Il Tribuno
Fondatore: Alberico Giostra RSS Feed
"Il nostro Presidente non vuole dei leccapiedi. Ciò che vogliamo sono uomini indipendenti e integri che, una volta che avremo preso le nostre decisioni, concorderanno con ognuna di esse". Joseph Heller, "Gold" (1979)
   
News by Dire
Rassegna stampa a cura di Francesco Ferrari

IDV GENOVA. E' GUERRA DOPO LA BATOSTA DEL 6 MAGGIO. ANZALONE ATTACCA DE SIMONE CHE SI DIMETTE. E CHIEDE POLTRONE...

14 maggio 2012

  

Genova - «De Simone non ha fatto nulla in questa campagna elettorale. Per questo lo ritengo il principale responsabile della batosta elettorale che abbiamo subito e non lo riconosco più come segretario provinciale. D’ora in poi, sarò io a trattare con gli alleati».

Stefano Anzalone, assessore uscente, rieletto in Comune, si autoproclama leader dell’Idv a Genova. Venerdì, davanti ai maggiorenti del partito, ha attaccato frontalmente il numero uno dei dipietristi sotto la Lanterna, Francesco De Simone. Che ha annunciato le proprie dimissioni innescando, così, una guerra interna dall’esito imprevedibile.

Anzalone, si dice che lei abbia davvero esagerato con De Simone. 
«Chi lo dice?»

Per esempio, Franco De Benedictis, capogruppo del suo partito in consiglio comunale.
«De Benedictis farebbe bene a stare zitto, visto che è uno dei responsabili del fallimento del nostro partito alle comunali».

E De Simone? 
«Prima delle elezioni è stato un fantasma, non ha fatto nulla per portare voti».

Ma lei lo ha attaccato violentemente. 
«Falso, ho solo fatto un ragionamento politico».

Quale? 
«Io ho preso 1.134 voti, sono stato il più votato del partito e il più votato in assoluto in proporzione ai voti riportati dalla lista. E sa perché?»

Me lo dica lei. 
«Perché io sto in mezzo alla gente e ho lavorato bene come assessore allo Sport».

A proposito, gira voce che lei abbia concesso contributi a pioggia alle società sportive con criteri poco trasparenti? 
«Non è vero. Sono stati fatti bandi pubblici, è tutto verificabile».

Così ora è lei a condurre le danze? 
«Sono stato delegato da Giovanni Paladini, segretario ligure, a seguire le trattative con i segretari della coalizione per Comune e municipi».

Una delega scritta? 
«No, solo verbale. Ma a me basta e avanza».

La motivazione? 
«Hanno fatto il mio nome dieci dei 19 consiglieri municipali eletti».

Circa la metà. 
«No, la maggioranza».

Non è che ha voluto far fuori De Simone per trattare di persona il suo ritorno in giunta se vincesse Doria? 
«Sono solo malignità. Io tratto i posti, l’indicazione dei nomi spetta a Paladini».

Quanti posti? 
«Due, ma non necessariamente tutti in giunta. C’è anche la presidenza del consiglio comunale».

E il ruolo di vicesindaco. 
«Sì, anche».

Veramente si parlava solo di un assessore Idv. 
«Questo lo dite voi. Due posizioni sono una richiesta equa, visto che al Pd andrà la presidenza della Provincia».

Qualcuno dice che Doria non la vuole. 
«Guardi che io posso benissimo tornare a fare il consigliere comunale, anche perché guadagnerei di più».

Com’è possibile? 
«Come assessore ho uno stipendio di circa 3 mila euro, da cui devo togliere un dieci per cento di contributo al partito».

Invece da consigliere? 
«Percepivo un’indennità di 1.100 euro più lo stipendio da poliziotto. Quando sono diventato assessore, economicamente ci ho rimesso».

Prima del voto ha spedito decine e decine di e-mail per cercare scrutatori. 
«La legge consente ai partiti designare gli operatori dei seggi».

Ma la lettera era firmata da lei, assessore e candidato. 
«Erano tutti miei conoscenti ai quali ho chiesto se erano disponibili ad accettare l’incarico»



Leggi l'articolo completo: «Ho arruolato scrutatori, e allora?» | Speciali |Il SecoloXIX 


>


Bacheca
"ORLANDO NON SLOGGIA DALLA CAMERA" LA LETTERA DI PROTESTA DI VATINNO, IL SUO SUCCESSORE, USCITO DALL'IDV.
SONIA ALFANO NON E' PIU' UN'EUROPARLAMENTARE DEL'IDV.
IDV REGGIO. I PADRONI DEL PARTITO RIFIUTANO LE ISCRIZIONI DELLA SOCIETA' CIVILE E CHIEDONO RISARCIMENTI A MATTEO RIVA.
"LA MIA SQUALLIDA, NAUSEANTE, MORTIFICANTE ESPERIENZA IN IDV"

 

Il Tribuno   Home | Politica | Politica locale | Editoriali | Interviste | Contact | Leggi e codici | Dizionario sinonimi | Ricette | News | Commenti | P.IVA: ftcrfl65m69f839j