Il Tribuno
Fondatore: Alberico Giostra RSS Feed
"Il nostro Presidente non vuole dei leccapiedi. Ciò che vogliamo sono uomini indipendenti e integri che, una volta che avremo preso le nostre decisioni, concorderanno con ognuna di esse". Joseph Heller, "Gold" (1979)
   
News by Dire
Rassegna stampa a cura di Francesco Ferrari

"DI PIETRO PREPARA UNO SCHERZETTO A GRILLO"... SOFFIARGLI UN CONSIGLIERE REGIONALE.

5/4/2012

L'Idv sogna il colpaccio: vuole soffiare il supervotato Favia

Di Pietro prepara uno scherzetto a Grillo

 di Antonio Calitri  

Antonio Di Pietro sogna il colpaccio contro l'ex amico Beppe Grillo. E vorrebbe soffiare al comico genovese Giovanni Favia, il consigliere regionale più votato del Movimento 5 Stelle e oggi un po' in freddo con il suo capo, per inserirlo nella sua lista di candidati sicuri per il prossimo Parlamento e aprendo contemporaneamente le porte dell'Italia dei valori sul territorio emiliano romagnolo ai sempre più numerosi dissidenti del movimento grillino.

La guerra tra Idv e Movimento 5 Stelle, incominciata due anni fa dal comico che prima ha sposato la causa dell'ex pm di Mani pulite, poi gli ha sgonfiato il partito in molte parti d'Italia presentando la sua agguerrita lista non-politica, si potrebbe capovolgere di colpo con una vera e propria Opa di don Tonino sul Movimento 5 Stelle. Soprattutto in Emilia Romagna, la regione dove è incominciata l'avventura politica di Grillo con il Vaffa-day di Bologna e poi con il pienone fatto alle regionali del 2010, dove il Movimento 5 Stelle a sorpresa conquistò il 6% e due consiglieri regionali e fece andare su tutte le furie Di Pietro. Già perché dopo aver investito tantissimo in Emilia Romagna, soltanto qualche settimana prima del voto l'Idv era data oltre il 10%. Poi alla conta ufficiale, il partito di Di Pietro si fermò al 6,4%, addirittura un punto in meno rispetto alle europee dell'anno prima e fu chiaro il cannibalismo della lista di Grillo.

Che è continuato anche lo scorso anno alle comunali (di Bologna in particolare) e potrebbe perpetuarsi alle prossime tornate elettorali visto che se l'Idv funzionava bene come prima formazione antiberlusconiana, contro l'intera casa sembrano più credibili i grillini. Che però stanno vivendo il loro primo periodo travagliato con l'avvicinarsi delle politiche. I senatori del partito, cioè i primi a seguire il comico, a partire da alcuni consiglieri regionali e comunali, starebbero pensando di sfruttare il momento buono e visto che dai sondaggi per le politiche, il Movimento 5 Stelle è visto in ascesa, vorrebbero essere messi in lista per il Parlamento. O per lo meno così stanno facendo trapelare i loro nemici interni.

Fatto sta che le tensioni fratricide nel movimento non si contano, dalle liti in Piemonte tra i due consiglieri Davide Bono e Fabrizio Biolè, a quelle emiliane prima tra Grillo e il consigliere regionale Andrea Defranceschi, poi tra Favia e una parte dei grillini bolognesi che lo accusano di lavorare sottotraccia per farsi candidare alle politiche.

Lui smentisce a destra e a manca ma è chiaro che non riesce più a controllare il movimento e i veleni interni. Favia però resta il personaggio più mediatico dopo Grillo, è andato diverse volte alle trasmissioni di La7 e se l'è cavata bene. Tanto che Di Pietro gli avrebbe messo gli occhi addosso.

Un po' per rinnovare il partito con facce nuove, un po' nella speranza che il suo trasferimento possa portare molti dei voti dei grillini emiliani, l'ex pm sta lavorando per conquistarlo. Con Favia che al momento nega qualsiasi interesse, e non potrebbe fare altrimenti. Ma se la proposta diventerà concreta e il suo movimento continuerà ad attaccarlo, non è detto che non accetti.

E con lui, se non i voti, lo seguirebbero almeno metà dei consiglieri comunali sparsi per il territorio regionale.




>


Bacheca
"ORLANDO NON SLOGGIA DALLA CAMERA" LA LETTERA DI PROTESTA DI VATINNO, IL SUO SUCCESSORE, USCITO DALL'IDV.
SONIA ALFANO NON E' PIU' UN'EUROPARLAMENTARE DEL'IDV.
IDV REGGIO. I PADRONI DEL PARTITO RIFIUTANO LE ISCRIZIONI DELLA SOCIETA' CIVILE E CHIEDONO RISARCIMENTI A MATTEO RIVA.
"LA MIA SQUALLIDA, NAUSEANTE, MORTIFICANTE ESPERIENZA IN IDV"

 

Il Tribuno   Home | Politica | Politica locale | Editoriali | Interviste | Contact | Leggi e codici | Dizionario sinonimi | Ricette | News | Commenti | P.IVA: ftcrfl65m69f839j