Il Tribuno
Fondatore: Alberico Giostra RSS Feed
"Il nostro Presidente non vuole dei leccapiedi. Ciò che vogliamo sono uomini indipendenti e integri che, una volta che avremo preso le nostre decisioni, concorderanno con ognuna di esse". Joseph Heller, "Gold" (1979)
   
News by Dire
Rassegna stampa a cura di Francesco Ferrari

"L'ITALIA RABBIOSA"... VA ANCHE CONTRASTATA, MA DEVI FARGLI SENTIRE CHE LA CAPISCI.

 Repubblica.it: il quotidiano online con tutte le notizie in tempo reale.

29
APR
2012

L’Italia rabbiosa


La dissimulazione è regola aurea della politica. Ma a prenderle per buone, le parole di Bersani non si possono che definire opportune.

Quella del leader democratico è una risposta come si deve all’antipolitica, perché è vero che all’epoca – e forse pure oggi – il Pd aveva in mano la vittoria elettorale, ed è vero che la fiducia a Monti è stato (anche) un gesto di responsabilità.

Il fatto è che la (ottima) risposta al refrain del fanno tutti schifo ancora  non basta. Perché l’Italia rabbiosa ha bisogno di fatti simbolici che la spiazzino, la stupiscano e la costringano a ragionare.

Giusta o sbagliata che sia, l’Italia rabbiosa vuole risposte su soldi ai partiti, dimissioni dei seriamente indagati, sobrietà dei comportamenti. Vuole sentire, e sentirlo emotivamente, che lo iato tra la classe dirigente e se stessa si assottiglia. Vuole sentirsi non separata, inclusa, non dissimile da chi la governa.

L’espressione di questo sentimento assume forme discutibili, e perfino pericolose. Ma non si risponde ad un sentimento vero alzando il sopracciglio, o ricordando a se stessi che il popolo ragiona un po’ alla grossa.  

Gli eredi di Gramsci dovrebbero saperlo bene. Se vuoi che il popolo stia con te, a questo popolo puoi anche dire no. E puoi perfino fargli cambiare idea.  Ma prima, almeno, devi fargli sentire che lo capisci.


http://bracconi.blogautore.repubblica.it/2012/04/29/litalia-rabbiosa/?ref=HROBA-1



>


Bacheca
"ORLANDO NON SLOGGIA DALLA CAMERA" LA LETTERA DI PROTESTA DI VATINNO, IL SUO SUCCESSORE, USCITO DALL'IDV.
SONIA ALFANO NON E' PIU' UN'EUROPARLAMENTARE DEL'IDV.
IDV REGGIO. I PADRONI DEL PARTITO RIFIUTANO LE ISCRIZIONI DELLA SOCIETA' CIVILE E CHIEDONO RISARCIMENTI A MATTEO RIVA.
"LA MIA SQUALLIDA, NAUSEANTE, MORTIFICANTE ESPERIENZA IN IDV"

 

Il Tribuno   Home | Politica | Politica locale | Editoriali | Interviste | Contact | Leggi e codici | Dizionario sinonimi | Ricette | News | Commenti | P.IVA: ftcrfl65m69f839j