Il Tribuno
Fondatore: Alberico Giostra RSS Feed
"Il nostro Presidente non vuole dei leccapiedi. Ciò che vogliamo sono uomini indipendenti e integri che, una volta che avremo preso le nostre decisioni, concorderanno con ognuna di esse". Joseph Heller, "Gold" (1979)
   
News by Dire
Rassegna stampa a cura di Francesco Ferrari

"GRILLO, STAI SERENO"... E STAI A CUCCIA, CHE E' IL TUO POSTO.


Bersani a Grillo: ora di' qualcosa di preciso...

combo bersani grillo 640

«A Grillo dico: "Sta sereno, ora sei un capo partito anche tu e non basterà bestemmiare gli altri, dì qualcosa di preciso per il paese ... e sta' sereno». 
Così il segretario del Pd Pier Luigi Bersani replica a Beppe Grillo che stamane lo ha attaccato come un «quasi 'morto'» e lo aveva invitato ad andar a lavorare. E poi aggiunge ironico: «Lui dice che sono quasi morto e noi semplici umani siamo tutti quasi morti, viviamo su quel quasi. Non so se Grillo invece ha altre possibilità!». Il leader del movimento 5 stelle lo ha definito «non morto (ma quasi), di un partito mai nato». 

« Bersani però è affranto: non potrà più costruire l'ennesimo inceneritore nella sua Emilia, a Parma non ci sarà un tumorificio come in altre città governate dal Pdmenoelle come con l'ebetino a Firenze (Matteo Renzi, ndr)», ha detto Grillo, che pubblica la definizione di «morto vivente» («creatura mostruosa generata dalla resurrezione di un cadavere») e diceva che si può riferire «a vari tipi di creature fantastiche, come ad esempio zombie, vampiri, mummie, o pdmenoellini» . 

«Il pollo che si crede un'aquila - prosegue Grillo, attaccando Bersani - è tornato sui suoi cavalli di battaglia elettorali ('Non cederemo ai populismi e ai qualunquismì) e alle argomentazioni politiche sulla vittoria del M5S a Parma dovuta a 'una destra che si è rimpannucciata sostenendo il grillinò. Rimpannucciato il grillino, belin, Bersani batte nell'eloquio Vendola 5 a 0!». 

Il comico è un fiume in piena, contro il segretario del Pd, che invita ad «accompagnare alla prima panchina con un sacchetto di becchime per i piccioni»: «Non è finita qui - scrive - Per il non morto (ma quasi) la crisi della destra provoca 'un vuoto d'arià. In pratica il peto in cui si dissolvono i partiti». All'affermazione di Bersani secondo qui il lavoro è un «punto inevaso» da Grillo, il fondatore del M5S replica: «Chi ha creato la disoccupazione? Il M5S oppure vent'anni di inciuci con il Pdl, di investimenti nei catorci della Fiat e nella cementificazione del Paese invece che in innovazione? Chi ha svenduto a debito la Telecom se non D'Alema condannandola a un nanismo industriale? Chi ha benedetto la legge sul precariato ieri e la 'ristrutturazionè dell'articolo 18 oggi? Prima di parlare di lavoro - conclude Grillo - Bersani dovrebbe lavorare, ci provi, in futuro ne avrà bisogno».





>


Bacheca
"ORLANDO NON SLOGGIA DALLA CAMERA" LA LETTERA DI PROTESTA DI VATINNO, IL SUO SUCCESSORE, USCITO DALL'IDV.
SONIA ALFANO NON E' PIU' UN'EUROPARLAMENTARE DEL'IDV.
IDV REGGIO. I PADRONI DEL PARTITO RIFIUTANO LE ISCRIZIONI DELLA SOCIETA' CIVILE E CHIEDONO RISARCIMENTI A MATTEO RIVA.
"LA MIA SQUALLIDA, NAUSEANTE, MORTIFICANTE ESPERIENZA IN IDV"

 

Il Tribuno   Home | Politica | Politica locale | Editoriali | Interviste | Contact | Leggi e codici | Dizionario sinonimi | Ricette | News | Commenti | P.IVA: ftcrfl65m69f839j