Il Tribuno
Fondatore: Alberico Giostra RSS Feed
"Il nostro Presidente non vuole dei leccapiedi. Ciò che vogliamo sono uomini indipendenti e integri che, una volta che avremo preso le nostre decisioni, concorderanno con ognuna di esse". Joseph Heller, "Gold" (1979)
   
News by Dire
Rassegna stampa a cura di Francesco Ferrari

CASTA INUTILE. DI PIETRO CHIEDE FIRME PER UNA LEGGE, CHE POTREBBE PRESENTARE QUALUNQUE PARLAMENTARE....

  

21 aprile 2012

Partiti: Di Pietro, parte raccolta firme in tutta Italia per Proposta di legge popolare

 "Parte oggi la campagna 'Giu' le mani dal sacco' contro il finanziamento pubblico ai partiti mascherato da rimborso elettorale". Lo dichiara il leader dell'Italia dei valori Antonio Di Pietro, che questa mattina sara' ai banchetti di Termoli

"L'Idv restituisce la parola ai cittadini che troveranno in tutte le piazze d'Italia i nostri banchetti e gazebo per la raccolta firme a sostegno della proposta di legge d'iniziativa popolare per abrogare i rimborsi elettorali", ha proseguito. "Cancellare lo sperpero immorale di denaro pubblico è l'unica strada per combattere alla fonte la corruzione e ristabilire la sovranità popolare tradita dopo il referendum del '93. Ancora una volta, saranno gli italiani a fare quelle riforme che il Parlamento non ha il coraggio di fare", ha concluso il leader Idv.


Legge di iniziativa popolare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La legge di iniziativa popolare è un istituto legislativo relativo all'iniziativa legislativa, presente anche in Italia, mediante il quale i cittadini possono, attraverso una raccolta di almeno 50.000 firme, presentare al Parlamento (o a un ente amministrativo locale, come la Regione) un progetto di legge, affinché questo sia poi discusso e votato.

In Italia il numero di firme necessarie alla presentazione di una legge di iniziativa popolare varia a seconda dell'istituzione, come anche tra regione e regione: per le leggi a carattere nazionale, da presentare in Parlamento, è necessario raccogliere almeno 50.000 firme, e presentare tale proposta alla Corte di Cassazione.

"Il popolo esercita l'iniziativa delle leggi, mediante la proposta, da parte di almeno cinquantamila elettori, di un progetto redatto in articoli" (art. 71 della Costituzione). Gli articoli 48 e 49 della successiva legge 25 maggio 1970, n. 352,[1] stabiliscono che il progetto, accompagnato dalle firme degli elettori proponenti, deve essere presentato a uno dei Presidenti delle due Camere, il quale lo presenta alla Camera di competenza, la quale deve verificare il computo delle firme e accertare la regolarità della richiesta. Non ci sono limiti se non quelli previsti per l'iniziativa riservata.


http://it.wikipedia.org/wiki/Legge_di_iniziativa_popolare







>


Bacheca
"ORLANDO NON SLOGGIA DALLA CAMERA" LA LETTERA DI PROTESTA DI VATINNO, IL SUO SUCCESSORE, USCITO DALL'IDV.
SONIA ALFANO NON E' PIU' UN'EUROPARLAMENTARE DEL'IDV.
IDV REGGIO. I PADRONI DEL PARTITO RIFIUTANO LE ISCRIZIONI DELLA SOCIETA' CIVILE E CHIEDONO RISARCIMENTI A MATTEO RIVA.
"LA MIA SQUALLIDA, NAUSEANTE, MORTIFICANTE ESPERIENZA IN IDV"

 

Il Tribuno   Home | Politica | Politica locale | Editoriali | Interviste | Contact | Leggi e codici | Dizionario sinonimi | Ricette | News | Commenti | P.IVA: ftcrfl65m69f839j