Il Tribuno
Fondatore: Alberico Giostra RSS Feed
"Il nostro Presidente non vuole dei leccapiedi. Ciò che vogliamo sono uomini indipendenti e integri che, una volta che avremo preso le nostre decisioni, concorderanno con ognuna di esse". Joseph Heller, "Gold" (1979)
   
News by Dire
Rassegna stampa a cura di Francesco Ferrari

DE MAGISTRIS CHIEDE A VENDOLA DI SOSTENERLO.

De Magistris: Vendola mi sostenga. Migliore: Sel divisa in due

10 marzo 2011

“Il Pd, dopo aver a lungo tentennato, ha gettato quella maschera che noi avevamo visto da tempo: non vuole cambiare. I democratici cercano di ricomporre la situazione uscita dalle primarie e di sancire una continuita’ col bassolinismo”. Luigi De Magistis, candidato a sindaco di Napoli, con un’intervista al quotidiano online Affaritaliani.it, boccia la scelta del Pd napoletano di appoggiare la candidatura del prefetto Morcone. Poi, l’europarlamentare dell’Idv si rivolge a Vendola: ” Per Napoli e’ una scelta epocale e Sel dovrebbe assolutamente partecipare a questo progetto: mi auguro che sabato ci sia una votazione che vada in questa direzione”.
Mastella? “Quello che dice non mi interessa, penso ai napoletani”.
Il Pd ha scelto di appoggiare il prefetto Morcone. Che cosa ne pensa? “Il Pd, dopo aver a lungo tentennato, ha gettato quella maschera che noi avevamo visto da tempo: non vuole cambiare e non ha voluto appoggiare una candidatura di cambiamento come la mia, espressione di una forte mobilitazione della societa’ civile”.
Perche’ i Democratici hanno scelto Morcone? “Questo rientra nell’esigenza del Pd di ricomporre in qualche modo la situazione uscita dalle primarie e di sancire una continuita’ col bassolinismo, tanto e’ vero che i primi commenti entusiasti nei confronti di Morcone si sono levati dalla corrente bassoliniana del Pd napoletano”.
Che cosa si aspetta dalla campagna elettorale? “Ci sara’ un confronto leale ma molto duro e profondo perche’ la posta in gioco e’ altissima: ovvero di evitare che Napoli vada o in mano alla destra rappresentata da Cosentino, visto che Nicola Lettieri e’ stato presentato a Berlusconi proprio da Cosentino, o che ritorni complessivamente nelle mani di chi ha amministrato in gran parte male negli ultimi anni”.
Intanto Vendola non ha ancor deciso se appoggiare lei o il prefetto… “Faccio un appello a Sel a fare una scelta chiara e a non cadere nel politichese. Appoggiare Morcone significa rimanere nel solco di quello che e’ stato fatto in questi anni attraverso una faccia apparentemente nuova. Sostenere invece la coalizione fatta in parte da partiti e molto dalla societa’ civile e dalle associazioni che sta appoggiando la mia candidatura significa proporre a Napoli un cambiamento forte. Un laboratorio politico per il quale Vendola si sta muovendo a livello nazionale. Per Napoli e’ una scelta epocale e Sel dovrebbe assolutamente partecipare a questo progetto: mi auguro che sabato ci sia una votazione che vada in questa direzione”.
Mastella si e’ candidato a sindaco e ha dichiarato che lei gli ha rovinato la vita…”Questa e’ una campagna elettorale per i napoletani e per la citta’. Mastella puo’ dire quello che vuole, non mi interessa. Il suo e’ un libero sfogatoio”.
Si dice che Di Pietro sia contento della sua candidatura a Napoli perche’ in questo modo si e’ sbarazzato di un competitor per la leadership del partito… “Sono felicissimo che Di Pietro el’Idv sostengano la mia candidatura per i napoletani e per la citta’. La mia candidatura ha una forte caratterizzazione di garanzia e di indipendenza. Questa e’ una sfida anche per l’Idv: quella di proporsi per il governo di una citta’ strategica in Italia e nel Mediterraneo. Una citta’ in gravissima difficolta’ sotto ogni punto di vista: per l’Idv e’ una scelta di coraggio”.
“La situazione tra Morcone e De Magistris e’ di parita’. Sabato mattina ci sara’ le decisione ufficiale di Sel su quale candidato sostenere a sindaco di Napoli”. Lo spiega, con un’intervista al quotidiano online Affaritaliani.it, Gennaro Migliore, braccio destro di Nichi Vendola. Il leader di Sel del capoluogo campano e’ il garante della sfida che sta mettendo in fibrillazione il partito: “Una discussione vera che attiene al giudizio complessivo sull’esperienza degli ultimi 15 anni”. Si dice che Sel sia orientata a convergere sulla candidatura del prefetto Morcone, sostenuta dal Pd, dopo la riunione della federazione provinciale di ieri. Come stanno le cose? “Siamo nel pieno della discussione quindi questo orientamento non so da chi viene desunto. In realta’ ieri sera le agenzie uscivano con un nostro orientamento a favore di De Magistris e nelle prossime ore e’ possibile che il risultato cambi. In questo momento sono impegnato a svolgere la funzione di garante di questa discussione che si e’ aggiornata a sabato mattina. Una discussione vera che attiene al giudizio complessivo sull’esperienza degli ultimi 15 anni”. A che punto e’ il duello tra De Magistris e Morcone? “Premetto che non e’ un referendum. Ci sono stati degli interventi, ognuno dei quali ha portato un contributo, e la situazione e’ di parita’. sabato ci sara’ le decisone ufficiale”.




>


Bacheca
"ORLANDO NON SLOGGIA DALLA CAMERA" LA LETTERA DI PROTESTA DI VATINNO, IL SUO SUCCESSORE, USCITO DALL'IDV.
SONIA ALFANO NON E' PIU' UN'EUROPARLAMENTARE DEL'IDV.
IDV REGGIO. I PADRONI DEL PARTITO RIFIUTANO LE ISCRIZIONI DELLA SOCIETA' CIVILE E CHIEDONO RISARCIMENTI A MATTEO RIVA.
"LA MIA SQUALLIDA, NAUSEANTE, MORTIFICANTE ESPERIENZA IN IDV"

 

Il Tribuno   Home | Politica | Politica locale | Editoriali | Interviste | Contact | Leggi e codici | Dizionario sinonimi | Ricette | News | Commenti | P.IVA: ftcrfl65m69f839j