Il Tribuno
Fondatore: Alberico Giostra RSS Feed
"Il nostro Presidente non vuole dei leccapiedi. Ciò che vogliamo sono uomini indipendenti e integri che, una volta che avremo preso le nostre decisioni, concorderanno con ognuna di esse". Joseph Heller, "Gold" (1979)
   
News by Dire
Rassegna stampa a cura di Francesco Ferrari

IDV, UN PARTITO PADRONALE. MA RAZZI E SCILIPOTI HANNO PAGATO LA PENALE?

  what is left?


Il partito padronale


Leggo sul Fatto la storia di un consigliere regionale dell’Idv che è stato espulso dal partito e si è visto recapitare un ingiunzione di pagamento di 130. 000 euro. Pare che nel partito di Di Pietro i candidati stipulino una specie di contratto che li obbliga a versare una penale di 100. 000 euro se, una volta eletti, abbandonano il partito o si dimettono (e sono anche costretti a versare le quote arretrate di contributi per il partito). Il consigliere regionale (si chiama Matteo Riva) di cui parla l’articolo del Fatto pare stia cercando di fare ricorso in tribunale. La cosa divertente è che qualcuno probabilmente penserà che un “contratto” del genere sia un ottimo modo per combattere il trasformismo (a proposito, ma Scilipoti e Razzi hanno pagato?). Io invece penso che sia un bel modo di avere un partito militarizzato e con meno democrazia interna. Mettiamo il caso che un giorno Di Pietro decida di andare in Parlamento e dire delle cose pazzesche, tipo, che so, che Monti è responsabile dei suicidi causati dalla crisi economica. In quel momento qualche parlamentare dell’Idv (se succedesse una cosa del genere) potrebbe avere una crisi di coscienza, decidere che ok l’opposizione, ma un livello di demagogia così pazzesco no, grazie. E magari potrebbe decidere di passare al Gruppo Misto. Per scelta politica. Però poi saprebbe di dover subire un’ingiunzione di pagamento di almeno 100.000 euro. E magari ci ripenserebbe.

Ok, come sappiamo la cosa su Monti e i suicidi Di Pietro l’ha detta davvero. E nessuno ha chiesto di uscire dall’Idv. Chissà, magari anche per via di quella penale lì. Mica scemo, questo Di Pietro.


http://antonellopaciolla.wordpress.com/2012/04/13/il-partito-padronale/



>


Bacheca
"ORLANDO NON SLOGGIA DALLA CAMERA" LA LETTERA DI PROTESTA DI VATINNO, IL SUO SUCCESSORE, USCITO DALL'IDV.
SONIA ALFANO NON E' PIU' UN'EUROPARLAMENTARE DEL'IDV.
IDV REGGIO. I PADRONI DEL PARTITO RIFIUTANO LE ISCRIZIONI DELLA SOCIETA' CIVILE E CHIEDONO RISARCIMENTI A MATTEO RIVA.
"LA MIA SQUALLIDA, NAUSEANTE, MORTIFICANTE ESPERIENZA IN IDV"

 

Il Tribuno   Home | Politica | Politica locale | Editoriali | Interviste | Contact | Leggi e codici | Dizionario sinonimi | Ricette | News | Commenti | P.IVA: ftcrfl65m69f839j