Il Tribuno
Fondatore: Alberico Giostra RSS Feed
"Il nostro Presidente non vuole dei leccapiedi. Ciò che vogliamo sono uomini indipendenti e integri che, una volta che avremo preso le nostre decisioni, concorderanno con ognuna di esse". Joseph Heller, "Gold" (1979)
   
News by Dire
Rassegna stampa a cura di Francesco Ferrari

"DI PIETRO ADDIO, NON C'E' DEMOCRAZIA". SE NE VA IL VICECOORDINATORE PROVINCIALE DI IMPERIA

POLITICA | sabato 29 gennaio, 10:07

Balloni: “Lascio perché nell’Idv non 

c’è democrazia, i vertici non amano 

le teste pensanti”

L’ormai ex vicecoordinatore provinciale dell’Italia dei Valori spiega i motivi che lo hanno portato a lasciare il partito dopo tanti anni di militanza. “Tutto sta crollando inesorabilmente”.


Prosegue la tensione politica all'interno dell'Italia dei Valori dove, dalla scorsa estate ad oggi, alcuni tesserati hanno abbandonato il partito. L'ultimo in ordine di tempo è stato il vicecoordinatore provinciale Paolo Balloni, già consigliere povinciale e candidato sindaco di Riva Ligure, che si è dimesso con tono polemico. "Dopo circa 10 anni di permanenza nell'Italia dei Valori, essendo stato uno dei primi iscritti, non mi riconosco più in questo partito, troppe cose sono cambiate, specialmente nell'ultimo anno, in particolar modo dopo la nomina di assessore regionale da parte dell'avv. Cascino. Perciò ho dato le dimissioni irrevocabili da vicecoordinatore provinciale, da componente del coordinamento, da iscritto e in consiglio comunale a Riva ligure come capogruppo toglierò immediatamente lo stemma dell'Idv".

Come mai questa decisione ?

Le motivazioni sono tante.

Beh me le dica.

Contesto la condotta verticistica a livello regionale e provinciale, non esiste democrazia all'interno del gruppo locale, c'è poco dialogo e poca chiarezza, le decisioni prese dal coordinamento sono abbastanza inutili, non vanno quasi mai a buon fine. Come vicecoordinatore riunivo il direttivo una volta al mese con ordini del giorno politici che portassero discussioni costruttive, anche con critiche, per far crescere il partito, improvvisamente senza motivo e senza una delibera ufficiale del coordinamento le convocazioni sono state fatte da altro membro del coordinamento: questo è che uno dei molteplici motivi che mi hanno indotto alle dimissioni, i vertici non amano le teste pensanti.

Me ne dica delle altre.

Il coordinatore provinciale Gabriele Cascino per impegni regionali è sempre stato poco presente sul territorio, creando forti malumori all'interno del gruppo. Ho accettato la carica di vicecoordinatore sperando che questo incarico, con la mia esperienza e la mia buona volontà, portasse all'interno del coordinamento una nuova linfa u una sana democrazia, ma mi sbagliavo.

Perché ?

Mi era stata data carta bianca, però le mie proposte sono risultate vane, ho combattuto contro i mulini a vento, invece di essere aiutato sono stato lasciato solo. Mi sono adoperato, mettendoci la faccia per cercare una sede adeguata con collocazione nel capoluogo, ho contattato per mesi agenzie, ho fatto preparare una bozza di contratto dall'agenzia, ma poi nessuno di quelli autorizzati alla firma si e mai presentato in agenzia per visione e firma del contratto, e parlo del coordinatore provinciale o di quello regionale. Ho fatto il vice senza portafoglio e senza poter discutere di queste problematiche con i vertici, insomma non avere niente in mano.

La vedo bello carico, allora me ne dica delle altre.

Il circolo Italia dei Valori Falcone e Borsellino di Imperia, sembra in procinto di chiudere dopo un anno e mezzo di vita, il presidente si è dimesso il circolo non è mai stato riconosciuto a livello nazionale. di chi è la colpa ? Dopo le dimissioni del coordinatore cittadino di Imperia e Golfo Dianese un giornalista mi ha chiesto una dichiarazione, il giorno successivo il coordinatore mi ha fatto una filippica che non finiva più. come ho carta bianca e non posso dire due parole ai giornali ? Dopo 15 anni di consigliere comunale e centinaia di articoli non posso parlare ?

Quindi in definitiva ?

Quindi meglio abbandonare subito questo partito. Voglio precisare che nell'ultimo anno quattro dirigenti hanno dato le dimissioni e sono Sergio D'Aloisio, Mauro Delucis, Luigi Depaulis e me, una vera disfatta per il partito, il coordinatore provinciale non si rende conto che tutto sta crollando inesorabilmente.

 Federico Marchi


Il Secolo XIX

Si è dimesso il vice coordinatore dell’Idv

29 gennaio 2011
   | Loredana Grita

Balloni se ne va dall’Idv in rotta di collisione con il segretario provinciale

Una dispora: dopo l’uscita di scena di Sergio D’Aloisio, Mauro Delucis e Luigi Depaulis, adesso è Paolo Balloni, uno dei fondatori del partito di Di Pietro in provincia di Imperia ad andarsene. E il numero dei migranti verso altri lidi, da Fli, al Pd, alla Lega Nord, è destinato ad aumentare.Balloni non solo ha rassegnato le dimissioni da vice coordinatore provinciale, ma ha anche cancellato il simbolo dell’Idv dalla lista in cui è stato eletto consigliere comunale a Riva Ligure, decisione peraltro condivisa con Enza Nicodemo, il secondo consigliere eletto a Riva Ligure sotto il segno di Di Pietro. «Non mi riconosco più in questo partito, gestito in maniera verticistica, dove è bandito il dialogo né sono permesse critiche ancorché costruttive», dice Balloni, oltre dieci anni di militanza, già consigliere dell’Idv in Provincia.

Le critiche hanno un destinatario: Gabriele Cascino. segretario provinciale votato nel congresso dello scorso mese di luglio oltre che assessore nella giunta Burlando. «Troppe cose sono cambiate - insiste Balloni - specialmente dopo la nomina ad assessore dell’avvocato Cascino che proprio in virtù dell’incarico in Regione è poco presente sul territorio con i conseguenti malumori da parte del gruppo».(...)



>


Bacheca
"ORLANDO NON SLOGGIA DALLA CAMERA" LA LETTERA DI PROTESTA DI VATINNO, IL SUO SUCCESSORE, USCITO DALL'IDV.
SONIA ALFANO NON E' PIU' UN'EUROPARLAMENTARE DEL'IDV.
IDV REGGIO. I PADRONI DEL PARTITO RIFIUTANO LE ISCRIZIONI DELLA SOCIETA' CIVILE E CHIEDONO RISARCIMENTI A MATTEO RIVA.
"LA MIA SQUALLIDA, NAUSEANTE, MORTIFICANTE ESPERIENZA IN IDV"

 

Il Tribuno   Home | Politica | Politica locale | Editoriali | Interviste | Contact | Leggi e codici | Dizionario sinonimi | Ricette | News | Commenti | P.IVA: ftcrfl65m69f839j