALL'IDV.
SONIA ALFANO NON E' PIU' UN'EUROPARLAMENTARE DEL'IDV.
IDV REGGIO. I PADRONI DEL PARTITO RIFIUTANO LE ISCRIZIONI DELLA SOCIETA' CIVILE E CHIEDONO RISARCIMENTI A MATTEO RIVA.
"LA MIA SQUALLIDA, NAUSEANTE, MORTIFICANTE ESPERIENZA IN IDV"

 

Il Tribuno   Home | Politica | Politica locale | Editoriali | Interviste | Contact | Leggi e codici | Dizionario sinonimi | Ricette | News | Commenti | P.IVA: ftcrfl65m69f839j