Il Tribuno
Fondatore: Alberico Giostra RSS Feed
"Il nostro Presidente non vuole dei leccapiedi. Ciò che vogliamo sono uomini indipendenti e integri che, una volta che avremo preso le nostre decisioni, concorderanno con ognuna di esse". Joseph Heller, "Gold" (1979)
   
News by Dire
Rassegna stampa a cura di Francesco Ferrari

TUTTI GLI (ex)UOMINI DI DI PIETRO. On: MISITI: "BERLUSCONI MI FACCIA MINISTRO E PASSO CON LUI"


Governo, Misiti (Mpa) senza pudore: “Berlusconi mi faccia ministro e passo al Pdl”

Mi faccia Ministro, anche sottosegretario può andare. Se non gli garba mi nomini delegato di governo, ad esempio per l’alta velocità da Salerno a Palermo, ma prima si presenti con i soldi: 20 miliardi di euro per i fondi Fas tolti al Sud e passo con lui”. Il deputato dell’Mpa, ex Idv e prima ancora ex Pci, Aurelio Misiti,  in una intervista al ‘Corriere della Sera’ si mette pubblicamente in vendita.

Per il 75enne originario di Melicucco (RC), Berlusconi fa bene a ”corteggiarlo”. ”Io vado a progetto e vado con chi accetta”, confessa. E poi qual è la novità? ”Mpa era alleato con il Pdl e lì deve tornare” perché ”o si continua con Berlusconi o l’Italia è rovinata”.

Da settimane Misiti lavora per portare i colleghi di partito nel sempre accogliente alveo del governo. Sulla sfiducia al ministro Sandro Bondi, ad esempio, non ha seguito le indicazioni del suo leader Raffaele Lombardo e oggi, quando in Aula arriverà il caso Ruby, potrebbe nuovamente schierarsi con la maggioranza“Ogni voto su Berlusconi è diventato una fiducia. Se l’Mpa lancerà un diktat contro la richiesta di rinviare le carte alla Procura di Milano – avverte il nuovo ‘responsabile’ – noi voteremo col Pdl”. Il ‘noi’ non è un plurale maiestatis, ma sta per noi dell’Mpa che “rischia di dividersi al suo interno, alcuni di noi potrebbero non votare a titolo personale. D’altronde, anche Fini e Casini sono sempre stati contrari ad autorizzare le richieste della magistratura”.

Hanno i numeri per mandare a casa Berlusconi? No. Allora non possono fare i disfattisti. Un altro premier non c’è, quindi – ammonisce l”autonomo autonomista’ – o si continua con Berlusconi o l’Italia è rovinata”.

“Se Fini e Casini non riescono ad evitare le questioni personali saranno sconfitti dalla storia. Spero che vengano illuminati. Il terzo polo non ha un progetto, è solo un’alleanza elettorale. E’ un Casini al quadrato. Come possono andare d’accordo l’anima ex fascista e quella ex democristiana?“, chiede Misiti.

La campagna messa in atto contro il premier rischia, a detta del politico calabrese, di rivelarsi un boomerang per l’opposizione. “A forza di dare la caccia al ‘Caimano’ – sottolinea l’autonomista – hanno rafforzato Berlusconi, i leader delle opposizioni parlano con un linguaggio vecchio, sono fermi a prima del Muro di Berlino. Sono 15 anni che tentano la spallata per via giudiziaria, ma non ci sono mai riusciti. Posso capire l’ammucchiata proposta da D’Alema, ma la spallata dei giudici proprio no”.

Insomma, quel che serve è “senso di responsabilità su tutti i provvedimenti”. Pressioni da parte del Pdl “ce ne sono. E se l’Mpa non firmerà in blocco un’alleanza di governo rischia di sparire, perché ci saranno delle alleanze individuali”. Nulla di strano per il sorprendente autonomista calabrese: “L’Mpa era alleato con il centrodestra, si tratterebbe di farlo tornare da dove proviene”.

Raffaele Emiliano    

 http://www.newnotizie.it/2011/02/03/governo-misiti-mpa-senza-pudore-berlusconi-mi-faccia-ministro-e-passo-al-pdl/





>


Bacheca
"ORLANDO NON SLOGGIA DALLA CAMERA" LA LETTERA DI PROTESTA DI VATINNO, IL SUO SUCCESSORE, USCITO DALL'IDV.
SONIA ALFANO NON E' PIU' UN'EUROPARLAMENTARE DEL'IDV.
IDV REGGIO. I PADRONI DEL PARTITO RIFIUTANO LE ISCRIZIONI DELLA SOCIETA' CIVILE E CHIEDONO RISARCIMENTI A MATTEO RIVA.
"LA MIA SQUALLIDA, NAUSEANTE, MORTIFICANTE ESPERIENZA IN IDV"

 

Il Tribuno   Home | Politica | Politica locale | Editoriali | Interviste | Contact | Leggi e codici | Dizionario sinonimi | Ricette | News | Commenti | P.IVA: ftcrfl65m69f839j